Il conformismo durante l'adolescenza: perché è comune?

Gli adolescenti tendono a conformarsi al loro gruppo di coetanei per paura di essere rifiutati. Assicuriamoci che ciò non arrechi loro alcun danno.
Il conformismo durante l'adolescenza: perché è comune?
Mara Amor López

Scritto e verificato da la psicologa Mara Amor López.

Ultimo aggiornamento: 27 dicembre, 2022

L’adolescenza è una fase complicata per i ragazzi, poiché i giovani affrontano molti cambiamenti e sono in cerca della propria identità. Durante questo periodo, è comune notare una certa tendenza al conformismo in alcuni adolescenti, poiché sono molto vulnerabili alle pressioni del gruppo dei coetanei. Il risultato è che smettono di lottare per essere se stessi.

Per fortuna questo atteggiamento diminuisce con il passare del tempo, man mano che il giovane costruisce la sua identità e diventa più autonomo. Quando è in grado di pensare ed essere se stesso, riesce anche a resistere alle pressioni del suo gruppo di coetanei.

“Il conformismo è il carceriere della libertà e il nemico della crescita”.

-John F. Kennedy-

Cos’è il conformismo durante l’adolescenza?

Adattarsi al gruppo.

Il conformismo implica tutti quei cambiamenti che coinvolgono le opinioni personali o il comportamento di una persona che si verificano a seguito della pressione esercitata da altri su di essa.

A volte, questa pressione del gruppo non è del tutto vera, ma è l’adolescente stesso che agisce secondo ciò che pensa che il gruppo pensi. In altri casi, la pressione è reale.

Il gruppo di amici è molto importante in questa fase e aiuta i ragazzi a costruire la propria identità. Il problema sorge quando i giovani sono troppo conformati o troppo dipendenti dai loro amici. Questo può avere conseguenze negative per lo sviluppo della tua identità.

Perché compare la conformità?

Le cause possono essere diverse e secondo Solomon Asch le più importanti sono le seguenti:

  • Pensieri di inferiorità: alcuni giovani credono che le idee del gruppo siano più preziose delle loro e anche molto più affidabili. Per questo motivo, i ragazzi con bassa autostima tendono a conformarsi più facilmente degli altri e arrivano a integrare quelle idee o valori come propri. Logicamente, anche i fattori personali e le caratteristiche del gruppo giocano un ruolo qui.
  • Bisogno di appartenenza: molti adolescenti seguono le opinioni o le idee del gruppo pur di essere accettati, anche se non condividono la stessa opinione. La paura di essere rifiutati li porta a conformarsi pubblicamente al gruppo, anche se non lo fanno in privato.
  • Il tipo di attaccamento durante l’infanzia: si è visto che l’attaccamento insicuro rende il bambino più incline al conformismo nell’adolescenza.

Cosa possono fare i genitori?

L’adolescenza è una fase complicata ed è molto importante stabilire limiti e regole chiari fin dall’infanzia. Questi devono essere appropriati per ogni età e con le relative conseguenze in caso di mancato rispetto.

In linea con questo, i genitori possono aiutare i nostri figli nei seguenti modi:

  • Motiva le tue aspirazioni e i tuoi sogni.
  • Evita le lotte di potere e consenti loro di sperimentare da soli i risultati positivi o negativi delle loro azioni.
  • Mantenere una comunicazione fluente e promuovere un dialogo onesto, senza evitare argomenti difficili.
  • Aiuta i nostri figli a rilevare quelle situazioni di conformismo per smettere di farlo e aspirare a raggiungere la loro versione migliore.
  • Lavora con loro i pensieri e le credenze che li limitano.
  • Educare gli adolescenti a promuovere la fiducia in se stessi, a garantire loro una buona autostima e forza sufficiente. In questo modo, possono diventare adolescenti non influenzati e adulti di successo.
Mamma e figlio.

Il conformismo durante l’adolescenza

Tutte le persone hanno la tendenza a conformarsi per essere accettate dagli altri e gli adolescenti non sono da meno.

L’adolescenza è una fase in cui l’accettazione dell’ambiente è essenziale e se per questo devono seguire i pensieri o le idee del loro gruppo di coetanei, lo faranno nonostante non li condividano.

È importante lavorare con gli adolescenti in tutti questi aspetti. Dobbiamo chiarire loro che devono essere se stessi e sforzarsi sempre di essere la loro versione migliore, senza competere con nessuno e solo per la propria soddisfazione.

Un ragazzo o una ragazza con una buona autostima saranno meno conformisti e manipolabili dai loro gruppi di coetanei.

“Sono soddisfatto di quello che mi danno, per paura di uscire e cercare quello che voglio veramente”.

-Elisabet Benavent-

Potrebbe interessarti ...
Dinamiche di gruppo per adolescenti: ecco come usarle
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Dinamiche di gruppo per adolescenti: ecco come usarle

Per capire come funzionano le dinamiche di gruppo per gli adolescenti, dobbiamo, in primo luogo, chiarire i concetti di pubertà e adolescenza.




Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.