L'albero delle emozioni: cosa dovreste sapere

Le emozioni nei bambini si muovono a grande velocità. Come riconoscerle per comprenderle meglio?
L'albero delle emozioni: cosa dovreste sapere

Ultimo aggiornamento: 22 settembre, 2021

Avete mai sentito parlare dell’albero delle emozioni? Sapete come viene interpretato e per cosa può essere utilizzato?

Questa analogia vi permette di saperne un po’ di più sull’intelligenza emotiva e di imparare come accompagnare i vostri figli nel processo di sviluppo di questa abilità. Il modello ha diverse applicazioni, a seconda dell’obiettivo da raggiungere. Scopriamolo insieme in questo articolo.

Le parti dell’albero e le emozioni

Aiutare i bambini a sviluppare la propria intelligenza emotiva non si limita ad incoraggiarli a mostrare le proprie emozioni e a capire quelle degli altri. Richiede inoltre di fornire loro gli strumenti necessari affinché possano connettersi efficacemente con i loro sentimenti e quelli dell’ambiente. Questa si chiama competenza emotiva.

Se prendete come base la struttura perfetta di un albero, potete individuare in essa le diverse competenze emotive:

  • Radici: sono le competenze emotive sottostanti, che includono la comprensione, la percezione e il rispetto dell’altro. Anche la conoscenza di sé, l’autoregolazione e l’autostima. Senza questa base non c’è albero.
  • Tronco: questa parte collega la visione di sé (radici) con la relazione con gli altri, attraverso competenze emotive di base. Tra queste ci sono la flessibilità, la capacità di adattamento, il modo di reagire emotivamente, la creatività, l’empatia, l’iniziativa e l’ottimismo.
  • Foglie, rami e frutti: è l’area dei risultati e riunisce le competenze emotive esecutive, che fanno riferimento al lavoro di squadra, alla comunicazione, alla gestione dello stress, alla delega, all’assertività, alla negoziazione e all’ascolto attivo.
il bambino e il padre piantano un albero nella foresta

“Se sapessi che il mondo finirà domani, pianterei ancora un albero oggi.”

-Martin Luther King-

I bambini hanno bisogno di un albero equilibrato

Lo sviluppo delle competenze emotive dei bambini inizia a casa ed è strettamente legato allo stile genitoriale adottato dai genitori. In questo senso, comportamenti estremi, come ignorare o disapprovare le emozioni, non costruiscono un ambiente sano per i bambini.

Invece, è possibile intraprendere azioni per aiutare l’albero delle emozioni dei bambini a crescere sano e robusto. Alcune sono le seguenti:

  • Rafforzare la base (le proprie radici): far riconoscere ai bambini i propri sentimenti ed emozioni.
  • Insegnargli a connettersi con gli altri, attraverso le emozioni: questo favorisce lo sviluppo di una struttura solida (tronco), con relazioni interpersonali genuine e di fiducia.
  • Ascoltare con attenzione le loro emozioni e prestare attenzione ai loro bisogni: in linea con ciò, è anche importante spiegare loro che per raggiungere determinati traguardi (foglie e frutti) devono essere rispettati determinati limiti. Pertanto, alcuni comportamenti emotivi non sono appropriati per mantenere un buon rapporto con gli altri.

Se riuscite ad applicare questi passaggi, siete pronti per incoraggiare uno sviluppo emotivo stabile nei vostri figli. In futuro, questo influenzerà positivamente la sua salute fisica, psicologica e sociale.

 Altri modi per applicare il concetto dell’albero delle emozioni

Un albero significa molto in sé, poiché ci dà un’immagine di forza e robustezza. È anche un simbolo di vita, come l’albero di Natale.

Per questo motivo l’albero delle emozioni è molto usato nelle scuole per i bambini per appendere ai rami alcune carte con i loro sentimenti e pensieri. Questo è un modo per condividere le emozioni con gli altri e capire che tutti attraversano gli stessi momenti di apprendimento e crescita.

Un altro esempio è l’albero delle emozioni di Pip Wilson, uno psicologo britannico che ha creato dei divertenti disegni di personaggi (blob), situati in diverse parti di un albero. Secondo i suoi studi, quando un bambino sceglie un certo blob, rivela quali sono le sue capacità emotive e come si sente in relazione a se stesso e agli altri.

Attraverso questo esercizio è possibile rilevare problemi emotivi nei bambini, come il bambino introverso che non riesce ad esprimere le proprie emozioni di fronte a diverse situazioni stressanti. O ancora, scoprire se un bambino ha tratti da leader, è un grande amico, una persona eccessivamente ottimista o un sognatore.

A proposito dell’albero delle emozioni

concetto conservazione cura vita germoglio albero mani genitori

In sintesi, un albero delle emozioni è uno strumento capace di mettere in luce molte problematiche dei bambini, ma sono i genitori che devono aiutarli a crescere in armonia.

Il vostro compito di madre è consolidare le radici, rafforzare i rami e moltiplicare i frutti e le foglie, per dare ai vostri figli il rifugio emotivo necessario per il loro sviluppo integrale.

Potrebbe interessarti ...
La “lista felice” per insegnare ai bambini a valorizzare le cose semplici
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
La “lista felice” per insegnare ai bambini a valorizzare le cose semplici

Volete insegnare ai vostri figli ad apprezzare le cose semplici che la vita può offrire? La "lista felice" è una strategia efficace per questo.