Mal d'orecchie in gravidanza: cause e trattamento

Il dolore all'orecchio in gravidanza è solitamente causato da otite media o secondario a raffreddori e allergie. Scopri di più su questa condizione uditiva di seguito.
Mal d'orecchie in gravidanza: cause e trattamento

Ultimo aggiornamento: 19 giugno, 2022

Il mal d’orecchie è una manifestazione che può comparire durante la gravidanza. Di solito è correlato ai cambiamenti che si verificano nel corpo durante questa fase, che producono problemi locali nel condotto uditivo o alterazioni sistemiche che colpiscono quest’area. Successivamente, vi spieghiamo le principali cause di questo disagio e il trattamento appropriato durante la fase di gestazione.

Mal d’orecchie in gravidanza

Il mal d’orecchie, chiamato anche otalgia, è una condizione causata dall’infiammazione di questo organo dell’udito. In questo senso, l’infiammazione è nota come otite ed è classificata in base alla posizione nell’orecchio in cui si manifesta:

  • Otite interna: è l’infiammazione dovuta a un’infezione batterica dell’orecchio interno. Ci possono essere vertigini, nausea, acufene, perdita dell’udito e altri sintomi. Il gonfiore può anche essere causato da un disturbo del nervo vestibolare. Comunque è raro.
  • Otite media: è la più comune nelle donne in gravidanza. Si verifica quando la parte dell’orecchio che si trova dietro il timpano e comunica con la gola attraverso la tromba di Eustachio si infiamma o si infetta. È secondaria a raffreddore, influenza o rinite.
  • Otite esterna: è quando si verifica all’interno del canale uditivo esterno. Può essere causato da tappi di cerume o dal cosiddetto orecchio del nuotatore, un prodotto dell’accumulo di acqua in questa zona durante il bagno.

Durante la gravidanza vi è una maggiore predisposizione a subire questo tipo di disagio. Fisiologicamente, il corpo della donna incinta è influenzato da cambiamenti ormonali, che a loro volta alterano altri sistemi, come il sistema immunitario.

Ciò aumenta il rischio di infezioni come le infezioni dell’orecchio, che causano dolore in quest’area, che può variare da lieve a grave e può essere accompagnato da altri sintomi come blocco, ronzio o diminuzione dell’acuità uditiva; naturalmente, dipende da dove si trova l’infiammazione.

donna incinta sdraiata divano mal di testa disagio emicrania
Sebbene sia normale che le donne in gravidanza abbiano un episodio di dolore all’orecchio in questa fase, non è il più frequente né è un sintomo di gravidanza.

Quali sono le cause del dolore all’orecchio in gravidanza?

Come abbiamo visto, esistono condizioni tipiche di questa fase che aumentano il rischio di alcuni tipi di disagio, come le manifestazioni otorinolaringoiatriche. Vediamo alcune delle cause del mal d’orecchie in gravidanza:

  1. Infezioni all’orecchio: la causa più comune di dolore all’orecchio in gravidanza è l’infezione. Durante la gravidanza, il sistema immunitario viene alterato per evitare che il corpo materno rigetti il feto. Questo rende lì una maggiore predisposizione a soffrire di infezioni. Quindi, microrganismi come batteri e funghi possono entrare attraverso l’uso di tamponi o attraverso l’ingresso di acqua nel condotto uditivo durante il bagno. Questa condizione può essere accompagnata da febbre, gonfiore, irritazione e dolore da moderato a grave nell’area interessata.
  2. Aumento del volume del sangue: il volume del sangue circolante durante la gravidanza aumenta del 30-50%. Ciò porta a una maggiore quantità di liquidi nel corpo e a un tasso più elevato di ritenzione di liquidi, che può portare a un accumulo di liquidi nell’orecchio, che a sua volta innesca un’infezione.
  3. Influenza e raffreddore: durante la gravidanza è frequente che le madri soffrano di frequenti raffreddori dovuti all’alterazione subita dal sistema immunitario. Questi possono causare l’infezione dell’orecchio medio dal muco che si accumula nell’area, in particolare la tromba di Eustachio, causando dolore e gonfiore.
  4. Rinite: la rinite di origine allergica, infettiva o ormonale, chiamata rinite gestazionale, può causare indirettamente dolore all’orecchio. Questi causano irritazione, congestione nasale e aumento della produzione di muco.

È normale il mal d’orecchie e l’ostruzione in gravidanza?

Sebbene sia un sintomo fastidioso, durante la gravidanza possono verificarsi occasionali mal di orecchie o ostruzione delle orecchie. Nella sezione precedente abbiamo descritto perché possono ferire, ma perché vengono ostruite?

Certamente, il tessuto nasale, in particolare il suo rivestimento, tende a infiammarsi durante la gravidanza a causa dell’aumento del flusso sanguigno. Questo fa sì che il tubo che collega il naso alle orecchie, chiamato tromba di Eustachio, si ostruisca.

Questa ostruzione si tradurrà in quella fastidiosa sensazione di tapparsi le orecchie. Questo è solitamente trattato con decongestionanti nasali. Il tamponamento può anche essere generato da un’infezione o dall’accumulo di cerume.

Trattamento

gocce per le orecchie
L’applicazione di gocce direttamente nel condotto uditivo è una delle strategie per alleviare il dolore all’orecchio.

La cosa principale di fronte al dolore all’orecchio in gravidanza è andare dallo specialista e verificare cosa lo sta causando. Generalmente, è una condizione benigna e scompare dopo il trattamento.

Anche così, non dovrebbero essere escluse altre condizioni che possono causare disagio all’udito in questa fase, come l’ipertensione che produce l’acufene. Quindi, il dolore all’orecchio in gravidanza viene trattato come segue:

  • Antidolorifici da banco prescritti dallo specialista, come il paracetamolo.
  • Se l’origine è dovuta a un’infezione, l’otorinolaringoiatra prescriverà gocce di antibiotici per curarla. In caso di infezione avanzata, può indicare un trattamento antibiotico orale, con farmaci adatti alla gravidanza come l’amoxicillina.
  • Per alleviare il dolore, potete mettere un asciugamano caldo sull’orecchio colpito per alcuni minuti, più volte al giorno.
  • Se l’infezione all’orecchio e il dolore sono causati da congestione da raffreddore, influenza o allergie, le inalazioni di vapore possono sciogliere il muco e alleviare la pressione e il dolore. Si raccomanda inoltre l’uso di decongestionanti nasali e antistaminici orali.
  • Una goccia fatta in casa consigliata per trattare l’infezione dell’orecchio esterno è una combinazione di alcol isopropilico e aceto bianco. Tuttavia, è necessario avere l’approvazione dello specialista per il suo utilizzo.

In molti casi, il dolore all’orecchio di solito scompare da solo dopo alcuni giorni. Generalmente, ciò si verifica quando è dovuto all’aumento della pressione secondaria alla congestione nasale.

Va sottolineata l’importanza di non automedicarsi e di rivolgersi all’otorinolaringoiatra se il disagio compare durante la gravidanza. Lo specialista farà la diagnosi differenziale e indicherà le possibili cause e il trattamento appropriato per trattare efficacemente questa condizione.

Potrebbe interessarti ...
Igiene delle orecchie: come mantenerla in modo corretto?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Igiene delle orecchie: come mantenerla in modo corretto?

Avete sofferto di tappi nelle orecchie?  Nella maggior parte dei casi, queste situazioni hanno stretta relazione con una scorretta igiene delle ore...