Onicomadesi nei bambini: cosa bisogna sapere

Le unghie possono esprimere molto sulla salute dei bambini. Successivamente, ti diremo cos'è l'onicomadesi e cosa dovresti fare quando appare.
Onicomadesi nei bambini: cosa bisogna sapere

Ultimo aggiornamento: 09 novembre, 2022

Sebbene l’onicomadesi non sia una delle lesioni ungueali più frequenti nei bambini, è importante conoscerla per sapere come gestirla. Soprattutto perché l’aspetto che genera nelle mani dei bambini attira molta attenzione.

Successivamente, vi diciamo tutto ciò che dovete sapere su questa condizione transitoria e benigna. Vi interessa?

Cos’è l’onicomadesi nei bambini?

L’onicomadesi è il distacco completo e spontaneo della lamina ungueale dalla sua piega prossimale, senza segni di infiammazione o dolore.

Questo distacco non ha una causa chiara, ma si presume che possa essere causato da un’interruzione temporanea dell’attività della matrice ungueale. In generale, questo fenomeno è correlato ad alcuni sintomi virali acuti subiti dai bambini.

A differenza delle infezioni fungine, il distacco dell’unghia si verifica prossimalmente e può interessare sia le dita delle mani che dei piedi.

Cause di onicomadesi nei bambini

Le cause più frequenti includono traumi meccanici, malattie autoimmuni, farmaci o infezioni. C’è anche un gruppo di causa indeterminata, che è il più comune di tutti.

Molte volte, l’onicomadesi può verificarsi come effetto secondario delle seguenti patologie sistemiche:

  • Malattia di Kawasaki.
  • Dermatosi bollose.
  • Paronichia.
  • Radioterapia.
  • Stress.

Malattia della bocca del piede

malattia mano piede infezione da coxsackie enterovirus

Tra le cause infettive, l’afta epizootica è la più comune. Questa patologia infettiva virale è abbastanza frequente nell’infanzia, durante i mesi estivi o autunnali. È causato dal virus Coxsackie A e dall’enterovirus 71.

Le lesioni cutanee più caratteristiche sono piccole vescicole ovali rossastre che compaiono sulle mani, sui piedi e nella bocca. In generale, la scatola appare come focolai nei giardini e nei vivai.

La storia naturale dell’infezione segue una certa sequenza. Inizia con un’incubazione di circa 3-6 giorni e poi compaiono le vescicole del cavo orale. Dopo poco tempo questi si erodono e lasciano delle ulcere con un caratteristico bordo rosso. Infine, il focolaio compare nelle altre zone del corpo, principalmente nei palmi delle mani e nella pianta dei piedi.

Questa patologia si risolve spontaneamente dopo una settimana e non richiede cure mediche curative.

Calzature improprie, una causa comune di onicomadesi nei bambini

Oltre alle cause infettive, il distacco delle unghie può svilupparsi indossando scarpe della misura sbagliata. Questo fenomeno si osserva anche negli atleti che non usano una scarpa larga.

Anche quando i bambini indossano scarpe chiuse e hanno le unghie molto lunghe, si genera un trauma costante sul letto ungueale e questo favorisce il distacco della placca.

Manifestazioni cliniche di onicomadesi

Nei bambini con onicomadesi è evidente una separazione prossimale del letto ungueale e talvolta sono presenti anche solchi trasversali poco profondi.

Di solito non si verificano ipercheratosi subungueale o lesioni periungueali e nella maggior parte dei casi la cuticola rimane intatta.

Successivamente, commenteremo alcuni segni caratteristici che accompagnano il distacco dell’unghia.

Le battute di Beau

L’onicomadesi è considerata una forma grave delle linee di Beau, che sono scanalature trasversali o scanalature che corrono da una piega ungueale laterale all’altra. Derivano dall’interruzione momentanea della crescita della matrice ungueale prossimale.

Alcune delle cause delle linee di Beau includono traumi locali e alcuni fattori scatenanti sistemici come:

Come l’onicomadesi, non esiste una terapia specifica per le linee di Beau, poiché si risolvono spontaneamente quando la condizione sottostante si risolve.

Dopo il distacco dell’unghia dal letto ungueale, qualunque sia la sua causa, non aderisce più. Infatti, una nuova unghia cresce lentamente al di sotto fino a rimpiazzarla completamente.

Le unghie impiegano circa 6 mesi per crescere, mentre le unghie dei piedi possono richiedere fino a 18 mesi.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi di onicomadesi si basa sulle manifestazioni cliniche e su un’approfondita interrogazione sulla storia personale.

Inizialmente, la lamina ungueale mostra una linea di depressione trasversale (chiamata linea di Beau). Se la matrice ungueale rimane ferita a lungo, questa linea diventa più profonda fino a quando la lamina ungueale non è completamente separata.

L’onicomadesi non richiede alcun trattamento particolare. In altre parole, è sufficiente mantenere pulita l’area e prevenire ulteriori traumi. Tuttavia, la gestione domestica può includere mantenere l’area asciutta per prevenire l’infezione.

Dopo circa 6-12 settimane il problema si risolve spontaneamente.

Consigli per la cura delle unghie

Durante il processo di sostituzione della placca staccata, si raccomanda di prestare alcune cure, al fine di mantenere le unghie pulite e prive di germi:

  • Tagliare l’unghia o limare eventuali spigoli vivi che potrebbero apparire, per evitare ulteriori impigliamenti e distacchi.
  • Non cercare di tagliare la parte dell’unghia staccata, lasciala così com’è. Quando la nuova unghia inizia a crescere, la vecchia unghia cadrà da sola.
  • Può essere applicato uno strato sottile di vaselina e l’area coperta con una benda.

Una condizione benigna e transitoria

Sebbene l’arresto parziale o completo della crescita delle unghie non sia una condizione comune nei bambini, quando si verifica può causare qualche preoccupazione ai genitori.

La prognosi dell’onicomadesi, nella maggior parte dei casi, è molto buona perché si tratta di una condizione temporanea. Alla fine del processo, il nuovo chiodo crescerà sotto quello ferito.

Potrebbe interessarti ...
Tagliare le unghie al bebè: 4 trucchi utili
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Tagliare le unghie al bebè: 4 trucchi utili

Avete timore nel tagliare le unghie al bebè? Comprensibile, nonostante si tratti di un compito necessario è molto delicato.



  • Chiu HH, Wu CS, Lan CE. Onychomadesis: A Late Complication of Hand, Foot, and Mouth Disease. J Emerg Med. 2017 Feb;52(2):243-245. doi: 10.1016/j.jemermed.2016.01.034. Epub 2016 Oct 4. PMID: 27717588.
  • Jandial A, Mishra K, Prakash G, Malhotra P. Beau’s lines. BMJ Case Rep. 2018 Mar 28;2018:bcr2018224978. doi: 10.1136/bcr-2018-224978. PMID: 29593008; PMCID: PMC5878284.
  • Salgado F, Handler MZ, Schwartz RA. Shedding light on onychomadesis. Cutis. 2017 Jan;99(1):33-36. PMID: 28207011.