Vantaggi e inconvenienti dei pannolini di stoffa

· 15 agosto 2018
I pannolini di stoffa vi sembrano antiquati e poco pratici? Nelle righe che seguono vi illustreremo quali sono i loro vantaggi e svantaggi, in modo che possiate rivedere la vostra posizione nei confronti di questi articoli ecologici.

Oltre ai diffusi pannolini usa e getta, abbiamo a nostra disposizione un’altra scelta, più economica e rispettosa dell’ambiente. Si tratta dei pannolini di stoffa, che in passato venivano utilizzati dalle nostre madri e dalle nostre nonne e che oggi sono stati riprogettati.

In questo articolo vedremo i diversi tipi di pannolini di stoffa e ne esamineremo vantaggi e svantaggi.

Tipi di pannolini di stoffa

Per quanto riguarda la taglia, tra i pannolini di stoffa e quelli usa e getta non c’è, praticamente, alcuna differenza. Entrambi i tipi vengono classificati in categorie differenti, in base all’età e al peso del bebè. Oltre a ciò, possiamo suddividere i pannolini di stoffa in base al materiale di cui sono fatti:

  • Di flanella. È estremamente morbido. Di solito presenta dei bottoni o dei gancetti, in modo che possa venire allacciato.
  • Ripiegato. La sua caratteristica consiste nell’essere formato da più strati, in modo che la sua capacità di assorbimento ne risulta aumentata. Sono un po’ più voluminosi degli altri.
  • Pannolino regolabile. La sua forma è molto simile a quella dei pannolini usa e getta. In cintura ha un elastico e un fermaglio.
  • Ricaricabile. Questo curioso modello presenta uno spazio nel quale inserire l’assorbente. Il suo vantaggio principale consiste nel fatto che si asciuga più rapidamente degli altri.

Tutti questi modelli possiedono una caratteristica in comune: sono dotati di un velo che ha la funzione di impedire che i rifiuti raggiungano i vestiti. Anche questi, proprio come i pannolini, sono disponibili in varie taglie e con chiusure di diversi tipi.

Vantaggi dei pannolini di stoffa

In primo luogo, bisogna evidenziare un aspetto di questi articoli per bebè che non può essere assolutamente trascurato: sono più economici di quelli usa e getta, il cui prezzo, negli ultimi tempi, è aumentato in maniera considerevole.

Naturalmente, richiedono un investimento iniziale, ma il fatto di poterli utilizzare ammortizza, nel tempo, la spesa. Per tutto il tempo in cui il vostro piccolo ne avrà bisogno, smetterete di comprare centinaia di pannolini usa e getta per limitarvi a 30 o 40 di stoffa.

I pannolini di stoffa sono una scelta economica e rispettosa dell'ambiente

Inoltre, questi pannolini sono molto utili per combattere le irritazioni della pelle dei piccoli, soprattutto nei neonati. Il motivo risiede nel fatto che contengono meno sostanze chimiche, provocano meno irritazioni perché sono più morbidi e, dal momento che assorbono meno, vengono cambiati più di frequente, durante la giornata.

D’altra parte, possiedono anche un pregio che non è in rapporto diretto con la salute del piccolo: quando li usiamo, diamo un enorme contributo al benessere dell’ambiente. Si calcola che, prima di raggiungere il controllo degli sfinteri, un bebè possa produrre, in pannolini, più di duemila chilogrammi di materiale non biodegradabile.

Svantaggi dei pannolini di stoffa

Il principale svantaggio di questi indumenti è che, naturalmente, dobbiamo lavarli periodicamente. Tuttavia, diversamente da quanto si pensa di solito, per poterli rendere nuovamente utilizzabili è sufficiente impiegare un po’ di acqua e sapone neutro. Non è necessario impiegare nessun detergente speciale, né tanto meno candeggina.

A proposito di quest’ultimo argomento, esiste un punto che è oggetto di discussione. In un mondo nel quale l’acqua scarseggia sempre più, vale la pena utilizzarla per lavare pannolini? Questo interrogativo ha un peso sempre maggiore, quando arriva il momento di prendere decisioni in merito a questi articoli.

Allo stesso modo, i pannolini di stoffa che non sono accompagnati da un buon assorbente favoriscono la perdita di umidità e resti di sostanze di rifiuto. Come conseguenza, bisognerà cambiare quasi tutti i vestiti del bebè e, probabilmente, fargli anche un bagno.

“I pannolini di stoffa richiedono un investimento iniziale, ma il fatto di poterli utilizzare ammortizza, nel tempo, la spesa.”

Pannolini di stoffa vs pannolini usa e getta

Gli aspetti che sono stati appena presi in esame si contrappongono alle caratteristiche dei pannolini usa e getta moderni. Questi sono caratterizzati dal fatto di essere molto pratici ed estremamente assorbenti. Quest’ultimo tratto pone due questioni che dobbiamo analizzare: anche se, al giorno d’oggi, il loro prezzo è molto elevato, è altrettanto vero che rimangono asciutti più a lungo.

I pannolini di stoffa possono essere lavati e venire riutilizzati più e più volte

Come è già stato detto, il loro difetto principale ha a che vedere con la questione ecologica. Ciò dipende sia dal loro processo di fabbricazione, per il quale viene consumata una grande quantità di risorse naturali, sia dal loro trattamento. È impossibile riciclarli (anche se, recentemente, si stanno sviluppando dei sistemi per poterlo fare) e la loro decomposizione è estremamente lenta.

In definitiva, tutto si riduce a una questione di preferenze, circostanze e considerazioni di carattere economico. Ogni mamma valuterà e sceglierà l’opzione che considererà più conveniente. Da una parte, possiamo risparmiare denaro e prenderci cura dell’ambiente; dall’altra, dobbiamo dedicare più tempo e attenzione ai pannolini utilizzati dal bebè.