Dormire bene rende intelligenti: ecco perché

8 Ottobre 2019
Gli esperti hanno determinato che ciò può variare tra adulti e bambini. In entrambi i casi, si ritiene che dormire bene rende intelligenti: ecco perché.

Studi dimostrano che un buon riposo può influenzare l’intelletto di bambini e adulti. Ad esempio, andare a letto presto può influire sulla qualità del sonno, non solo sulla quantità. Gli esperti hanno stabilito che dormire bene rende intelligenti, per tutta una serie di motivi che vi descriveremo.

Anche la regolarità del sonno è molto importante. Ad esempio, andare a dormire tutti i giorni presto e alla stessa ora, favorisce lo sviluppo cognitivo dei bambini e inoltre può avere un effetto positivo anche a livello emotivo e fisico.

Spesso abbiamo sentito dire che i bambini crescono mentre dormono. Bene, questa crescita non è simbolica, in realtà si manifesta in molti aspetti. Ad esempio, l’istituzione di una routine quotidiana promuove la disciplina e lo sviluppo di buone abitudini. Allo stesso modo, il riposo consente di immagazzinare l’energia da usare quando si è svegli e può essere utile per migliorare altri processi. Vediamo di capire perché dormire bene rende intelligenti.

Per dormire bene bisogna andare a letto presto la sera

Secondo uno studio condotto dall’Università statunitense di Auburn, i bambini dovrebbero andare a letto presto la sera, anche se c’è ancora luce solare. Quindi, non bisogna aspettare che faccia buio per andare a dormire: l’importante è mantenere una certa routine.

Bambino che dorme

Infatti, più il sonno dei bambini è irregolare, più è probabile che subiscano danni a livello intellettuale, emotivo e fisico. Lo studio indica che la fascia oraria compresa tra le 18:00 e le 21:00 è un momento della giornata ottimo per andare a letto.

Per ottenere questi risultati, i ricercatori hanno analizzato i dati scolastici dei bambini di età compresa tra 7 e 11 anni. Il gruppo di bambini che è andato a letto presto la sera ha dimostrato un equilibrio emotivo maggiore e si è concentrato di più durante le ore di lezione.

La valutazione ha inoltre determinato che i bambini di età inferiore a 18 mesi che vanno a letto presto la sera sviluppano le proprie capacità intellettuali e fisiche in modo più sano, soprattutto per quanto riguarda la funzione motoria e l’acquisizione del linguaggio, nonché i rapporti interpersonali.

Dormire bene rende intelligenti: ecco perché

I benefici del sonno e del buon riposo sono innumerevoli sia per i bambini che per gli adulti. Per i più piccoli, è molto meglio andare a letto presto la sera. Infatti, durante il periodo di riposo, riescono a sviluppare ed esercitare la memoria, per cui più dormono, meglio è.

Per gli adulti, il sonno funziona come un processo di disconnessione dalle attività giornaliere. I bambini, invece, mentre dormono attivano il processo fondamentale per lo sviluppo della memoria. La memoria è un elemento vitale nella crescita intellettuale dei bambini e ha bisogno del sonno per svilupparsi.

Dormire bene rende intelligenti

I benefici di un buon riposo sono innegabili. Pertanto, è fondamentale che i bambini dormano in modo regolare, prolungato e profondo. Una volta che diventa un’abitudine, sarà più facile per loro andare a dormire presto la sera. In età adulta decideranno loro come organizzare la loro giornata. Ma finché sono bambini, spetta ai genitori trovare il modo migliore di far riposare i propri figli.

Forse a questo punto della lettura molte madri stanno pensando di cambiare o migliorare alcune abitudini dei loro figli. Tuttavia, è sempre conveniente consultare il pediatra per capire quali sono i veri bisogni del bambino.

In ogni caso, l’importante è adattarsi alle esigenze personali. Allo stesso tempo, è importante che gli eventuali cambiamenti nelle abitudini vengano apportati in modo graduale, senza pressione e con amore. A volte le sane abitudini sono difficili da instaurare; proprio per questo è importante promuoverle fin dall’infanzia.