Meglio non esagerare con l’igiene dei bambini!

9 Ottobre 2019
L'igiene è essenziale sin dal primo momento, ma non si dovrebbe esagerare quando si tratta di garantire la salute dei bambini.

Ci sono genitori che all’arrivo del bambino in casa iniziano un regime di pulizia ossessivo, senza sapere che l’igiene eccessiva è controproducente. Pertanto, anche se credono che essere l’estrema pulizia sia vantaggiosa, in realtà li stanno danneggiando. Ecco perché è meglio non esagerare con l’igiene dei bambini!

Il sistema immunitario deve imparare a difendersi da varie sostanze tossiche e microrganismi patogeni e questo apprendimento deve aver luogo durante i primi anni di vita. Pertanto, l’esposizione a determinati germi aiuta a creare le difese necessarie per essere sani. Quindi, meglio non esagerare con l’igiene dei bambini.

Quando iniziano a mettere tutto in bocca

La verità è che non è necessario disinfettare la casa da cima a fondo o utilizzare prodotti antibatterici per tutto, basta solo che l’ambiente sia pulito e ben ventilato. Lo stesso accade quando qualcosa cade a terra. Se lo raccogliamo sul momento, non è necessario correre a strofinare con la candeggina.

I medici indicano che gli oggetti dei bambini di età inferiore a 6 mesi, in particolare biberon e ciuccio, devono essere sterilizzati.

Man mano che i bambini crescono, iniziano a mettere tutto in bocca. È giusto essere vigili e mantenere un certo rigore, ma è anche necessario capire che, a poco a poco, dobbiamo allentare la presa. Altrimenti, creeremo una campana di vetro attorno a loro e li renderemo più fragili e quindi vulnerabili alle malattie.

Risciacquare il ciuccio o il biberon con acqua calda dopo che è caduto a terra è sufficiente. Sempre meglio non esagerare con l’igiene dei bambini!

Bagnetto al neonato meglio non esagerare con l'igiene dei bambini

In termini generali, impedire che il bambino si sporchi o impedirgli di entrare in contatto con qualcosa che potrebbe avere i germi non deve essere portato all’estremo. Dopotutto, i bambini con un’igiene eccessiva sono meno protetti dai microrganismi che causano le malattie.

Intendiamoci, non si tratta di smettere di essere puliti e di trascurare l’igiene familiare, ma di mantenere un livello accettabile di igiene a casa e insegnare ai bambini le buone abitudini semplici come lavarsi le mani spesso.

Meglio non esagerare con l’igiene dei bambini: asma e allergie

In relazione all’aumento delle allergie nei bambini, una teoria medica afferma che è proprio l’igiene eccessiva a causare queste condizioni. Come è possibile? Nel corpo ci sono parti che più vengono utilizzate più si sviluppano, come i muscoli, e che quando non vengono utilizzate, perdono forza.

Se il sistema immunitario non funziona, le conseguenze di un semplice raffreddore potrebbero essere fatali. Pertanto, far sì che l’ambiente in cui cresce il bambino soddisfi le condizioni di sterilità di una sala operatoria è controproducente e anche uno sforzo inutile.

È dimostrato che quando le difese non hanno lavoro, lo cercano. Ad esempio, se viviamo in un ambiente in cui non ci sono germi che le sfidano abbastanza, le difese immunitarie inizieranno a cercare altri stimoli contro i quali reagire. Ed è allora che compaiono le allergie. Questa è la cosiddetta “Teoria igienica delle allergie“.

Questa teoria spiega che la comparsa di allergie è aumentata nei paesi in cui le misure igieniche sono più rigorose. Pertanto, è meglio non esagerare con l’igiene dei bambini. Lasciate che le difese sviluppino quantomeno l’attività minima in modo che possano agire come e quando sono necessarie.

Non dimenticate che i bambini hanno bisogno di esplorare: è nella loro natura. L’infanzia consiste nello scoprire certe cose, anche entrando in contatto con cose pulite e con altre non così pulite.

“Non toccarlo”, “non metterlo in bocca”, “fammi pulire le mani con l’asciugamano”, “questo no, perché è sporco” sono frasi che si dicono molto durante l’infanzia, ma ricordate: è meglio non esagerare con l’igiene dei bambini.

Meglio non esagerare con l'igiene dei bambini
In quali casi è meglio non esagerare con l’igiene dei bambini

La sterilizzazione delle posate e dei piatti

È assurdo continuare a farlo dopo i 3-4 mesi. Lavateli semplicemente come il resto degli utensili da cucina.

Il bagno

Un bagno quotidiano non danneggia nessuno fintanto che viene usato il sapone appropriato, in quantità moderata per non danneggiare la pelle.

Lavarsi i denti

L’igiene dentale è essenziale quando compaiono i primi denti da latte. Tuttavia, questa dovrebbe essere eseguita con meno regolarità rispetto a quando sono già spuntati più di 10 denti. Durante i primi mesi, basta fare in modo che il bambino si lavi i denti al mattino e prima di andare a dormire.

Ecco perché è meglio non esagerare con l’igiene dei bambini

L’igiene in eccesso è una realtà molto comune in molti paesi. Spetta ai genitori sapere fino a che punto devono essere rigorosi e mantenere un atteggiamento flessibile. Dopo tutto, vivere con l’ansia di sterilizzare tutto in ogni momento, a lungo andare non solo danneggerà i bambini, ma il resto della famiglia.