La visualizzazione per aiutare i bambini ad addormentarsi

La visualizzazione utilizza l'immaginazione dei bambini per aiutarli a dormire meglio. Scoprite come funziona.
La visualizzazione per aiutare i bambini ad addormentarsi

Ultimo aggiornamento: 01 giugno, 2021

Se il sonno è un processo fondamentale per tutte le persone, nei bambini è ancora più rilevante, poiché sono in fase di sviluppo. Non dormire abbastanza ore in relazione a quanto stabilito per la loro età può causare sonnolenza diurna, scarso rendimento scolastico e problemi comportamentali. In questi casi, la visualizzazione è una tecnica semplice che offre buoni risultati.

Può sembrare che l’insonnia sia un problema per gli adulti, tuttavia colpisce più del 30% della popolazione infantile. Anche i minori sperimentano preoccupazioni e paure e quelli con un temperamento più ansioso possono avere particolari difficoltà a dormire. Insegnare loro degli strumenti adeguati alla loro età e al loro livello di maturità può impedire che questo problema si diffonda e si protragga nel tempo.

Madre che aiuta la figlia a dormire grazie alle visualizzazioni.

Cos’è la visualizzazione?

La visualizzazione riguarda semplicemente la creazione di scene mentali immaginate. Si tratta di qualcosa che tutti noi facciamo costantemente quando immaginiamo il nostro futuro o anticipiamo cosa potrebbe accadere in una situazione. I bambini, inoltre, grazie alla loro maggiore capacità creativa, hanno una grande facilità nell’immaginare scenari.

Il problema sorge quando tali immagini sono negative o anticipano un possibile rischio, problema o fallimento. Ad esempio, se il bambino pensa che qualcosa di brutto accadrà alla sua famiglia, che farà una figuraccia durante un’interrogazione in classe il giorno successivo o che sarà rifiutato dai suoi compagni di classe, queste immagini causano preoccupazione, ansia e disagio; e se appaiono prima di andare a letto, addormentarsi sarà molto difficile.

Pertanto, la visualizzazione deliberata consiste nell’immaginare scenari piacevoli, pacifici e positivi. Implica l’immersione mentale in una scena che genera emozioni come tranquillità, gioia o soddisfazione.

Perché la visualizzazione aiuta i bambini ad addormentarsi?

Visualizzare prima di coricarsi può aiutare i bambini ad addormentarsi per una serie di motivi. Tra i principali ci sono i seguenti:

  • Favorisce il rilassamento del corpo e il rilascio di tensioni, agitazioni o iperattività.
  • Guida la mente verso pensieri piacevoli e positivi. Per questo motivo, il bambino non ha più spazio per pensare a quelle paure e preoccupazioni che gli impediscono di addormentarsi.
  • Le difficoltà ad addormentarsi possono creare un circolo vizioso. Dato che il bambino non riesce ad addormentarsi, la sua ansia aumenta. Far sì che si concentri sulla visualizzazione gli impedirà di essere consapevole del tempo che passa fino a quando non si addormenterà.
  • Inoltre, la visualizzazione può essere utilizzata per una serie di scopi positivi, come aumentare l’autostima di un bambino, aiutarlo a superare le paure o liberarsi delle preoccupazioni. Questo dipenderà da come viene creata la storia. Ad esempio, possiamo guidarlo in una visualizzazione attraverso una foresta abitata da un albero magico che ti chiede di appendere le tue preoccupazioni sui suoi rami e lasciarle lì.

Come insegnare ai bambini a visualizzare?

È vero che visualizziamo continuamente, tuttavia, imparare a farlo a nostro piacimento non è sempre facile. Ecco perché le visualizzazioni guidate possono essere un’ottima alternativa. Su Internet è possibile trovare numerosi video e applicazioni con visualizzazioni guidate per i bambini, che li accompagnano nel processo di creazione di scene piacevoli.

Madre che insegna al figlio a dormire grazie alla tecnica di visualizzazione.

Ma possiamo anche essere noi a guidarli. Quando nostro figlio è sdraiato a letto, mettiamo un sottofondo musicale rilassante, con suoni della natura o melodie dolci. Manteniamo una luce fioca e iniziamo a raccontare al piccolo una storia come se la stesse vivendo in prima persona. Possiamo guidarlo attraverso una foresta incantata, una spiaggia o un paesaggio di campagna; qualsiasi ambiente naturale rilassante è adatto.

Aiutatelo, con la vostra narrazione, a immergersi nella scena. Descrivetegli il profumo dei fiori, i suoni della natura, le immagini che si vedono… Ditegli che possono persino parlare con gli alberi o con gli animali; non ci sono limiti all’immaginazione.

Nel tempo, imparerà a creare le proprie visualizzazioni da solo e non avrà bisogno della vostra guida per praticare questa tecnica. Inoltre, potete farlo ovunque, anche se dormite fuori casa, poiché avete solo bisogno della vostra immaginazione. Oltre ad essere efficace, è una strategia piacevole e divertente per i bambini, quindi tendono ad accettarla facilmente.

Potrebbe interessarti ...
Guida per una corretta igiene del sonno nei bambini
Siamo MammeLeggilo in Siamo Mamme
Guida per una corretta igiene del sonno nei bambini

Una corretta igiene del sonno è una routine che favorisce un riposo adeguato per i nostri figli. Vi spieghiamo come ottenerla.



  • Antón, A. (2014). Tratamiento cognitivo-conductual en un niño con ansiedad a la hora de dormir. Revista de Psicología Clínica con Niños y Adolescentes1(1), 37-43.
  • Fricke-Oerkermann, L., Plück, J., Schredl, M., Heinz, K., Mitschke, A., Wiater, A., & Lehmkuhl, G. (2007). Prevalence and course of sleep problems in childhood. Sleep30(10), 1371-1377.