Guida alla corretta spazzolatura dei denti nei bambini

Guida alla corretta spazzolatura dei denti nei bambini
Vanesa Evangelina Buffa

Scritto e verificato da la dentista Vanesa Evangelina Buffa.

Ultimo aggiornamento: 05 gennaio, 2023

Prendersi cura dell’igiene orale dei più piccoli è un investimento per la loro salute. In questo articolo, vi diremo come lavare i denti dei vostri figli e la spazzolatura corretta, in modo che le loro bocche siano curate e sane.

Iniziare a pulire la bocca dei bambini in tenera età previene molti dei problemi orali più comuni, come carie, gengiviti e alitosi. Questa abitudine insegna anche ai bambini l’importanza di prendersi cura della propria salute.

Quando i bambini sono piccoli, gli adulti dovrebbero assumere il compito di pulire la bocca dei loro figli. Poi, man mano che crescono, dovranno insegnare loro a farlo da soli e continuare ad accompagnarli nel compito. Scoprite questa guida completa sull’igiene dentale nei bambini.

Quando iniziare a lavare i denti ai bambini?

La pulizia della bocca dei bambini dovrebbe iniziare fin dalla tenera età, anche prima che compaiano i primi dentini. Quando non ci sono ancora i denti, le gengive e la lingua del bambino devono essere igienizzate pulendole con un panno pulito e umido o un copridita in silicone.

Non appena compare il primo elemento dentale, è il momento di iniziare la pulizia con lo spazzolino. Bisogna cercare uno strumento adeguato alle dimensioni della bocca del bambino, con testina piccola e setole morbide. Inoltre, la spazzolatura dovrebbe essere integrata con una piccola quantità di dentifricio al fluoro. Man mano che i bambini crescono e imparano a sputare, questa quantità aumenta.

Gli adulti dovrebbero prendersi cura di eseguire l’igiene orale fino a quando il bambino impara ed è in grado di farlo da solo, il che avviene intorno ai 6 o 8 anni. Successivamente, dovranno accompagnare e rafforzare l’abitudine.

Quante volte al giorno vanno lavati i denti dei bambini?

Idealmente, la spazzolatura dovrebbe essere eseguita dopo ogni pasto. Tuttavia, questo non è sempre possibile. Quindi, assicuratevi che vostro figlio riceva da due a tre pulizie corrette e approfondite al giorno è sufficiente per mantenere i suoi denti sani.

La spazzolatura notturna è la più importante, poiché durante il sonno la produzione di saliva è ridotta e questo favorisce la proliferazione dei batteri. Andare a dormire con la bocca pulita riduce il rischio di accumulo di germi nocivi.

Qual è lo spazzolino ideale per una corretta igiene orale?

Quando si tratta di effettuare una corretta spazzolatura dentale nei bambini, gli strumenti da utilizzare sono della massima importanza. Per fare questo, dovete scegliere un elemento che sia comodo. Gli spazzolini da denti per bambini sono disponibili in diverse dimensioni e design a seconda dell’età dei bambini. Inoltre, questo deve essere con setole morbide e lisce in modo da non traumatizzare le gengive.

I bambini possono partecipare alla scelta del proprio spazzolino da denti, che può stimolare il loro interesse per la loro igiene orale. Secondo l’American Dental Association (ADA), invece, gli spazzolini da denti per bambini, o le testine nel caso di quelli elettrici, andrebbero cambiati ogni 3 o 4 mesi. Inoltre, dovrebbero essere sostituiti con uno nuovo se mostrano segni di deterioramento, le setole sono molto aperte o il bambino ha avuto un’infezione.

Come eseguire correttamente la spazzolatura dei denti

Una volta che compaiono i primi dentini del bambino, è il momento di iniziare a lavarli per mantenerli puliti e sani. Il corretto spazzolamento dei denti non è solo importante per prevenire le malattie orali nei bambini, ma li aiuta anche a imparare questo compito e ad incorporarlo nella loro routine quotidiana.

Spazzolatura dei denti corretta: procedimento

Sapere cosa fare e come farlo vi permetterà di prendervi cura dell’igiene orale del vostro piccolo in modo appropriato. Successivamente, vi diremo passo dopo passo come eseguire una corretta spazzolatura dentale nei bambini.

  1. Preparare lo spazzolino con il dentifricio al fluoro: a seconda dell’età del bambino, si mette una piccola dose sulle setole dello spazzolino.
  2. Trovare una posizione comoda: questo dipenderà dall’età del bambino e da ciò che funziona meglio per ogni famiglia. Alcune alternative sono far sedere il piccolo sulle tue ginocchia, metterlo su una panca in modo che sia più alto o chinarsi per essere alla stessa altezza.
  3. Spazzolare la faccia esterna dei denti: lo spazzolino viene posto ad angolo, all’incrocio del dente con la gengiva, e si effettuano movimenti rotatori e ampi. La direzione è dall’alto verso il basso sui denti superiori e dal basso verso l’alto sui denti inferiori.
  4. Spazzolare la faccia interna dei denti: allo stesso modo vanno pulite le facce più vicine al palato e alla lingua. Per i denti anteriori, lo spazzolino può essere tenuto in posizione verticale e spazzato dall’interno verso l’esterno.
  5. Pulire le superfici masticatorie: con movimenti avanti e indietro si puliscono le superfici occlusali dei molari superiori e inferiori, da entrambi i lati.
  6. Insegnare al bambino a sputare il dentifricio e a non inghiottirlo: al termine della spazzolatura, al bambino può essere offerto un bicchiere d’acqua per sciacquarsi la bocca ed eliminare le scorie attraverso la salivazione.
  7. Pulire la superficie della lingua: con movimenti ampi, da dietro in avanti, la superficie dorsale della lingua dovrebbe essere spazzolata più volte.

Una corretta spazzolatura dei denti nei bambini dovrebbe durare tra i 2 e i 3 minuti. Con questo, ci assicuriamo di eseguire una pulizia accurata e completa. Per completare l’igiene orale, a seconda dell’età del bambino, possono essere utilizzati altri prodotti specifici come collutori, filo interdentale o scovolini interdentali.

spazzolatura denti
Quando si tratta dell’igiene dentale dei più piccoli, gli adulti devono assumere il ruolo che gli corrisponde con una buona predisposizione. Man mano che tuo figlio cresce, dovresti poter esercitarti a lavarti i denti finché non avrà le capacità di cui ha bisogno per farlo bene.

Facilitare la corretta spazzolatura dei denti

Per facilitare l’accettazione dell’igiene orale da parte del bambino, è utile spiegare l’importanza dello spazzolamento. Possono capire e impegnarsi nella propria assistenza sanitaria se sono consapevoli dei rischi di non prendersi cura della propria bocca.

Creare un rituale e farli partecipare ad alcune attività, come sciacquare la spazzola o chiudere il rubinetto, li coinvolge maggiormente nel compito. Rendere divertente il momento della spazzolatura, con giochi, canzoni o sfide, li incoraggia anche a essere maggiormente coinvolti in questa pratica. Inoltre, il fatto che i bambini vedano i propri genitori lavarsi i denti ogni giorno li motiverà a imitarli.

L’aiuto del dentista pediatrico è importante

Oltre ad occuparsi dell’igiene orale domiciliare, è sempre bene avere la consulenza di un dentista pediatrico per supervisionare e accompagnare il processo in ogni fase. Portare i bambini a visite di controllo dal dentista ogni sei mesi ci permette di valutare che tutto sta andando bene e di migliorare ciò che necessita di maggiori attenzioni.

Potrebbe interessarti ...
Non vuole lavarsi i denti: come convincere i bambini a lavarsi i denti ogni giorno
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Non vuole lavarsi i denti: come convincere i bambini a lavarsi i denti ogni giorno

Vostro figlio non vuole lavarsi i denti? Per raggiungere questo obiettivo, è necessario attuare una serie di strategie.



  • Bernal, M. D. L. A. M. (2019). SALUD BUCODENTAL EN EL BEB E. El monstruo de Einstein: la primera imagen de un agujero negro6(2), 24.
  • Morata Alba, J., & Morata Alba, L. (2019). Salud bucodental en los niños:¿ debemos mejorar su educación?. Pediatría Atención Primaria21(84), e173-e178.
  • Acosta-Andrade, A., David-Solórzano, J., Pico-Sornoza, A., Sinchiguano-Quinto, K., & Zambrano-Torres, J. (2021). Correcto cepillado dental en niños: Artículo de revisión bibliográfica. Revista Científica Arbitrada en Investigaciones de la Salud GESTAR. ISSN: 2737-6273.4(7), 2-22.
  • Nanaxhi, G. B., Saraí, H. R. A., Marlene, C. G., & Nora, P. P. (2020). Errores de Cepillado Bucal más Frecuentes en Niños de la primaria Juan Escutia de Oaxaca. Revista Espacio Universitario. Año15(39), 53.
  • Sánchez García, M. N. (2021). SALUD BUCAL Y ENFOQUE DE LA ATENCIÓN ODONTOLÓGICA EN BEBES.
  • Cárdenas, S. D. LA SALUD BUCAL DEL BEBÉ EMPIEZA DESDE EL EMBARAZO. Facultad de Enfermería Programa de Enfermería Universidad de Cartagena, 12.
  • Gutiérrez, D. L. T., Delgadillo, C. B., Ávila, A. J. M., & Rodríguez, M. M. (2022). Protocolo de atención dental para el bebé. Educación y Salud Boletín Científico Instituto de Ciencias de la Salud Universidad Autónoma del Estado de Hidalgo10(20), 57-59

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.