Dentini da latte: a che età spuntano i primi denti ai bambini?

Vi diciamo a che età escono i dentini da latte, in modo che possiate prepararvi a questo momento molto importante nello sviluppo del cavo orale dei bambini.
Dentini da latte: a che età spuntano i primi denti ai bambini?

Ultimo aggiornamento: 27 novembre, 2021

L’eruzione dei denti ha il suo ritmo e il suo ordine: varia da persona a persona. Tuttavia, indicativamente, c’è un’età in cui spuntano i dentini da latte, che riflettono ciò che accade alla maggior parte dei bambini.

Essere attenti a questi eventi importanti per la bocca è molto utile per garantire la tua salute. Sapendo in anticipo cosa devono affrontare, i genitori si prendono cura dei nuovi denti molto meglio.

L’eruzione dei dentini da latte

I dentini da latte iniziano a spuntare tra i 6 e gli 8 mesi del bambino. In alcuni casi, il processo può iniziare prima o poi, perché come abbiamo già detto, questo dipende dal tasso di crescita di ogni bambino.

In genere i primi denti a comparire sono gli incisivi centrali inferiori e poi gli incisivi superiori e laterali di entrambe le arcate.

Una volta che i piccoli hanno in bocca questi 8 pezzi, di solito c’è un periodo di riposo da 4 a 6 mesi. Alla fine di questo periodo, i denti e i canini iniziano la fase di eruzione.

Approssimativamente, questo fenomeno si verifica intorno ai 12-18 mesi di età e il primo ad emergere è il primo molare (superiore e inferiore). Il secondo molare di entrambe le arcate compare solitamente intorno ai 2 anni e i canini spuntano tra i 15 ei 24 mesi.

In generale, la maggior parte dei bambini ha i 20 denti da latte entro il terzo compleanno.

Denti da latte di un bimbo.

A che età escono i molari permanenti?

I denti da latte rimangono nella bocca del bambino fino all’età di 5 o 6 anni. In questo momento inizia la fase di sostituzione dei denti e vengono sostituiti dai loro sostituti permanenti.

L’ordine della sostituzione di solito mantiene lo stesso schema dell’aspetto: inizia con gli incisivi e continua con il resto dei pezzi. In questo modo i molari da latte cadono intorno ai 10-12 anni e vengono sostituiti dal primo e dal secondo premolare definitivo.

Ma l’eruzione dei molari permanenti non richiede la caduta di quelli transitori, poiché si trovano dietro l’ultimo pezzo di latte. Ciò si verifica intorno ai 6 anni (per il primo molare) e 12 anni (per il secondo).

Gli ultimi denti a comparire sono i denti del giudizio. La sua eruzione avviene tra i 18 ei 21 anni, anche se in molte persone non compare mai.

L’importanza del primo molare permanente

Il primo molare permanente è uno degli elementi dentali più importanti della bocca, poiché il suo corretto sviluppo favorisce un’adeguata occlusione. Quando i denti superiori sono correttamente collegati ai denti inferiori, la bocca può svolgere correttamente le sue funzioni.

Molte volte, l’eruzione di questo dente di solito passa inosservata, poiché in generale non c’è disagio come accade nei bambini. E non richiedendo la caduta di alcun dente per uscire, appare in silenzio.

A causa di questo e della sua posizione nella parte inferiore dell’arcata dentale, il primo molare non riceve l’attenzione che merita ed è abbastanza comune che la sua igiene non sia adeguata. Di conseguenza, le carie compaiono molto spesso e questo favorisce il precoce deterioramento di un pezzo che ci accompagnerà per tutta la vita.

Prendersi cura dei dentini da latte

I molari sono i denti responsabili della frantumazione, della macinazione e della masticazione del cibo. Per questo motivo hanno una grande dimensione e una superficie irregolare, con crepe, macchie e rughe.

Le caratteristiche anatomiche dei denti e la loro posizione rendono la loro igiene molto più difficile che con i denti. Di conseguenza, la placca batterica si accumula, predisponendo alla carie.

Lo spazzolino da denti è un modo molto efficace per prevenire questo problema di salute orale. Va fatto dalla comparsa dei primi elementi dentali, con uno spazzolino a setole morbide e dentifricio al fluoro nelle quantità appropriate. Inoltre, deve essere integrato con filo interdentale, almeno una volta al giorno.

Gli adulti dovrebbero spazzolare i loro bambini fino a quando non sono in grado di farlo bene da soli, che avviene tra i 6 e gli 8 anni. Quindi dovrebbero continuare a supervisionare questo lavoro.

Anche la cura della dieta è un punto molto importante per la salute orale del bambino. Limitare il consumo di zucchero e di cibi ultralavorati ha un impatto positivo sul cavo orale.

Infine, altrettanto importanti sono le visite dal dentista pediatrico che dovrebbero iniziare nel primo anno di vita.

Durante questi, il professionista consiglia i genitori sulla cura della bocca del bambino, in base alla loro età e alle loro particolari esigenze. Inoltre, puoi rilevare eventuali problemi in anticipo e trattarli prima che diventino complicati.

Per prendersi cura dei molari permanenti, il dentista può utilizzare sigillanti per fossette e fessure o trattamenti topici al fluoro.

Tutte queste sono misure preventive, che migliorano le caratteristiche naturali di questi elementi e riducono il rischio di carie.

Bambino usa filo interdentale.

È importante monitorare l’età in cui spuntano i dentini da latte

Conoscere il tempo stimato di comparsa di questi pezzi consente alle famiglie di prepararsi per offrire le cure appropriate. Avere denti sani aiuta la bocca dei bambini a svilupparsi senza intoppi.

Con un accompagnamento responsabile, farai in modo che i tuoi piccoli abbiano un sorriso bello e sano.

Potrebbe interessarti ...
Denti da latte: quando iniziano a cadere e in che ordine
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Denti da latte: quando iniziano a cadere e in che ordine

I denti da latte di solito iniziano a cadere a partire dai cinque anni, quando vengono gradualmente sostituiti da quelli permanenti.



  • Magela, R. E., Leslie Imara, D. A. G., Brismayda, G. G., Maiyelín, L. R., & Gladia, T. M. (2015, July). CARACTERÍSTICAS DE LA ERUPCIÓN DENTARIA Y FACTORES QUE INFLUYEN EN EL ORDEN Y CRONOLOGIA. In Congreso Internacional de Estomatología 2015.
  • Salvatore, L. A., Abal, A. A., Castelli, P. E., Pérez Novoa, M. J., & Obiols, C. I. (2018). Primer molar permanente. La llave para una boca sana. In VI Jornadas de Extensión del Mercosur (UNICEN, Tandil, 24 al 27 de abril de 2018).
  • Ayala Pérez, Y., Carralero Zaldívar, L. D. L. C., & Leyva Ayala, B. D. R. (2018). La erupción dentaria y sus factores influyentes. Correo Científico Médico, 22(4), 681-694.
  • Dopico, M., & Castro, C. (2015). Importancia del primer molar permanente y consecuencias clínicas de su pérdida en edades tempranas del desarrollo. Acta odontológica Venez, 45(2), 23-37.
  • Manrique, T. O. O., Castillo, H. A. M., & de Neira, J. B. M. Z. (2013). Secuencia de erupción dentaria de caninos y premolares inferiores en una muestra de niños peruanos. Odontología Sanmarquina, 16(1), 13-16.
  • De la Tejera Chillón, A., Gómez, I. P., Barrera, G. B., Quinzán, Y. S., & Junco, A. R. (2017). Cronología y secuencia de erupción de los primeros molares permanentes. Medisan, 21(01), 12-18.
  • Alzate-García, F. D. L., Serrano-Vargas, L., Cortes-López, L., Torres, E. A., & Rodríguez, M. J. (2016). Cronología y secuencia de erupción en el primer periodo transicional. Ces Odontología, 29(1), 57-69.
  • Mártir Ventura, W. L., Mejía Llanes, Á. J., & Ramírez Guerrero, O. E. (2010). Tipos de secuencia y rangos cronológicos de erupción dentaria de caninos permanentes y premolares en pacientes atendidos en las clínicas de la Facultad de Odontología de la Universidad de El Salvador.
  • Rojas Alcocer, I. L. (2020). Conocimiento, actitudes y prácticas sobre la importancia del primer molar permanente en padres de niños entre 6 a 12 años atendidos en la Clínica del Niño y Madre Gestante de la Universidad Inca Garcilaso de la Vega en el año 2019-I.
  • Serafín, D. M., & Herrera, A. G. (2011). Cronología y variabilidad de la erupción dentaria. MediCiego, 17(4).