Il dentifricio per bambini è diverso dal dentifricio per adulti?

Il dentifricio per bambini ha meno fluoro di quello per adulti. Scoprite perché è diverso e come usarlo.
Il dentifricio per bambini è diverso dal dentifricio per adulti?
Vanesa Evangelina Buffa

Scritto e verificato la dentista Vanesa Evangelina Buffa.

Ultimo aggiornamento: 10 aprile, 2023

Quando si scelgono prodotti per l’igiene orale per la famiglia, l’enorme numero di opzioni può essere travolgente. In questo articolo, chiariamo le differenze tra dentifricio per bambini e dentifricio per adulti in modo che possiate scegliere con saggezza.

I gusti e la confezione dei dentifrici sono la prima differenza che notiamo sugli scaffali dei negozi. Ma, quando si sceglie la migliore alternativa, ci sono altri aspetti da considerare. Continuate a leggere per saperne di più.

Differenze tra dentifricio per bambini e adulti

Tra i dentifrici per bambini e quelli per adulti ci sono differenze molto evidenti e altre che richiedono di osservare gli ingredienti specificati in etichetta. Queste sono le principali caratteristiche in cui si differenziano:

  • Sapori: I piccoli non sono attratti dalla menta o dai sapori freschi della pasta per adulti. I dentifrici per bambini sono progettati per soddisfare le loro preferenze, quindi prevalgono i gusti di frutta o gomma da masticare.
  • Confezione: La confezione del dentifricio è un’altra differenza notevole. I prodotti per adulti hanno una confezione semplice. Invece, le presentazioni per bambini hanno confezioni colorate e personaggi che motivano i più piccoli a dedicarsi alla loro igiene orale.
  • Dolcificanti: per migliorare il gusto dei dentifrici, contengono dolcificanti. Per questo vengono solitamente utilizzati saccarina, sorbitolo o xilitolo. Se possibile, sono da preferire i prodotti che contengono quest’ultimo ingrediente, poiché ha proprietà antimicrobiche che favoriscono il controllo della placca batterica.
  • Abrasivi: sono sostanze che vengono incorporate nelle paste con lo scopo di facilitare la pulizia meccanica dello spazzolino sulla superficie dentale. I prodotti per bambini sono generalmente meno abrasivi di quelli per adulti.
kit per l'igiene dentale collutorio spazzolino da denti filo interdentale salute orale
I dentifrici per bambini tendono ad avere confezioni appariscenti e sapori fruttati o di gomma da masticare, poiché sono meglio tollerati dai bambini.

Contenuto di fluoro nei dentifrici per bambini e adulti

Una delle principali differenze tra dentifricio per bambini e per adulti è la quantità di fluoro che contengono. Si tratta di un elemento naturale che aiuta a prevenire la carie e favorisce la remineralizzazione dello smalto dei denti. Poiché le esigenze di questi gruppi di età sono diverse, la concentrazione di minerali differisce tra i prodotti.

I dentifrici per bambini tendono ad avere meno fluoro. Questo perché se i più piccoli consumano l’elemento in eccesso durante, possono sviluppare una condizione nota come fluorosi. Ciò si verifica mentre i denti si stanno ancora formando e si manifesta come macchie bianche, una striscia brunastra o piccole fossette durante l’eruzione.

Fluoro nei dentifrici per bambini

Attualmente, si raccomanda che i dentifrici per bambini contengano più di 1.000 parti per milione (ppm) di fluoruro. Tuttavia, alcuni prodotti per bambini attualmente sul mercato sono così poveri di minerali da non essere utili per prevenire la carie. Per questo motivo, quando si sceglie il dentifricio per bambini, è fondamentale controllare l’etichetta.

L’Unione Europea regola un limite massimo di 1.500 ppm di fluoruro nei prodotti dentali da banco. In essi deve essere specificata la concentrazione del prodotto e spiegato il dosaggio appropriato per i bambini. L’uso di dentifrici con una maggiore quantità di minerale dovrebbe essere utilizzato solo su prescrizione del dentista. Da parte loro, le paste adulte contengono solitamente tra 1.200 e 1.450 ppm del minerale.

dentifricio per bambini
Il modo per evitare la fluorosi è dosare correttamente la quantità di dentifricio utilizzata quando si lavano i denti dei bambini.

Quando iniziare a usare il dentifricio nei bambini?

Prendersi cura precocemente della salute orale offre molti vantaggi ai bambini. Stabilire l’abitudine di lavarsi i denti con il dentifricio è una pratica che evita molti contrattempi e che accompagnerà il bambino per tutta la vita. Il momento di iniziare a farlo è appena appare il primo elemento dentale.

L’Associazione spagnola di pediatria raccomanda di spazzolare i denti dei bambini con dentifrici per bambini che contengono 1.000 ppm di fluoro dal momento in cui scoppiano per la prima volta. A seconda dell’età dei bambini, la quantità di prodotto da utilizzare varia:

  • Bambini da 0 a 3 anni : lava tutti i denti presenti in bocca due volte al giorno, con un dentifricio a 1000 ppm di fluoro. La porzione di prodotto da utilizzare deve essere inferiore alla grandezza di un chicco di riso.
  • Bambini da 3 a 6 anni : utilizzare un dentifricio con fluoro da 1.000 a 1.450 ppm in una quantità equivalente alla dimensione di un pisello.
  • Dai 6 anni in su : il dentifricio al fluoro da 1450 ppm può essere utilizzato in una quantità pari a un pisello. Poiché i bambini controllano meglio la loro capacità di sputare, la dose di pasta da utilizzare può essere aumentata.

È importante che i genitori si facciano carico di dosare il dentifricio utilizzato dai propri figli per evitare un uso eccessivo. Inoltre, bisogna controllare che i piccoli non mangino o succhino il contenuto dei tubi.

Come scegliere il dentifricio giusto per la tua famiglia

Il dentifricio giusto per ogni membro della tua famiglia dipende dalle particolari esigenze e preferenze di ognuno. È importante che, al momento dell’acquisto, non si sia guidati solo dall’aspetto della confezione, ma anche dagli ingredienti contenuti nel prodotto. Se tuo figlio è piccolo, dovresti provare a scegliere una pasta con abbastanza fluoro per proteggerlo dalla carie, ma fai attenzione a dosarla adeguatamente per evitare la fluorosi.

Quando vostro figlio è più grande e padroneggia la capacità di sputare, potete cercare un’alternativa utile per tutta la famiglia. Se avte dei dubbi su quale sia il dentifricio più adatto alla vostra famiglia, non esitate a consultare un dentista di fiducia. Il professionista saprà consigliarvi sulle opzioni più adeguate per i vostri figli e per voi.

Potrebbe interessarti ...
Farmaci e carie: quale correlazione?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Farmaci e carie: quale correlazione?

L'uso di alcuni farmaci può favorire la comparsa di carie nei bambini. Prevenire il rapporto causa-effetto tra farmaci e carie si può.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.


  • Alvarez Chauca, J. K. (2022). Razones para la elección de la pasta dental y actitudes sobre higiene oral de los padres de familia o cuidadores de los infantes de una institución educativa en Lima.
  • Basch, C. H., & Kernan, W. D. (2016). Ingredients in children’s fluoridated toothpaste: A literature review. Global journal of health science9(3), 1.
  • Carrillo Chaves, K. (2010). Pastas dentales y enjuagues para niños disponibles en el mercado costarricense:¿ Cómo hacer una buena escogencia?.
  • Córdova López, O. (2017). CONCENTRACIÓN DE PPM DE FLÚOR EN PASTAS DENTALES PARA NIÑOS COMERCIALIZADAS EN LIMA PERÚ AÑO 2017.
  • de Camargo, M. G. A., Palencia, L., Santaella, J., & Suárez, L. (2020). El uso de fluoruros en niños menores de 5 años. Evidencia. Revisión bibliográfica. Revista de Odontopediatría Latinoamericana10(1), 82-92.
  • el dictamen del Comité Económico, V. (2013). REGLAMENTO (CE) No 1223/2009 DEL PARLAMENTO EUROPEO Y DEL CONSEJO de 30 de noviembre de 2009 sobre los productos cosméticos.
  • González Martínez, F., Carmona Arango, L., & Díaz Caballero, A. (2010). Percepción de ingesta de flúor a través del cepillado dental en niños colombianos. Revista Cubana de Estomatología47(3), 266-275.
  • Martu, M. A., Stoleriu, S., Pasarin, L., Tudorancea, D., Sioustis, I. A., Taraboanta, I., … & Solomon, S. M. (2021). TOOTHPASTES COMPOSITION AND THEIR ROLE IN ORAL CAVITY HYGIENE. Romanian Journal of Medical and Dental Education10(3).
  • Stovell, A. G., Newton, B. M., & Lynch, R. J. (2013). Important considerations in the development of toothpaste formulations for children. International dental journal63, 57-63.
  • Toumba, K. J., Twetman, S., Splieth, C., Parnell, C., Van Loveren, C., & Lygidakis, N. Α. (2019). Guidelines on the use of fluoride for caries prevention in children: an updated EAPD policy document. European Archives of Paediatric Dentistry20, 507-516.
  • Walsh, T., Worthington, H. V., Glenny, A. M., Appelbe, P., Marinho, V. C., & Shi, X. (2010). Fluoride toothpastes of different concentrations for preventing dental caries in children and adolescents. Cochrane database of systematic reviews, (1).

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.