Lavaggi nasali nei bambini: cosa bisogna sapere

I disturbi respiratori sono comuni durante l'infanzia. Per calmare la congestione dovuta all'eccesso di muco, si consiglia di eseguire lavaggi nasali. Qui vi diciamo tutto quello che dovete sapere per applicare questa tecnica al vostro piccolo.
Lavaggi nasali nei bambini: cosa bisogna sapere
Leidy Mora Molina

Scritto e verificato da l'infermiera Leidy Mora Molina.

Ultimo aggiornamento: 03 ottobre, 2022

La congestione è un sintomo fastidioso nei bambini e influisce sul loro benessere, sulla loro dieta e persino sul loro riposo. I lavaggi decongestionano le vie nasali quando il bambino ha muco in eccesso a causa di raffreddori, allergie o sinusiti.

Sebbene il lavaggio nasale sia una procedura semplice, può essere piuttosto scomodo per il piccolo. Pertanto, è importante conoscere la tecnica corretta per la sua realizzazione e che permetta di agire efficacemente durante la sua esecuzione. Scoprite di seguito quando sono necessari e come eseguire questa procedura.

Perché dovremmo eseguire lavaggi nasali per i bambini?

Durante l’infanzia è comune che i nostri piccoli soffrano di episodi di influenza, raffreddore e allergie. Uno dei sintomi che accompagna queste condizioni è la congestione nasale, un prodotto del muco generato dalle vie aeree in cerca di liberarsi degli agenti nocivi che lo invadono.

Tuttavia, l’eccesso di muco che viene prodotto è fastidioso per i bambini piccoli e i neonati, poiché non sanno respirare attraverso la bocca e respirano solo attraverso il naso. Inoltre, in questa fase, la loro espulsione è difficile, poiché la pressione che esercitano quando tossiscono o starnutiscono non è sufficiente per liberarli da queste secrezioni. Ciò causa difficoltà durante l’alimentazione o quando si cerca di dormire.

Quando sono indicati i lavaggi nasali?

I lavaggi nasali sono indicati quando il bambino ha una grande quantità di secrezioni che impediscono la libera respirazione. Sebbene il muco sia un meccanismo di difesa dell’organismo, la congestione che producono influisce sul benessere del bambino.

L’Associazione Spagnola di Pediatria approva l’esecuzione di lavaggi nasali ogni volta che il piccolo ne ha bisogno, soprattutto prima di dargli da mangiare, quando sta per andare a dormire o quando si sente a disagio per questo motivo.

I lavaggi nasali possono essere eseguiti a qualsiasi età, purché il bambino ne abbia bisogno, poiché la congestione influisce sul suo benessere.

Di cosa abbiamo bisogno per eseguire un lavaggio nasale?

I lavaggi nasali vengono eseguiti con siero fisiologico o soluzione salina. Potete sceglierne uno qualsiasi, perché la loro efficacia è simile.

Uno studio ha cercato di confrontare le differenze tra l’irrigazione salina e altre soluzioni nel trattamento della rinite allergica nei bambini e negli adulti. La conclusione è stata che l’irrigazione salina può migliorare significativamente i sintomi di questa condizione.

Va tenuto conto del fatto che esistono sul mercato in flaconi di soluzione, in spray o in dosi singole che facilitano i lavaggi nasali.

Ora, in caso di utilizzo del metodo tradizionale di lavaggio nasale, è necessario disporre di quanto segue:

  • Una siringa da 3 o 5 cc.
  • Un aspiratore nasale. Questo se il muco è denso e se il pediatra lo consiglia.

Come vengono eseguiti i lavaggi nasali nei bambini?

La tecnica per fare i lavaggi nasali consiste nell’introdurre siero fisiologico o soluzione salina attraverso entrambe le narici, in modo da trascinare il muco e mantenere le narici pulite.

Questa tecnica, sebbene semplice, richiede precisione nell’esecuzione per evitare che il bambino si senta a disagio e complichi il compito. Vediamo i passaggi per farlo:

  • Trovare il momento giusto. Dovrebbe essere lontano dai pasti e dove il piccolo è calmo, poiché deve rimanere fermo per evitare lesioni.
  • Preparare il materiale da utilizzare.
  • Mettere il bambino nella posizione corretta. Se è piccolo, viene posizionato sdraiato su un lato. Se è più grande, deve inclinare la testa verso il lavandino.
  • La soluzione salina viene introdotta delicatamente (attraverso il foro rivolto verso il soffitto) fino a vederne l’espulsione attraverso il naso o la bocca. Quindi, la testa del bambino viene girata e ripetuta attraverso l’altro foro.
  • Si consiglia poi di far sedere il bambino per favorire l’espulsione delle secrezioni.

Il più raccomandato quando si applica il siero è di usare 2 ml in ciascuna narice nei neonati e 5 ml nei bambini più grandi. Se il muco non è molto denso, bastano poche gocce.

È necessario l’uso dell’aspiratore nasale?

Sebbene di solito siano utili, l’uso frequente di aspiratori di secrezione nasale non è raccomandato. Questo perché la pressione di aspirazione può causare danni alla mucosa e all’orecchio del bambino.

Può essere utilizzato una o due volte al giorno solo quando il muco è denso e rimane abbondante dopo il lavaggio nasale.

Gli aspiratori nasali attualmente consigliati sono quelli del tipo “bocchino”. Con essi si può controllare l’aspirazione dell’aspiratore con la bocca.

lavaggi nasali
Gli aspiratori devono essere utilizzati solo quando il muco è molto denso o persiste dopo il lavaggio nasale. Tuttavia, è meglio evitarli, poiché possono danneggiare l’udito del bambino.

Consigli utili quando si eseguono lavaggi nasali nei bambini

Oltre a quanto sopra, tenete in considerazione i seguenti consigli se volete praticare questa tecnica al vostro piccolo:

  • La lavanda nasale non deve essere eseguita con il bambino sulla schiena. Con questo, aumenta il rischio che il muco penetri nell’orecchio e sviluppi l’otite.
  • Esistono diversi sistemi per fare lavaggi nasali ai bambini. Tutti sono validi, purché eseguiti correttamente.
  • Se usate uno spray o una dose singola, scegliete contenitori piccoli che siano ad uso esclusivo del bambino. Ciò impedisce la contaminazione della bottiglia.
  • Se il bambino non ha muco o non è a disagio con le secrezioni, non è necessario fare un lavaggio nasale.
  • Quando il naso è molto ostruito, l’ideale è versare un po’ di siero e massaggiare per qualche secondo alla ricerca di ammorbidire le secrezioni. Quindi fate il lavaggio nasale.

I lavaggi nasali sono sicuri

I lavaggi nasali sono sicuri ed efficaci per il trattamento del muco in eccesso nei bambini. Non ci sono controindicazioni per le sue prestazioni ed è una buona opzione quando il minore è irritabile a causa dell’ostruzione che si genera. Infine, tenete conto delle raccomandazioni del pediatra prima di metterlo in pratica.

Potrebbe interessarti ...
Vicks VapoRub®: quali rischi nei bambini di età inferiore ai 2 anni?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Vicks VapoRub®: quali rischi nei bambini di età inferiore ai 2 anni?

Vicks VapoRub® è usato spesso in caso di raffreddore e congestione nasale. Tuttavia, nei bambini di età inferiore ai 2 anni è controindicato.