Come curare il raffreddore dei bambini

5 Novembre 2019
I bambini si ammalano spesso di raffreddore, ma non allarmatevi: di solito non è grave e può essere curato in modo semplice e rapido.

Il raffreddore è molto comune durante l’infanzia. Di solito non è grave, ma è piuttosto fastidioso, soprattutto per i più piccoli che non capiscono cosa succede loro. In questo articolo, vi daremo alcuni consigli su come curare il raffreddore dei bambini.

Il raffreddore comune

Il raffreddore comune è una malattia infettiva virale del sistema respiratorio. È considerata una condizione lieve ma comune nella popolazione mondiale, che non distingue la fascia d’età o la razza.

I principali sintomi del raffreddore sono:

  • Starnuti
  • Mal di testa
  • Naso che cola
  • Lacrimazione involontaria
  • Congestione dell’apparato respiratorio
  • Secchezza e mal di gola
  • Dolori muscolari e articolari in tutto il corpo
  • Stanchezza e indebolimento
  • Tosse
Come curare il raffreddore dei bambini

I sintomi del raffreddore si presentano allo stesso modo negli adulti e nei bambini, con la differenza che gli adulti li tollerano e li affrontano meglio. I bambini soffrono numerosi disagi dovuti al raffreddore e spesso per loro superarlo è difficile. Ecco perché, quando sono raffreddati, non hanno voglia di giocare, sono nervosi, vogliono essere tenuti in braccio tutto il tempo che la mamma li coccoli e li conforti.

Il raffreddore di solito dura dai 7 ai 10 giorni e poiché è causato da un virus, finora non ha cura. L’unico modo per prendersi cura di un raffreddore è alleviare i sintomi ad esso associati e aspettare che passi.

Come curare il raffreddore dei bambini

Come abbiamo già detto, curare il raffreddore dei bambini è impossibile. L’unica cosa che si può fare è alleviarne, in qualche modo, i sintomi. Quindi, concentrandoci sui più fastidiosi, ecco per voi alcuni suggerimenti per curare il raffreddore dei bambini.

Congestione dell’apparato respiratorio

La congestione dell’apparato respiratorio, in particolare del naso, è uno dei sintomi più comuni del raffreddore. Quando il corpo si ammala di raffreddore, il catarro ostruisce il naso del bambino e diventa molto fastidioso respirare, specialmente quando dorme.

Per decongestionare le narici, nelle farmacie sono disponibili vari fluidificanti del muco nasale. Tuttavia, si raccomanda l’uso della soluzione fisiologica, perché è efficace e allo stesso tempo, innocuo.

La soluzione fisiologica è una sostanza composta essenzialmente da sale e acqua e serve per idratare le narici e dissolvere il muco che le ostruisce.

Secchezza e mal di gola

Per mitigare la secchezza della gola, quando il bambino ha l’influenza, vi consigliamo di farlo bere molto, in particolare acqua e succo di frutta.

L’acqua serve ad eliminare le tossine presenti nel corpo in modo che possano essere espulse più rapidamente.

Tosse

Quando si prende l’influenza, di solito arriva anche la tosse. La tosse può essere abbastanza fastidiosa, soprattutto prima di dormire e durante la notte.

Alcune madri di solito somministrano un antistaminico occasionale per alleviare la tosse dei loro bambini. Tuttavia, è essenziale tenere presente che quando la tosse è prodotta dal raffreddore, è consigliabile evitare gli antistaminici perché possono rendere il catarro più denso.

Se il vostro bambino ha la tosse, vi consigliamo di scegliere dei rimedi domestici e naturali che però sono molto efficaci e la allevieranno notevolmente. Tra i rimedi naturali, i più consigliati sono:

  • L’applicazione di panni caldi sul petto
  • Bevande calde: infuso di origano, tè al limone, infuso di timo, cioccolata con miele (preparato con acqua e non con latte)
  • Sciroppi fatti in casa: miele al limone

Bambino con raffreddore
Altri consigli per curare il raffreddore dei bambini

Vale la pena ricordare che per prendersi cura di un raffreddore è importante tenere lontano vostro figlio da umidità e freddo. Infatti, è meglio farlo stare in una stanza ventilata che non trattiene l’umidità e ben riscaldata, specialmente in inverno.

Inoltre, preparare una zuppa di pollo è sempre la cosa migliore. Questo piatto contiene molti nutrienti che rafforzano il sistema immunitario. Inoltre, è un pasto leggero che può essere digerito facilmente. Deve essere consumato caldo, quindi aiuta anche a decongestionare le vie respiratorie e alleggerire il catarro.

Prima di andare a dormire, cercate di fare in modo che vostro figlio dorma con la testa il più sollevata possibile, così sentirà meno fastidio alle narici. È bene assicurarsi che mangi agrumi, frutta e cibi ricchi di vitamina C, per aiutare il sistema immunitario a reintegrare le difese e combattere l’influenza.