Indice di massa corporea (BMI) nei bambini e nei neonati

L'indice di massa corporea ha grandi limiti quando si tratta di analizzare da dove si originano le variazioni di peso. Tuttavia permette di rilevare precocemente, ad esempio, i problemi di obesità.
Indice di massa corporea (BMI) nei bambini e nei neonati

Ultimo aggiornamento: 23 maggio, 2021

Sebbene l’indice di massa corporea (BMI) sia un dato che negli adulti può portare a interpretazioni errate, nei bambini è molto più affidabile. Infatti, è frequentemente utilizzato dai pediatri per controllare il grado di sviluppo del bambino, servendo così a rilevare deviazioni dalla media.

Prima di tutto, deve essere chiaro che i bambini sperimentano grandi cambiamenti durante i primi mesi di vita. Non solo a livello fisiologico, ma anche nella loro struttura fisica. Ecco perché è normale che il loro peso aumenti di molto, così come la loro taglia. Ma entrambe le varianti devono essere procedere in armonia tra loro.

Baby dal pediatra per controllare il suo indice di massa corporea.

Come viene calcolato l’indice di massa corporea?

La prima cosa da sapere è il metodo seguito per ottenere l’indice di massa corporea. Si tratta di dati che, secondo uno studio pubblicato su Obesity, vengono calcolati dividendo il peso per l’altezza al quadrato. In questo modo, si ottiene un valore che permette di rilevare anomalie nella crescita.

Tuttavia, è importante non prendere i dati fuori contesto. È fondamentale studiare l’evoluzione dell’indice di massa corporea del neonato, oltre a confrontare questi dati con basi esistenti riferite ad altri bambini.

Per questo, esistono una serie di tabelle di dati che distribuiscono le misurazioni tra i percentili in base alla loro frequenza a livello di popolazione. A seconda di dove si trova ogni neonato o bambino, potrebbe essere stabilita una prima diagnosi relativa a problemi di sviluppo o composizione corporea.

Va notato che esistono tabelle diverse a seconda che si parli di bambini di etnia caucasica, africana, maschi, femmine… Le differenze genetiche determinano anche la velocità di sviluppo e la morfologia del soggetto.

Obesità infantile

Uno degli utilizzi principali dell’indice di massa corporea è la rilevazione dell’obesità infantile, una patologia che causa gravi problemi di salute nel medio termine, come evidenziato da una ricerca pubblicata su Frontiers of Medicine .

Questa condizione aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, problemi cardiovascolari e alcuni tipi di cancro. Per evitarla, è necessario prendersi cura delle abitudini di vita, comprese la dieta e l’attività fisica. Tuttavia, alcune variazioni genetiche possono aumentare la massa grassa, rendendo così difficile la gestione del peso.

I limiti dell’indice di massa corporea

Sebbene possa essere utilizzato nel contesto della pratica clinica, è vero che l’indice di massa corporea ha alcuni limiti. Il primo è che trascura le diverse zone del corpo, analizzando la differenza di peso e altezza nel suo complesso.

Non è possibile sapere se la differenza corrisponde ad un aumento della massa ossea, della massa magra o della massa grassa. In termini di salute può esserci una grande differenza.

Per questo motivo vengono frequentemente utilizzati altri metodi per l’analisi della composizione corporea e dello sviluppo del bambino. Si tratta ad esempio della bioimpedenziometria, dell’antropometria o, se necessario, della risonanza magnetica.

Con questi meccanismi è possibile ottenere un’immagine più fedele della realtà e analizzare se le variazioni di peso rispondono a un problema alimentare -aumento del grasso- o ad un normale problema di sviluppo -aumento delle dimensioni di muscoli e ossa.

Baby dal pediatra per controllare il suo peso e altezza.

Tuttavia, si raccomanda che tutti questi metodi siano eseguiti da un professionista, altrimenti il rischio di errore aumenta, così come il rischio di interpretazioni errate.

Indice di massa corporea nei bambini, un parametro con dei limiti

Come abbiamo visto, l’indice di massa corporea può essere utile per fare alcuni confronti, sebbene non sia privo di limiti. Viene utilizzato principalmente per analizzare lo sviluppo del neonato o del bambino, nonché per rilevare i rischi associati al sovrappeso.

In ogni caso, la corretta interpretazione della misura è fondamentale per evitare errori in termini di possibili diagnosi. Nel caso in cui sia richiesta una maggiore precisione, dovranno essere utilizzati altri metodi di analisi della composizione corporea per garantire una maggiore affidabilità.

Potrebbe interessarti ...
Lo scatto di crescita durante la pubertà
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
Lo scatto di crescita durante la pubertà

Tra i tanti cambiamenti fisici che l'adolescenza riserva ai giovani, troviamo lo scatto di crescita puberale, un periodo di crescita molto marcato.



  • Bichteler A, Gershoff ET. Identification of Children’s BMI Trajectories and Prediction from Weight Gain in Infancy. Obesity (Silver Spring). 2018 Jun;26(6):1050-1056. doi: 10.1002/oby.22177. Epub 2018 May 3. PMID: 29722476.
  • Lee EY, Yoon KH. Epidemic obesity in children and adolescents: risk factors and prevention. Front Med. 2018 Dec;12(6):658-666. doi: 10.1007/s11684-018-0640-1. Epub 2018 Oct 2. PMID: 30280308.