Come prevenire la sedentarietà nei bambini?

· 21 Marzo 2019
Scoprite con noi in che modo è possibile evitare i rischi per la salute associati alla sedentarietà infantile.

La sedentarietà nei bambini rappresenta uno stile di vita in aumento, che mette a repentaglio la loro salute fisica e mentale. Questo fenomeno viene evidenziato da rapporti come quelli pubblicati dall’Ufficio di Salute Pubblica del Canada, secondo i quali solo 1 ogni 10 bambini soddisfa le aspettative legate all’attività fisica per la loro età. Una delle spiegazioni di questo fenomeno risiede nell’uso eccessivo della tecnologia.

Non è un segreto che lo stile di vita sedentario eserciti un impatto negativo sulle persone. Tuttavia, secondo quanto indicano le cifre diffuse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, quasi l’85% della popolazione non svolge alcuna attività fisica. Se non desiderate che i vostri figli facciano parte di questa pericolosa statistica e cadano vittime della sedentarietà, mettete in pratica le seguenti strategie.

“Nel 1995 l’OMS dichiarò che l’obesità è una malattia. Attualmente, viene considerata un’epidemia che colpisce adulti e bambini. La sua presenza in età precoci rappresenta un fattore di rischio coronarico in età adulta. I bambini sovrappeso o che soffrono di obesità praticano meno attività fisica e più attività sedentarie. Questi stili di vita sono forse i principali responsabili dei limitati schemi motori che presentano.”

– Igor Cigarroa, Carla Sarqui, Rafael Zapata-Lamana – 

Suggerimenti per prevenire la sedentarietà nei bambini

  • Trovate delle attività divertenti. Non dovete necessariamente iscrivere i vostri figli a uno sport competitivo. È sufficiente che sappiano nuotare, pedalare in bicicletta o partecipare di frequente a una lezione di ballo. Aiutateli a scoprire qual è l’esercizio fisico che preferiscono.
la sedentarietà nei bambini è uno stile di vita sempre più diffuso

  • Cercate qualcosa di adatto per la loro età. Durante i primi anni, la motivazione che li spinge a fare esercizio sarà il divertimento in famiglia. Con il passare del tempo, le preferenze dei bambini inizieranno a cambiare e saranno loro a poter scegliere per se stessi.
  • Limitate il tempo che trascorrono di fronte a uno schermo. Che si tratti di guardare la televisione, chattare o giocare con un videogioco, questi momenti devono essere limitati. Sostituite queste attività con passeggiate, giochi e gare di staffetta.
  • Ricordate che siete i loro modelli. Gli influencer più importanti dei vostri figli durante i loro primi anni di età siete voi. Come parte fondamentale delle vostre routine quotidiane inserite anche l’esercizio e approfittate del tempo disponibile per condividere esperienze, conversare e divertirvi in famiglia.
  • Stabilite delle mete. Iniziate con tempi brevi e attività semplici che i vostri figli possano realizzare facilmente. Con la pratica e il trascorrere del tempo, aumentatene l’intensità e la durata. Raggiungere dei piccoli traguardi servirà a motivarli a mantenere queste abitudini sane.
  • Preparate un piano B per i giorni di pioggia. È bene che l’esercizio venga svolto all’aperto, in modo da poterne potenziare gli effetti positivi e combattere la sedentarietà nei bambini. Tuttavia, potete disporre di una stanza o uno spazio dentro casa che consenta loro di muoversi quando il clima non permette di uscire.
  • Comprendete il loro ritmo e le loro insicurezze. Evitate di mettere sotto pressione i vostri figli pretendendo che si comportino come atleti ad alto rendimento. Siate anche consapevoli del fatto che non tutti i ragazzi possiedono le stesse abilità. Valorizzate le differenze e imparate a motivarle.

Benefici dell’attività fisica

  • Minor rischio di contrarre malattie cardiache, cancro, osteoporosi e diabete
  • Stati d’animo positivi
  • Autostima più alta
  • Miglior qualità del sonno
  • Minori possibilità di soffrire di ansia o depressione

Alcuni pericoli della sedentarietà nei bambini

  • Cambiamenti repentini nello stato d’animo a causa dell’inattività. Le persone che rimangono a lungo nello stesso luogo o che svolgono sempre la stessa attività sono maggiormente predisposte a sviluppare disturbi psicologici.
  • Rischio di soffrire di cancro. Rimanere seduti per lunghi periodi di tempo senza fare esercizio aumenta la probabilità di sviluppare cancro al colon, ai polmoni e all’endometrio.
l'attività all'aperto è la migliore arma contro la sedentarietà nei bambini

  • Negli ultimi tempi, il numero di bambini con problemi di peso presenti nel mondo si è moltiplicato. Questo fenomeno è dovuto, in gran parte, alla sedentarietà e ad abitudini alimentari scorrette. L’obesità può provocare malattie cardiovascolari e diabete.
  • Problemi nello sviluppo muscolare e osseo. La sedentarietà nei bambini fa sì che i muscoli e le articolazioni si indeboliscano a causa della mancanza di esercizio. Un bambino che non svolge attività fisica può presentare problemi alla colonna, al collo, alle estremità inferiori e nel tono muscolare.
  • Malattie circolatorie. Rimanere a lungo nella stessa posizione riduce la circolazione del sangue all’interno dell’organismo. Con il trascorrere del tempo, le vene si deteriorano e smettono di funzionare adeguatamente. Questo fenomeno viene chiamato “insufficienza venosa” e può trasformarsi in patologie più gravi, come le varici e l’embolia polmonare.
  • Si riduce la funzione cerebrale. Sia a scuola che in casa, i bambini devono mantenersi attivi e cambiare postura di frequente: in questo modo il cervello si mantiene all’erta e nelle condizioni giuste per generare idee.

In conclusione…

Motivare l’interesse per l’attività fisica nei bambini è un compito fondamentale di genitori e insegnanti. Da questo aspetto dipende gran parte dello sviluppo corporeo e cerebrale dei vostri figli. Iniziate a coinvolgerli in qualche sport fin da un’età precoce, per creare in loro queste abitudini sane e importanti. Accompagnateli nel corso di questo processo e, allo stesso tempo, prendetevi cura della vostra stessa salute.

  • Cano M, Oyarzún T, Leyton F, Sepúlveda C. (2014) Relación entre estado nutricional, nivel de actividad física y desarrollo piscomotor. Nutr Hosp. 30(6):1313-18.
  • Fisher A, Reilly J, Kelly L, Montgomery C, Williamson A, Paton J et al. (2005) Fundamental movement skills and habitual physical activity in young children. Med. Sci. Sport. Exerc. 37(4):684–8.