5 miti sulla fecondazione

· 16 marzo 2018

I miti sulla fecondazione, la fertilità e la gravidanza si intrecciano in tutto il mondo come una solida rete che ne raccoglie moltissimi. Per quanto la modernità abbia portato con sé internet e i social network, in cui si possono trovare migliaia di studi e specialisti nel settore che mandano in frantumi queste leggende, c’è anche chi, dopo aver cercato e letto, dice di non credere ai miti. Ma, mentre lo dice, ha le dita incrociate dietro la schiena.

Che voi ci crediate ancora o meno, oggi vi portiamo 5 miti sulla fecondazione che dal passato sono arrivati fino ai nostri giorni.

I 5 miti sulla fecondazione più conosciuti

Mito 1

Avete più possibilità di rimanere incinte se dopo il rapporto mettete in alto i piedi e sollevate il bacino. Dovete rimanere così per un bel po’ di tempo. Questa posizione facilita che gli spermatozoi nuotino verso l’ovulo e che uno tra questi possa fecondarlo.

Mito 1 sfatato

Gli spermatozoi hanno una motilità propria. Ogni volta che escono con il liquido seminale inizia una corsa senza ritorno verso l’ovulo. Il loro unico obiettivo è fecondarlo e in questa missione si “giocheranno la loro vita”.

La gravità non li accelera né li farà rallentare. Potete mettervi a testa in giù, appendervi per i piedi o fare qualsiasi altra cosa vogliate. Se le condizioni per la fecondazione sono favorevoli, uno degli spermatozoi del vostro compagno arriverà fino al vostro ovulo e lo feconderà.

Mito 2

Il giorno in cui rimanete incinte determinerà se avrete un bambino o una bambina. Inoltre, se la vostra pancia cresce in un modo o in un altro si potrà capire se portate in grembo un maschio o una femmina.

La fecondazione è quell’impresa che genera la vita, l’allegria ed emozioni inaspettate; un processo che avviene in silenzio, al buio e che non dà segnali ai suoi benefattori. Se non quando ha già un tesoro da mostrare loro.

Allo stesso modo, potete sottoporvi a dei test come quello della forbice e del coltello per sapere il sesso del bambino prima che nasca; o c’è chi può dirvelo solo guardando il vostro viso. Questo non sbaglia mai.

Mito 2 sfatato

Miti sulla fecondazione

Falso. Il giorno dell’anno, l’ora, il mese o il secolo non hanno nulla a che vedere con il sesso di vostro figlio. Nemmeno se la vostra pancia diventa appuntita o se cresce come un pallone, o se vi sedete su una forbice o su un coltello. Né se vi si gonfia il naso, vi escono delle macchie sul viso o diventate più o meno belle.

Il sesso del vostro futuro bambino è determinato da un paio di cromosomi che sono incaricati di “costruire” una bambina (XX) o un bambino (XY). E voi potrete saperlo solo se vi fanno un’ecografia in cui possa essere visibile con chiarezza.

Mito 3

Ora che siete in gravidanza dovete mangiare per due e a tutte le ore.

Mito 3 sfatato

In una gravidanza non bisogna mangiare il doppio. Di fatto, fare una cosa del genere potrebbe essere abbastanza dannoso per la madre e per il figlio che porta in grembo, perché può portare a un aumento di peso eccessivo che porta con sé patologie come il diabete gestazionale o la preeclampsia.

Durante la gravidanza bisogna prestare grande attenzione alla dieta. Mangiare sano e quello che è necessario per soddisfare le richieste nutrizionali dell’organismo materno e del bambino che cresce nel vostro ventre.

Bisogna reintegrare il corpo di minerali, carboidrati, grassi, vitamine, proteine e fibra, ma tutto nella giusta misura. Aumentare il consumo di frutta e verdura, bere molta acqua e suddividere i pasti durante tutta la giornata per evitare di ingozzarvi.

Mito 4

Un altro dei miti sulla fecondazione più famosi dice che è difficile rimanere incinte durante il primo rapporto sessuale. Di fatto, è quasi impossibile.

Mito 4 sfatato

Il primo spermatozoo arriva all'ovulo per fecondarlo

Non c’è nulla di più falso di questo. Sempre che una donna e il suo partner sessuale siano fertili e le condizioni nell’utero si siano create per accogliere una gravidanza, potete rimanere incinte, sia o meno il vostro primo rapporto sessuale.

Mito 5

Quanti più rapporti sessuali avete, tante più sono le possibilità di rimanere incinta.

Mito 5 sfatato

Anche se un uomo fertile può mettere incinta una donna in qualsiasi momento, le donne hanno solo determinati giorni in cui possono rimanere incinte.

Per quanto facciate sesso durante il mese, se non avete rapporti sessuali duranti i giorni fertili non concepirete un figlio.