Attività di consapevolezza da fare in famiglia

Fare una passeggiata e notare i dettagli dell'ambiente è una delle attività con cui possiamo esercitare la consapevolezza come famiglia. Scopri di cosa si tratta in questa nota
Attività di consapevolezza da fare in famiglia
Maria Fátima Seppi Vinuales

Scritto e verificato da la psicologa Maria Fátima Seppi Vinuales.

Ultimo aggiornamento: 25 dicembre, 2022

“Non mi ero accorto che fossi arrivato.” -Hai visto?-, -No! Cos’era?-. Queste sono alcune delle frasi che mostrano che molte volte siamo fisicamente lì, ma i nostri pensieri sono altrove. Il corpo è presente, ma la mente vaga a causa delle migliaia di attività in sospeso o dei tanti problemi da risolvere. Continuate a leggere per 6 attività di consapevolezza da fare in famiglia.

Questo ritmo frenetico e compulsivo non solo ci porta a sentire continuamente lo stress, ma anche a perdere la connessione con le nostre attività. Quel che è peggio, è che questo è contagioso.

I bambini di casa la vedono, la vivono e la imparano. Così, distruggiamo la loro naturale capacità di passare ore a guardare qualcosa, motivati dalla curiosità e scoprire il perché delle cose. Quindi vediamo come puoi svolgere attività di consapevolezza positiva come famiglia.

Cos’è la consapevolezza

La consapevolezza ha a che fare con la focalizzazione, con la concentrazione e con il volgersi verso se stessi o l’attività che ha luogo nel qui e ora.

In questo modo, fare questo tipo di esercizio con i bambini ci permette di insegnare loro a segnare altri ritmi, a fermarsi, a riuscire a risolvere situazioni e a prestare attenzione. In breve, è un efficace antidoto contro l’ansia e la frustrazione futura.

Benefici delle attività di consapevolezza

Fare attività consapevoli ha molteplici vantaggi per tutta la famiglia. Tra questi, segnaliamo questi due:

  • Migliora la concentrazione. Riguarda la capacità di essere in grado di essere in una cosa, di connettersi con quel momento, di impegnarsi e di non lasciarsi trasportare dal flusso dei pensieri automatici.
  • Vi permette di connettervi con le vostre emozioni. Cioè, con ciò che sta accadendo esattamente in questo preciso momento. In questo modo, possiamo goderne perché siamo collegati col corpo e con la mente. Inoltre, riusciamo a porre un limite di tempo se qualcosa ci dispiace.
Sdraiati sull’erba e tenendo gli occhi chiusi ti permette di rilassarti e di connetterti con ogni parte del tuo corpo, così come con la natura e l’intero ambiente.

Scoprite 6 attività di consapevolezza da fare in famiglia

Alcune delle attività che possono essere svolte con i bambini per sviluppare e rafforzare la consapevolezza sono le seguenti:

1. Scansione del corpo

Questa tecnica serve per rilassare e ridurre lo stress, ma permette anche di conoscere gli stati d’animo. Per svolgere questa attività, i membri della famiglia devono essere sdraiati su una superficie comoda e con gli occhi chiusi. A poco a poco, inizia la scansione del corpo guidata, che indica ciascuna delle parti del corpo a cui devi prestare attenzione.

Alcune persone usano l’audio, mentre, in altri casi, questo viaggio è fatto in modo personale. È possibile aggiungere una componente di fantasia o immaginazione per aggiungere colore alla storia, a seconda dell’età dei bambini. Quindi, ad esempio, invece di dire “muovi le dita avanti e indietro”, puoi dire “muovi le dita come se stessi facendo il solletico al tuo fratellino”.

2. Ascolto dei suoni

Un’altra attività ha a che fare con l’attenzione ai suoni nell’ambiente. Questi possono essere giocati, oppure potreste uscire, sdraiarvi sull’erba, tenere gli occhi chiusi e prestare attenzione a ciò che sentite intorno a voi.

3. Attività di consapevolezza: il senso del gusto

La consapevolezza può essere praticata anche durante i pasti. Ad esempio, ai bambini vengono mostrati gli alimenti davanti a loro, uno per uno, e sono invitati a concentrarsi sulla loro consistenza, sui sapori, sulle sensazioni che producono freddo o calore e sugli aromi, tra gli altri.

4. Disegnare dei dettagli

Un altro esercizio è dare un oggetto a un bambino e chiedergli di disegnarlo. L’idea è quella di concentrarsi sui dettagli.

Questa attività, con lo stesso obiettivo, può essere ripresa per due o tre giorni di seguito. Il bambino dovrebbe essere incoraggiato a incorporare sempre più elementi. In questo modo, lo aiuti a notare che l’attenzione gli permette anche di scoprire cose diverse.

5. Respirate “come una rana” (o come un palloncino)

La respirazione è uno degli elementi chiave per raggiungere la consapevolezza. Pertanto, è importante che i bambini imparino a inspirare ed espirare consapevolmente. Questo li aiuta a pensare prima di agire, ad avere maggiore chiarezza ea regolare le proprie emozioni. A seconda dell’età del bambino, potreste dirgli di gonfiarsi come un palloncino o come una rana, cioè trattenere l’aria e poi sgonfiare lentamente.

Gonfiare “come una rana”, trattenere il respiro per qualche secondo ed espirare lentamente è un buon esercizio di consapevolezza. Si tratta di respirare consapevolmente.

6. Camminare consapevolmente

Uscire in famiglia e accompagnare la passeggiata con domande che ci permettono di guardarci intorno è una buona opzione.

Si tratta di vivere e sentire quel momento. Ad esempio, esercitare uno sguardo aperto, notare cosa c’è sulla strada, cosa c’era ieri e non c’è più, o come ci fa sentire, tra gli altri.

La variante “camminata lenta” può essere inclusa in questa stessa attività. Consiste nell’incoraggiare i minori a fermarsi, ad esempio, a sentire come sono i loro passi e come si muovono.

Attività di consapevolezza: alcuni consigli da tenere a mente

Dobbiamo sapere che la consapevolezza è un’abilità che si sviluppa gradualmente, quindi deve essere esercitata.

In questo senso è necessaria la perseveranza. Possiamo essere flessibili su cosa fare, come e quando, ma l’importante è che questi esercizi facciano parte della vita di tutti i giorni.

D’altra parte, è anche consigliabile concludere l’attività con una riflessione su di essa: come ci sentiamo, cosa ci è piaciuto di più e cosa ha attirato la nostra attenzione.

Il gioco è la principale via di accesso

Infine, uno dei principali vantaggi della pratica della mindfulness con i bambini è che permette loro di conoscere se stessi e imparare dai propri stati d’animo. Vale a dire che, in un certo senso, si discosta da ciò che propone la tecnologia, che prevede risposte immediate e automatiche.

Il modo per mettere in pratica la consapevolezza, soprattutto in tenera età, è attraverso risorse ricreative come giocare all’aperto, ascoltare musica o leggere storie.

Potrebbe interessarti ...
Attività di mindfulness e meditazione per tutta la famiglia
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Attività di mindfulness e meditazione per tutta la famiglia

Le attività di mindfulness e meditazione sono un prezioso strumento per insegnare ai vostri figli ad ascoltare e mantenere la calma.



  • Arévalo-Proaño, C., Dávila, Y., Álvarez-Cárdenas, F., Peñaherrera-Vélez, M. J., & Vélez-Calvo, X. (2019). El mindfulness para mejorar procesos ejecutivos y cognitivos en niños con altas capacidades. Revista INFAD De Psicología. International Journal of Developmental and Educational Psychology.5(1), 429–440. https://doi.org/10.17060/ijodaep.2019.n1.v5.1623
  • Martínez-Escribano, L., Piqueras, J. A., & Salvador, C. (2017). Eficacia de las intervenciones basadas en la atención plena (mindfulness) para el tratamiento de la ansiedad en niños y adolescentes: una revisión sistemática. Psicologia Conductual25(3), 445-463.
  • García-Rubio, C., Luna Jarillo, T., Castillo Gualda, R., & Rodríguez-Carvajal, R. (2016). Impacto de una intervención breve basada en mindfulness en niños: un estudio piloto.
  • https://saposyprincesas.elmundo.es/ocio-en-casa/juegos-para-ninos/juegos-de-yoga-y-mindfulness-con-ninos/


Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.