Baciare sulla bocca: perché alcuni bambini lo fanno?

Molti bambini baciano sulla bocca perché imitano il comportamento che vedono a casa. Ad esempio, tra i loro genitori.
Baciare sulla bocca: perché alcuni bambini lo fanno?

Ultimo aggiornamento: 03 novembre, 2022

Quando i bambini iniziano ad espandere il loro mondo sociale oltre la famiglia, iniziano a sorgere situazioni nuove e sono sfide per i genitori e per le altre figure di riferimento. Una delle domande più frequenti riguarda il fatto che alcuni bambini baciano sulla bocca, cosa che provoca incertezza e sorpresa nei loro genitori. Di cosa si tratta? Come interpretare il gesto di baciare sulla bocca? Cosa fare? Approfondiamo l’argomento.

I baci sulla bocca sono normali tra i bambini?

Sì, i baci sulla bocca tra bambini sono del tutto normali. Non c’è niente di cui aver paura. Fanno parte delle dimostrazioni d’affetto e del loro mondo emotivo in via di sviluppo.

D’altra parte, dobbiamo anche tenere presente che può essere dovuto a qualcosa che hanno visto in casa, come una dimostrazione di affetto tra i loro genitori. Inoltre, ci sono anche genitori che di solito lo fanno con i loro figli. Ecco perché per i bambini non è un male, ma tutto il contrario.

Alcune bambini baciano sulla bocca.
Alcuni genitori baciano i propri figli in bocca, per cui alcuni bambini si baciano per imitare l’azione con altri bambini. Potrebbe anche avere a che fare con le manifestazioni di affetto che vedono a casa tra i genitori.

Alcune curiosità riguardanti i baci sulla bocca tra bambini

Come abbiamo visto, è normale che i bambini bacino sulla bocca. Qui, condividiamo alcune aspetti, per capire meglio la situazione.

Non interpretate la situazione dal punto di vista adulto

In primo luogo, è importante normalizzare questa situazione ed essere in grado di allontanarsi dall’interpretazione adulta, poiché si tratta di altre cornici di significato. Non pensate in termini sessuali, perché per i bambini i baci sulla bocca fanno parte della loro esplorazione e conoscenza del mondo. Inoltre, baciare sulla bocca è un gioco e una curiosità.

Parlate loro di confini e intimità

È importante sollevare la questione dei confini, dell’intimità e del rispetto. In questo senso è doveroso precisare che non diamo baci in bocca a tutti, tanto meno agli estranei. Né lo diamo a chi non lo vuole o se non lo vogliamo noi.

Spiegate in modo semplice cosa significa baciare sulla bocca

A seconda dell’età del minore, è opportuno iniziare con spiegazioni semplici, verificare se è sufficiente per poi andare avanti e rendere le cose più complesse se necessario. L’importante è non chiudere il dialogo o la possibilità che se lo chiedono, perché se non a casa, dove?

Non ridete della situazione

Che l’abbiate visto voi o sia stato il bambino a raccontarvi di aver baciato in bocca con qualcuno in giardino, non rispondete con una risata. Questo può farlo stare male, fargli pensare che c’è qualcosa che non va in questo e poi non volervi dire di più, così perderete l’opportunità di permettere al piccolo di fidarsi di voi.

Bandire certi luoghi comuni sul baciare sulla bocca

Allo stesso modo, è anche importante bandire il mito e la paura che consentire questi comportamenti incoraggi la sessualità precoce. Questi sono due punti da tenere a mente:

  1. Dobbiamo capire che la sessualità è presente fin dal primo momento, anche se cambia forma nel tempo. È una dimensione costitutiva che comprende aspetti psicologici, biologici, culturali e sociali. A sua volta, si esprime con convinzioni, comportamenti, pensieri, desideri, pratiche e ruoli, secondo la definizione offerta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Pertanto, la sessualità trascende il sesso.
  2. Dovete capire che non si tratta di promozione o meno, ma tutto il contrario. Qualcosa che è completamente normale nella vita degli esseri umani non dovrebbe essere trasformato in un tabù.
Che i bambini si bacino sulla bocca è una cosa normale, quindi dobbiamo scacciare il mito che sia un atto che incoraggia la sessualità precoce.

Baciare sulla bocca: quando dobbiamo preoccuparci?

Sebbene i baci in bocca tra bambini siano normali, ci sono alcune situazioni che richiedono un intervento o una consultazione con uno specialista:

  • Quando i comportamenti che osserviamo mostrano una certa sessualizzazione che non è adeguata all’età. Cioè, quando non sono coerenti con lo sviluppo maturativo di quel bambino. In questi casi, ad esempio, possiamo iniziare prestando attenzione al tipo di programmi televisivi, video o contenuti a cui hanno accesso.
  • Quando il bambino mostra disagio in detto comportamento di dare baci sulla bocca, come se lo facesse per compiacere gli altri.
  • Se si nota la differenza di età con l’altro bambino che bacia.

Rivedere i nostri pregiudizi

In tenera età, affrontare il tema della sessualità è legato alla conoscenza e alla cura del proprio corpo. Inoltre, nel rispetto dei diritti e dei limiti di sé e degli altri e con l’espressione delle emozioni e dell’affettività. In questo senso, non c’è niente da temere, ma molto da insegnare.

Da adulti, per accompagnare l’educazione dei nostri figli, è importante rivedere i nostri pregiudizi e le nostre paure. Sono questi pregiudizi che inducono a vedere malizia dove non ce n’è e che ci impediscono di connetterci con determinati problemi.

In questo senso non è sempre necessario avere tutte le risposte, ma la motivazione e l’interesse nel cercarle lo è. Solo quando saremo in grado di chiarire i nostri pregiudizi saremo in grado di offrire ai nostri figli le risorse e gli strumenti per godere della sessualità in modo completo, attento e responsabile.



  • García-Piña CA. Sexualidad infantil: información para orientar la práctica clínica. Acta Pediatr Mex 2016;37:47-53.
  • Educación sexual integral para la educación inicial : contenidos y propuestas para las salas. – 1a ed. – Buenos Aires : Ministerio de Educación de la Nación, 2010

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.