Disturbi del comportamento alimentare negli adolescenti: effetti sulla salute

È necessario conoscere i diversi disturbi alimentari di cui possono soffrire gli adolescenti, nonché le loro dirette conseguenze sulla salute. L'educazione dei genitori è fondamentale per evitare questo tipo di comportamento derivato dalla pressione sociale.
Disturbi del comportamento alimentare negli adolescenti: effetti sulla salute

Ultimo aggiornamento: 03 febbraio, 2022

I disturbi del comportamento alimentare negli adolescenti sono sempre più in aumento, il che ha contribuito a farne diventare un serio problema di salute.

E questo non solo a causa di questa crescita sproporzionata, ma anche per il grave impatto che hanno i sintomi associati al problema. Inoltre, lo è anche per la crescente incidenza e per la resistenza al trattamento e anche perché compare sempre più in tenera età.

Studi seri e misurati sono stati condotti tra i giovani adolescenti sui loro comportamenti a rischio nei disturbi alimentari, nell’immagine corporea e nell’autostima. Queste le prove che sono state effettuate:

  • Questionario sugli atteggiamenti alimentari insieme al questionario sulla figura corporea.
  • Test per la valutazione dell’Autostima.
  • Test dei dati sociodemografici.

Il tutto tra 298 studenti delle scuole superiori, di cui 153 donne e 145 uomini, la cui età media era di 13 anni.

Risultato degli studi sui disturbi del comportamento alimentare negli adolescenti

I risultati ottenuti sono stati che l’8% presentava disturbi alimentari e il 10% aveva una patologia conclamata, con una maggiore incidenza sulle donne. Ciò che è importante notare è che in entrambi i casi, sia le donne che gli uomini, erano preoccupati per la propria immagine corporea.

Hanno anche mostrato bassi livelli di autostima con una maggiore tendenza a sviluppare disturbi alimentari nel caso delle donne. Tutti i casi aumentano con l’età della persona.

Tutti questi studi clinici sono stati condotti su base casuale e volontaria e i risultati non sono stati condivisi con gli studenti.

Quali sono i disturbi alimentari più comuni nelle adolescenti di sesso femminile o maschile?

Uno studio di ricerca è stato condotto su 482 studenti universitari ai quali è stato applicato l’Inventario dei Disturbi Alimentari (EDI), nonché un questionario che affrontava i comportamenti alimentari e l’immagine corporea.

Questo questionario ha mostrato risultati in cui le donne si sentono più preoccupate per la perdita di peso e per la propria immagine corporea.

L'anoressia nervosa nei bambini è un disturbo alimentare.

Sono anche quelli che ricorrono più frequentemente alle diete per cercare di dimagrire e riuscire così a raggiungere la figura ideale.

All’interno del gruppo delle donne, le più giovani sono quelle che presentano in misura maggiore l’ ansia di dimagrire e di conseguenza il rischio di sviluppare disturbi alimentari negli adolescenti. Ciò ha portato alla creazione di comitati di prevenzione per il gruppo di studenti soprattutto universitari.

Tutti i modelli sono stati applicati grazie ai rilievi che sono stati effettuati con un disegno trasversale.

Sintomi e comportamento negli adolescenti a causa di disturbi alimentari

Esiste un rapporto dell’ (EDI) sui sintomi dei disturbi alimentari negli adolescenti in cui sono state determinate le caratteristiche cognitive e comportamentali dell’anoressia e della bulimia nervosa. Al loro interno sono presenti 64 item che contemporaneamente sono sottoraggruppati in 8 scale, tra cui:

  1. Spinta per perdere peso.
  2. Bulimia.
  3. Insoddisfazione per l’immagine corporea.
  4. Inefficienza.
  5. perfezionismo
  6. Sfiducia interpersonale.
  7. consapevolezza interocettiva.
  8. Paura della maturità.

Le prime tre scale valutano le preoccupazioni relative all’immagine corporea, al peso e al comportamento alimentare. Il resto delle sottoscale è strettamente correlato all’autostima e al concetto di sé.

“Molti dei disturbi alimentari degli adolescenti sono il risultato del tentativo di raggiungere l’immagine corporea che prevale nella nostra società”

Conseguenze sulla salute dei disturbi del comportamento alimentare negli adolescenti

Sappiamo che una cattiva alimentazione, così come la sovralimentazione, può avere gravi effetti sul nostro corpo, e soprattutto sulla nostra salute.

In questo caso, il disturbo alimentare, dovuto sia all’anoressia nervosa che alla bulimia nervosa, sia per le donne adolescenti che per gli uomini, può portare ad altri problemi fisici, psicologici e sociali.

L'anoressia ha conseguenze fisiche e sociali.

Conseguenze fisiche:

  • Abuso di sostanze stupefacenti per sentirsi “completi”.
  • Frequenti mal di testa.
  • Vista offescata
  • Obesità (può sembrare un po’ assurdo, ma nel momento in cui si “affronta” la situazione del disturbo alimentare si può raggiungere l’altro estremo, che è l’obesità).
  • Problemi ad andare in bagno (causa danni all’apparato digerente).
  • Infezioni delle vie urinarie.
  • Debolezza muscolare e perdita di massa muscolare.
  • Rottura allo stomaco.

Altre conseguenze dei disturbi del comportamento alimentare:

  • Cattivi comportamenti e sbalzi d’umore molto spesso.
  • Basse difese per contrarre qualsiasi virus.
  • Difficoltà a dormire.
  • Futuri problemi cardiaci.
  • Morte.

Inoltre, non ha a che fare solo con la parte sanitaria e fisica, ma anche con la parte sociale dell’adolescente.

Si vedrà che è rinchiuso in una bolla e ha paura di poter uscire da lì, si vergognerà, si vergognerà e con un’autostima molto bassa.

Conseguenze sociali:

  • Diminuisce la qualità e la quantità nelle relazioni interpersonali.
  • Problemi di regolazione.
  • Isolamento dal gruppo sociale.
  • Declino nel livello accademico.
  • Assenza da scuola o università.
  • Sentirsi incapaci di svolgere i compiti e gli studi.
  • Problemi in corso a casa.
  • Mente suicida e pensieri che possono diventare tentativi.
L'anoressia ha conseguenze psicologiche.

Infine, ma non meno importanti, non si possono non citare quelli psicologici. Con loro possiamo creare altre malattie mentali, che possono esaurire ancora di più il nostro corpo, cioè tutto questo diventa un circolo vizioso.

Disturbi psicologici:

  • Depressione.
  • Bipolarità.
  • Stress post traumatico.
  • Disturbo dell’adattamento.
  • Desiderio di ingerire sostanze nocive.
  • Ansia.
  • Problemi di personalità.
  • Disturbo compulsivo e ossessivo.

Attualmente, i disturbi alimentari negli adolescenti sono comuni per il semplice fatto di cercare di mantenere o raggiungere una figura corporea che è una conseguenza della società odierna.

L’effetto di Internet e dei media, in particolare attraverso i social network, contribuisce a questo.

Ciò porta a un’enorme competizione su chi ha l’aspetto migliore, chi carica la foto migliore, chi si veste meglio, chi ha il corpo migliore nel gruppo di ragazze, ecc.

Ciò che fa sì che i giovani siano più consapevoli della figura del proprio corpo che del proprio carattere. E questo senza conoscere le vere e gravi conseguenze che non mangiare correttamente può portare.

Pertanto, i genitori devono stare attenti, rimanere vigili e cercare sempre di mantenere un rapporto aperto con i propri figli, ricordando loro l’importanza della salute vitale, della buona alimentazione e dell’esercizio fisico.

Potrebbe interessarti ...
Il disturbo da alimentazione selettiva durante l’infanzia
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il disturbo da alimentazione selettiva durante l’infanzia

I bambini con disturbo da alimentazione selettiva limitano l'assunzione di cibo ad un numero ridotto di alimenti rischiando possibili deficit nutri...



  • Bruni, V., & Dei, M. (2017). Eating disorders in adolescence. In Good Practice in Pediatric and Adolescent Gynecology. https://doi.org/10.1007/978-3-319-57162-1_8
  • Herpertz-Dahlmann, B. (2015). Adolescent Eating Disorders: Update on Definitions, Symptomatology, Epidemiology, and Comorbidity. Child and Adolescent Psychiatric Clinics of North America. https://doi.org/10.1016/j.chc.2014.08.003
  • Hetherington MM. (2000). Eating disorders: diagnosis, etiology, and prevention. Nutrition 2000; 16(7,8): 547-551
  • INGELMO FERNANDEZ, J., & VAZ LEAL, F. J. (1985). Trastornos Alimentarios En La Adolescencia. Psicopatología.
  • Kreipe R andDukarm C. (1999). Eating Disorders in Adolescents and Older Children. Pediatr Rev 1999; 20(12): 410-420
  • Marín, B. (2002). Trastornos de la conducta alimentaria en escolares y adolescentes. Revista chilena de nutrición, 29(2), 86-91. https://scielo.conicyt.cl/scielo.php?pid=s0717-75182002000200002&script=sci_arttext
  • Farfán, J. I. A., I. BAILE JOSE, R. Y., Calvo, R., Puente, R., Vilariño, P., Méndez, J., … Castillo, B. (2001). Alimentaria : Anorexia Y Bulimia. Manual de Salud Reproductiva En La Adolescencia.