Benefici dell'allattamento al seno per la salute della bocca del bambino

Sapevate che l'allattamento al seno giova allo sviluppo e alla salute della bocca del bambino? Continuate a leggere per saperne di più.
Benefici dell'allattamento al seno per la salute della bocca del bambino

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio, 2022

La decisione di allattare al seno un bambino comporta molteplici benefici sia per il bambino che per la madre. Un aspetto poco noto di questa pratica è il numero di benefici dell’allattamento al seno, che contribuisce alla salute della bocca del bambino.

La qualità nutrizionale del latte materno, la maggiore protezione immunitaria che offre al bambino e i legami emotivi che si generano tra madre e figlio sono alcuni dei benefici più apprezzati. Ma, nel caso non lo sapeste, l’allattamento al seno ha anche un impatto positivo sul cavo orale del piccolo. Scopritene di più!

Benefici dell’allattamento al seno per la salute della bocca del bambino

L’allattamento al seno contribuisce positivamente al corretto sviluppo della bocca del bambino. Inoltre, può prevenire  problemi futuri, come l’acquisizione di cattive abitudini nella masticazione e malocclusioni.

1. Favorisce il corretto sviluppo orofacciale

Il più grande vantaggio dell’allattamento al seno per il cavo orale del bambino si manifesta a livello funzionale. I movimenti e la forza che il bambino esercita durante la suzione al seno favoriscono lo sviluppo delle mascelle e dei muscoli del viso e della bocca.

Alla nascita, la mascella superiore del bambino è più grande e più sviluppata di quella inferiore. Quando il piccolo è attaccato al seno, i movimenti di allattamento aiutano la mascella a spostarsi nella posizione corretta e la relazione tra le due arcate si normalizza.

Il corretto sviluppo di entrambe le mascelle, inoltre, favorisce lo sviluppo di un’adeguata masticazione e un corretto posizionamento dei denti quando spuntano.

Secondo esperti in Pediatria, i bambini allattati al seno corrono un rischio minor-e di soffrire di problemi di malocclusione e un minor rischio di dover indossare l’apparecchio in futuro. Tuttavia, questo non significa che se il bambino viene allattato al seno non avrà bisogno di apparecchi, poiché ci sono altri fattori che possono causare problemi di malocclusione in futuro.

Inoltre, l’allattamento al seno favorisce il corretto sviluppo dei muscoli orofacciali. Oltretutto, consente la corretta esecuzione delle funzioni di aspirazione, deglutizione e respirazione del bambino.

Quando il bambino si attacca al seno, è necessario usare molta forza muscolare per prendere il capezzolo e stringere le labbra contro la pelle del seno. Questo provoca il vuoto che permette al latte di fuoriuscire e anche la sua deglutizione. In altre parole, anche i movimenti della lingua per premere sul seno e deglutire il cibo richiedono uno sforzo che con il biberon non esiste.

Per questo motivo la forma e il tono delle strutture orali possono essere alterati nei bambini che vengono allattati esclusivamente con il biberon.

2. Previene le abitudini dannose

Benefici dell allattamento al seno.

Un altro dei vantaggi dell’allattamento al seno nella bocca del bambino è che riduce l’instaurarsi di abitudini dannose per il cavo orale.

Ad esempio, l’uso prolungato del ciuccio o del biberon e la suzione delle dita sono meno probabili nei bambini allattati al seno. Ciò si verifica perché l’allattamento al seno soddisfa i bisogni orali, nutrizionali e affettivi del bambino succhiando il seno della madre. Pertanto, il bambino non ha bisogno di compensare i suoi bisogni di suzione non nutritivi con altri elementi.

Inoltre, l’allattamento al seno facilita la respirazione nasale del bambino e il posizionamento della lingua nella sua posizione fisiologica. In questo modo, il palato acquisisce la sua forma adeguata, che riduce le possibilità di respirazione orale e apnea notturna.

3. Fornisce i nutrienti essenziali

Il latte materno fornisce ai piccoli tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere correttamente. Gli acidi grassi, le proteine e le vitamine aiutano il bambino ad avere una buona salute orale.

I nutrienti forniti dall’allattamento al seno sono essenziali per lo sviluppo dei denti in formazione all’interno dell’osso. Ebbene, il calcio, il fosforo e le proteine contenute nel latte materno sono vitali per il processo di mineralizzazione dei denti.

Inoltre, il contenuto di acidi grassi del latte materno riduce l’infiammazione e favorisce la salute delle gengive e le proteine rafforzano i muscoli masticatori.

Sebbene l’apporto nutritivo possa essere soppiantato con il latte artificiale, il fluido materno ha la particolarità di adattarsi ai bisogni del bambino. In questo senso, il latte materno contiene tutto ciò di cui il suo bambino ha bisogno in quel momento per crescere e svilupparsi correttamente.

4. Benefici dell’allattamento al seno: tenere sotto controllo la proliferazione batterica

Il latte materno favorisce lo sviluppo del sistema di difesa del bambino. Alcuni dei suoi componenti inibiscono la crescita di vari microrganismi, il che si traduce anche in una minore proliferazione di germi in bocca.

L’immunoglobulina A, ad esempio, aderisce alle mucose digestive e le protegge da virus e batteri. Inoltre, il fatto stesso dell’allattamento al seno favorisce la secrezione salivare, un meccanismo naturale di protezione contro i batteri.

5. Riduce il rischio di carie

Sia i bambini allattati al seno che quelli allattati con latte artificiale sono suscettibili alla carie. Tuttavia, i più piccoli che usano il biberon hanno un rischio ancora maggiore di soffrire di questa malattia.

La carie da biberon si verifica a causa di lunghe esposizioni delle superfici dei denti a bevande zuccherate. Sia il latte materno che il latte artificiale contiene zuccheri che, se non eliminati con una corretta igiene orale, possono causare la malattia.

L’aggiunta di zucchero, dolcificanti e altre bevande dolci ai biberon è ciò che rende i bambini allattati artificialmente più inclini alle carie nella prima infanzia. Anche la permanenza della tettarella nella bocca del bambino per lunghi periodi di tempo è un fattore condizionante.

Ma come dicevamo, donare il seno non evita il rischio che i denti del bambino si ammalino. Iniziare con una corretta igiene dentale fin dalle prime settimane di vita e lavarsi i denti appena scoppiano è determinante. I denti del bambino devono essere puliti e privi di zucchero, soprattutto prima che il bambino si addormenti.

Come accennato, lo zucchero nel latte materno può favorire la perdita di minerali dal dente e favorire la carie. Ma nella sua composizione sono presenti anche elementi protettivi che intervengono nella remineralizzazione dello smalto e aumentano il pH salivare.

Queste proprietà gli darebbero caratteristiche anti-carie che contrasterebbero la demineralizzazione. Se a questa particolarità della composizione del latte materno si unisce una corretta igiene dentale, si riduce per i denti il rischio che si ammalino.

Madre e figlia allattamento.

Benefici dell’allattamento al seno per il cavo orale del bambino

Ci sono ampie prove scientifici sui benefici che l’allattamento al seno porta sia alla madre che al bambino. Il risultato di questa pratica è legato a madri e bambini più sani.

La composizione del latte stesso fornisce sul bambino innumerevoli effetti positivi che le formule non possono eguagliare. Ma in più, i meccanismi dell’allattamento al seno giocano un ruolo fondamentale nel sano sviluppo della bocca del bambino.

Il consiglio di dare la priorità all’allattamento al seno esclusivamente per i primi 6 mesi del bambino e poi fino ai 2 anni del bambino è chiaro. È importante allattare il più possibile direttamente dal seno e ridurre l’uso del biberon, anche se contiene latte materno spremuto.

“L’OMS e l’UNICEF raccomandano che i bambini inizino ad allattare al seno entro la prima ora dalla nascita e siano allattati esclusivamente al seno per i primi 6 mesi di vita, il che significa che non vengono forniti altri alimenti o liquidi, compresa l’acqua. I bambini dovrebbero essere allattati al seno a richiesta, cioè, tutte le volte che il bambino vuole, giorno e notte. Non devono essere usati biberon, tettarelle o ciucci”.

-Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF)-

Il modo in cui il bambino usa le labbra, la lingua, le mascelle e i muscoli facciali per allattare è fondamentale per lo sviluppo orofacciale. E questi movimenti non si ottengono con le bottiglie. Pertanto, come avrai notato, i benefici dell’allattamento al seno nella bocca del bambino sono un altro dei tanti motivi per optare per esso.

Potrebbe interessarti ...
Come si produce il latte materno?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come si produce il latte materno?

Con la nascita di un bebè, l'alimento di cui si nutrirà inizia a sgorgare dal seno della madre. Come si produce il latte materno?



  • Robles-Bermeo, N. L., Lara-Carrillo, E., Herrera-Martínez, E., Bermeo-Escalona, J. R., Santillán-Reyes, A. M., Pontigo-Loyola, A. P., & Medina-Solís, C. E. (2019). Leche humana y su efecto sobre la mineralización del esmalte: revisión de literatura. Pediatría (Asunción), 46(3), 209-217.
  • Merino Morras¹, E. (2003). Lactancia materna y su relación con las anomalías Dentofaciales. Revisión de la literatura. Acta Odontológica Venezolana, 41(2), 154-158.
  • Blázquez, M. J. (2000). Ventajas de la lactancia materna. Medicina naturista, (1), 44-51.
  • Brahm, P., & Valdés Latorre, V. (2017). The benefits of breastfeeding and associated risks of replacement with baby formulas [Beneficios de la lactancia materna y riesgos de no amamantar].
  • Aviles, D. A. R., Rivera, M. K. B., Arreaga, L. D. P. T., & Villavicencio, A. F. M. (2020). Beneficios inmunológicos de la leche materna. Reciamuc, 4(1), 93-104.
  • MATERNA, I. D. L. L. Composición de la leche humana (II).
  • Vargas, M. E., & Gómez Angomas, P. (2019). Estudio comparativo de riesgo cariogénico en niños de 6 a 24 meses de edad consumidores de leche materna y leche de fórmula del Hospital Infantil Dr. Robert Reíd Cabral.
  • Fuguet Boullon, J. R., Betancourt García, A. I., Ochoa Jiménez, L., González Pérez, M., Crespo García, A., & Viera Rodríguez, D. (2014). Influencia de la lactancia materna en la prevención de hábitos bucales deformantes. Revista Médica Electrónica, 36(5), 561-571.
  • Rosales, G. (2020). Relación de la Lactancia Materna y Maloclusiones. REVISTA MEXICANA DE MEDICINA FORENSE Y CIENCIAS DE LA SALUD, 5(3 sup).
  • Mendoza, A., Asbún, P., Crespo, A., Gonzales, S., & Patiño, R. (2008). Relación de la lactancia materna y hábitos de succión no nutritiva con maloclusión dental. Revista de la sociedad boliviana de pediatría, 47(1), 3-7.