Come scegliere la biancheria intima per bambini?

Il comfort è molto importante quando si acquista biancheria intima per bambini. Vi insegniamo alcuni errori comuni e come fare la scelta migliore.
Come scegliere la biancheria intima per bambini?

Ultimo aggiornamento: 13 ottobre, 2022

La scelta della biancheria intima per bambini è un’attività piena di dubbi per i genitori alle prime armi. A prima vista sembra un compito abbastanza semplice, ma un’analisi più dettagliata rivelerà molte variabili. La taglia, i materiali del capo, il design e il colore sono solo alcuni dei problemi che ci vengono incontro inaspettatamente.

Certamente, la cosa più importante da valutare quando si acquista l’intimo per bambini è la comodità. Questo deve essere il punto di partenza e la scelta deve ruotare attorno ad esso.

Vi mostriamo quali criteri dovreste tenere in considerazione, quali errori evitare e alcuni suggerimenti al riguardo. Prendete nota!

Biancheria intima per bambini: come fare la scelta perfetta

In generale, possiamo dividere la biancheria intima per bambini in due categorie: quella per l’uso quotidiano e quella legata alla stagione. I cambiamenti del tempo, infatti, non passano inosservati al vostro piccolo e dovete anticiparli per assicurarvi che il capo si adatti alla temperatura corporea del momento.

Tre criteri fungono da riferimento iniziale per l’acquisto:

  • Traspirabilità: è molto importante che i capi siano traspiranti, in quanto ciò evita l’accumulo di umidità durante il gioco. Questo riduce le possibilità di infezioni e mantiene il vostro piccolo fresco tutto il giorno.
  • Fermezza: gli indumenti devono essere sufficientemente elastici da consentire la libertà di movimento, ma devono anche essere sodi. Cioè, che rimangano al loro posto e che non interrompano le attività quotidiane del bambino a causa dello spostamento.
  • Gusti: per ridurre al minimo il rifiuto della biancheria intima, è molto importante che le opzioni di acquisto tengano conto dei gusti di vostro figlio. Questo in termini di design, colore e stile. Pertanto, ridurrete la possibilità di capricci e renderete l’acquisto di nuovi vestiti qualcosa di previsto.
La biancheria intima dei vostri bambini deve soddisfare una serie di requisiti tecnici ed essere anche di loro gradimento per indossarla.

Queste tre variabili sono il punto di partenza nella scelta dell’intimo maschile. Vi lasciamo con una guida che potrete utilizzare per evitare di commettere errori ingenui durante l’acquisto.

Scegliere la biancheria intima per bambini: l’età

Per i neonati è meglio optare per tessuti morbidi, possibilmente biologici. Cercate modelli che si adattino bene ai pannolini e che siano facili da aprire per il cambio.

Quando il bambino inizia ad andare in bagno da solo, è fondamentale che l’intimo sia facile da indossare e da togliere. Inoltre, è fondamentale che resista ai lavaggi, poiché possono esserci molti incidenti!

Per i bambini più grandicelli è fondamentale un abbigliamento comodo, poiché è il momento di iniziare a correre, saltare o andare in bicicletta e per questo è necessario un abbigliamento flessibile, elastico e morbido.

Materiali di qualità

Esistono molti materiali di produzione per la biancheria intima per bambini, ma vi consigliamo di scartare il poliestere e le fibre sintetiche. Tutti hanno uno scarso assorbimento e possono causare reazioni allergiche, inclusa la dermatite.

Il tessuto più appropriato è il tessuto di cotone, che è morbido, anallergico, traspirante e ha una buona elasticità e supporto.

Si consiglia anche biancheria intima realizzata con materiali organici, come tessuto di bambù, seta, lyocell, lino e altri. Gli indumenti in bambù hanno acquisito notorietà negli ultimi anni. La loro popolarità è dovuta, in parte, e come indicano gli esperti, al fatto che sono calde d’inverno e fresche d’estate.

Dimensione adeguata

La taglia del capo deve essere quella giusta per il bambino, perché se è più grande ne impedirà la vestibilità e se è una taglia più piccola sarà scomoda e lascerà segni o lesioni sulla pelle.

È importante seguire questa semplice regola: la taglia è la stessa per intimo e capospalla. Ad esempio, pantaloni e mutande saranno della stessa taglia, anche t-shirt e felpe.

Molte marche di biancheria intima per bambini offrono tabelle delle taglie in relazione all’età, al peso, all’altezza e alla vita del bambino. Non esitate a consultare per questi.

Il periodo dell’anno

Una delle funzioni della biancheria intima per bambini è quella di aiutare a regolare la temperatura corporea e per questo deve assorbire l’umidità quando il bambino suda e mantenere il calore quando fuori fa freddo.

Per questo in estate è fondamentale utilizzare tessuti leggeri e modelli di canotte o canotte. Per quanto riguarda le mutande, gli slip in cotone sono i più cool e adatti alla stagione estiva, mentre i boxer sono migliori per il freddo.

Disegni per muoversi liberamente

Per i bambini, i modelli di biancheria intima vanno di pari passo con la funzionalità e il comfort da indossare e da togliere.

Per i bambini più grandi, invece, la scelta del design dipende dalle dimensioni del bambino, dalle sue attività e anche dal suo gusto e comfort. Pertanto, si consiglia di consultarli prima dell’acquisto.

Molte volte il rifiuto di usare l’intimo non è dovuto al cambio rispetto al pannolino, ma a qualcosa di molto più semplice: il design non corrisponde ai desideri o alle aspettative. Sicuramente a vostro figlio piacerà indossare i vestiti del suo supereroe preferito, cosa che fortunatamente i marchi tengono in considerazione nei loro cataloghi.

Colori

Sappiamo che i più piccoli adorano i colori e i disegni sui loro vestiti, ma tenete presente che molti inchiostri hanno elementi aggressivi per la pelle.

È meglio optare per biancheria intima bianca o colori chiari e a tinta unita, soprattutto se si tratta di bambini più piccoli o di chi ha la pelle molto sensibile. Se il produttore ha una certa reputazione, è probabile che gli inchiostri e i materiali siano della massima qualità, anche se questo significa alzare un po’ di più il budget di acquisto.

Terminazioni ed etichette

Dettagli come le cuciture o la posizione delle etichette sono importanti per offrire comfort al bambino.

Assicuratevi che le cuciture non siano spesse, poiché possono segnare la pelle e causare sfregamenti e lesioni. Per quanto riguarda le etichette, è meglio che siano cucite o incollate e che siano di tessuto morbido. Tagliare etichette di grandi dimensioni potrebbe non essere l’opzione migliore, poiché se fatto male, può generare punti che danneggiano la pelle del piccolo.

biancheria intima per bambini
Quando i bambini sono nella fase di addestramento del vasino, il comfort è un fattore essenziale.

La scelta dei vestiti per bambini: un compito comune

Anche se è vero che ci saranno sempre dei limiti nella scelta dell’intimo per bambini (in termini di budget, cosa volete e cosa vuole lui o lei), la verità è che alla fine è un compito congiunto.

Portate il piccolo ai vostri acquisti di detti capi quando è abbastanza grande, in modo da includerlo attivamente nel processo.

È naturale che si controllino gli “aspetti tecnici”, come la taglia, il materiale o la qualità, ma è importante che il piccolo cominci a prendere piccole decisioni che aumentino la propria autostima e favoriscano la propria indipendenza. Inoltre, riduce l’aspetto dell’obbligo e il rifiuto di utilizzarli mediante l’imposizione.

Lo scopo di saper scegliere l’intimo giusto è quello di offrire ai bambini il massimo del comfort nelle loro attività quotidiane, che siano a scuola, al circolo o a casa. Ma sta anche insegnando loro a prendersi cura del proprio corpo, da scelte semplici come queste.

Potrebbe interessarti ...
Conservare i vestiti e mantenerli in buone condizioni per un bambino in arrivo
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Conservare i vestiti e mantenerli in buone condizioni per un bambino in arrivo

Imparare a conservare i vestiti dei bambini che crescono è un modo sostenibile per mantenerli in buone condizioni e riutilizzarli in futuro.



  • Prakash, C. Bamboo fibre. In Handbook of natural fibres. Woodhead Publishing. 2020; 219-229.
  • Marinez Barreiro, A, (2020) Moda sostenible: más allá del prejuicio científico, un campo de investigación de prácticas sociales. Sociedad y Economía, núm. 40, 2020 Facultad de Ciencias Sociales y Económicas- Universidad del Valle. Disponible en: https://www.redalyc.org/journal/996/99665044003/html/

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.