Come preparare vostro figlio ad un trasloco

Dovete traslocare, ma non lo avete ancora detto ai bambini? Trasferirsi è un'esperienza impegnativa e stressante per gli adulti, ma può avere ripercussioni sui vostri figli che possono essere evitate.
Come preparare vostro figlio ad un trasloco

Ultimo aggiornamento: 31 luglio, 2021

Se chiedi a un bambino di menzionare un’esperienza stressante nella vita, sicuramente risponderà: il trasloco. Assemblare scatole, scegliere quali oggetti tenere e quali smaltire, sono alcuni dei compiti di una missione quasi impossibile. E per non parlare del trasferimento in un’altra città. Inoltre, per i più piccoli questa situazione rappresenta una minaccia al proprio mondo, che conoscono. Ciò comporta un doppio stress, che spesso rende difficile vedere il lato positivo della situazione. Per questo motivo, in questo articolo vi offriremo alcuni suggerimenti su come preparare vostro figlio ad un trasloco.

Come preparare vostro figlio ad un trasloco: aspetti da considerare

I traslochi richiedono una buona organizzazione e anticipazione. In generale, prestiamo molta attenzione alle manifestazioni fisiche dello stress. Tuttavia, le emozioni che si suscitano in questo processo sono fondamentali e non vanno lasciate da parte.

Ecco alcuni consigli da tenere in considerazione con i vostri figli prima e durante il trasloco.

Prima di trasferirvi

È importante che vi prendiate il tempo necessario per spiegare ai bambini perché vi state trasferendo. Trovate un modo per conversare con loro in modo che non si sentano esclusi dalla decisione.

Generate spazi di comunicazione in cui possano esprimere le proprie emozioni: ciò che li preoccupa e ciò che genera paura. È anche importante che gli adulti cerchino di rimanere positivi e di non scaricare la loro ansia sui bambini.

È importante invitare i più piccoli a seguire il processo. Cioè, che insegnate loro che il trasloco sta accadendo nel corso di un periodo, e che non è un evento che accade da un giorno all’altro.

Assegnate loro alcune responsabilità in base alla loro età, come preparare i loro vestiti, metterli insieme una scatola o aiutarvi a riporli. In questo modo parteciperanno attivamente al processo.

Inoltre, dedicate un po’ di tempo al divertimento. Ad esempio, incoraggiateli a disegnare sulle scatole o a preparare le etichette. Soprattutto quelle che conterranno le loro cose.

preparare vostro figlio ad un trasloco

Disimballare e riordinare richiede tempo, quindi è importante lasciare a portata di mano quegli oggetti che danno un’aria di familiarità alla nuova casa. Una buona opzione è chiedere ai bambini quali sono i loro oggetti preferiti, in modo che possano essere visibili fin dal primo momento.

Incoraggiate i bambini a vivere questo nuovo spazio come loro. Rendeteli partecipi nella scelta della decorazione delle loro stanze, in modo che il trasloco sia un evento più amichevole.

È necessario evitare che due momenti importanti si verifichino contemporaneamente. Ad esempio, organizzate l’addestramento al bagno quando la famiglia si sposta. Questo può essere molto stressante per i bambini e può anche causare qualche battuta d’arresto nei loro risultati. Queste regressioni sono attese e rappresentano meccanismi di difesa per affrontare situazioni difficili.

Se possibile, organizzate una visita al quartiere in cui abiteranno e mostrate loro i luoghi che potrebbero interessarli. Ad esempio, una piazza, un club o la nuova scuola.

Un trasloco è un buon momento per sbarazzarsi di cose che non vengono più utilizzate, ma questa regola non si applica sempre ai bambini. Per alcuni, il pensiero di lasciar andare i propri oggetti può essere angosciante, quindi non costringeteli a farlo.

Gli adolescenti possono essere più riluttanti a trasferirsi, poiché il gruppo di amici è molto importante in questa fase della loro vita. Entrare in una nuova scuola e in un nuovo gruppo di pari può essere davvero impegnativo. Per quanto possibile, è una buona idea programmare lo spostamento verso la fine dell’anno scolastico.

Dopo il trasferimento

preparare vostro figlio ad un trasloco

Non è consigliato interrompere i contatti con amici o parenti che erano soliti frequentare la casa. Soprattutto se il trasferimento avviene in un’altra città o paese. Una buona scusa è chiamarli per dire loro com’è la nuova casa o il nuovo quartiere.

È importante mostrare ai bambini che le relazioni dureranno e che nessuno si dimenticherà di loro.

Potete anche organizzare gite per famiglie o amici e chiedere ai bambini di mostrare la loro casa. Questo è un modo per appropriarsi dello spazio e cominciare a vederlo con occhi diversi.

Per quanto possibile, cercate di mantenere gli orari e le routine che avevano in precedenza. Questo li aiuta ad avere una nozione di stabilità e controllo della situazione. E quindi, fornisce sicurezza in un contesto così mutevole.]

Preparare vostro figlio ad un trasloco: perché è importante?

I traslochi sono esperienze stressanti per tutti. Questo promemoria consentirà alla famiglia di comprendere e accettare tutte le emozioni che sorgono durante il processo. Aiuterà anche a pianificarlo e anticiparlo, in modo che non venga vissuto come qualcosa di negativo dai bambini.

Non perdere di vista il fatto che l’informazione ci dà fiducia e ci aiuta ad affrontare al meglio qualsiasi crisi della vita.

Potrebbe interessarti ...
Cambiare scuola: quali sono gli effetti sul bambino?
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
Cambiare scuola: quali sono gli effetti sul bambino?

Cambiare scuola comporta per il bambino un processo di adattamento durante il quale deve affrontare la propria paura dell'ignoto.



  • CORRALIZA, J. A. Y COLLAZO, S. (2011, 221-226): “La naturaleza cercana como moderadora del estrés infantil”, Psicothema, Vol. 23, nº 2, págs. 221-226