Dermatite infantile: consigli per controllarla

La dermatite infantile provoca prurito intenso e irritazione. Esistono però alcuni modi per prevenirla. Continuate a leggere per saperne di più.
Dermatite infantile: consigli per controllarla
Maria del Carmen Hernandez

Scritto e verificato da la dermatologa Maria del Carmen Hernandez.

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio, 2023

Esistono molteplici consigli per poter seguire e controllare o evitare la dermatite infantile. Va tenuto presente che la pelle dei più piccoli non è ancora completamente sviluppata, quindi richiede cure più specifiche. In questo articolo, vi offriamo alcuni suggerimenti interessanti.

La dermatite è caratterizzata da infiammazione, desquamazione e prurito della superficie cutanea. Questo non solo genera condizione fisica, ma anche disagio e difficoltà ad addormentarsi la notte.

Prendete nota di questi suggerimenti per controllare la dermatite infantile

Le migliori pratiche per il regime di cura della pelle della dermatite infantile sono semplici e pertinenti. Dovrebbero infatti prevedere un bagno quotidiano con un detergente delicato, la successiva applicazione di crema idratante ed, eventualmente, crema solare. L’obiettivo principale sarà quello di ripristinare o mantenere la barriera cutanea protettiva competente e funzionale.

1. Idratare costantemente la pelle per contrastare la dermatite infantile

Oltre all’utilizzo di detergenti durante il bagno, anche l’utilizzo di emollienti dopo il bagno può avere grandi benefici. Le creme idratanti riducono la perdita di acqua attraverso la pelle e migliorano le condizioni della pelle. Forniscono inoltre lipidi (ceramide, colesterolo, palmitato e linoleato) e acqua.

2. Utilizzare prodotti ipoallergenici delicati

La pelle dei bambini è più soggetta alla secchezza e più fragile, quindi si consiglia di utilizzare prodotti ipoallergenici e morbidi formulati appositamente per le loro delicate esigenze. Pertanto, i cosmetici che non contengono alcool, coloranti, fragranze sintetiche o parabeni sono l’ideale.

Il bagnetto va effettuato con acqua tiepida, mentre, al momento dell’asciugatura, si deve evitare lo sfregamento sulla pelle del bambino.

3. Bagno con acqua tiepida

La corretta temperatura dell’acqua da utilizzare non è né troppo calda né troppo fredda. Di conseguenza, dovrebbe essere sempre acqua tiepida e non devono passare più di 15 minuti sotto la doccia o il bagno.

Poi, per asciugare, è sconsigliato generare attrito con l’asciugamano, ma va fatto con dei semplici colpetti e, nei minuti successivi, applicare sulla pelle crema o olio idratante.

4. Usate saponi e oli senza profumo

L’acqua è insufficiente per rimuovere tutte le impurità oleosolubili dalla superficie della pelle e ha una scarsa azione tampone del pH. Per questo motivo viene utilizzato un sapone delicato e senza profumo. Inoltre, è importante che non alteri il pH della superficie o i lipidi della pelle e che non provochi irritazione o secchezza.

Gli oli sono spesso usati come emollienti durante il bagno per rimuovere le impurità dalla superficie della pelle. Inoltre, secondo gli studi condotti dalla rivista medica Current Medical Research and Opinion, hanno la capacità di ridurre la xerosi, ovvero lasciare una pellicola sulla superficie della pelle.

5. Scegliete per il bamino degli indumenti di cotone

Quelle pelli con suscettibilità alle irritazioni o dermatiti non sono simili ai tessuti sintetici o all’anilina nel loro processo di fabbricazione. Pertanto, i capi in cotone o tessuti morbidi e fibre naturali sono i più indicati. Addirittura, l’ideale è non avvolgersi troppo per non sudare troppo e, di conseguenza, aumentare il prurito e le dermatiti infantili.

6. Applicare la protezione solare

La pelle è l’organo più esteso del corpo umano e quello maggiormente esposto a fattori esterni aggressivi. Pertanto, deve essere curato dal momento della nascita. L’utilizzo di creme solari con filtro superiore a 30 è una delle principali indicazioni per controllare o prevenire le dermatiti infantili.

Se tenuto in ambienti aperti con esposizione solare ricorrente, l’applicazione del filtro va rinnovata ogni due ore. Ci sono anche diverse presentazioni come unguenti, creme, gel e spray.

7. Usate deumidificatori per contrastare la dermatite infantile

Sebbene ci siano molti fattori che contribuiscono all’idratazione della superficie della pelle, l’ambiente (vento, tempo freddo o secco) può accelerare la perdita di umidità in essa. In questo senso, l’umidificatore contribuisce alla gestione dell’ambiente, che è uno dei modi migliori per controllare la pelle.

Infatti, mantenere i livelli di idratazione dell’aria aiuta a prevenire la disidratazione della pelle, poiché bassi valori di umidità alterano la barriera naturale della pelle, che può causare prurito, desquamazione e screpolature.

Le colonie non devono essere poste direttamente sulla pelle del bambino per evitare irritazioni o dermatiti. L’ideale è mettere una piccola quantità sui vestiti.

8. Limitare l’uso di colonie e profumi

Nonostante sia piacevole sentire una piacevole fragranza sulla superficie della pelle, è consigliabile non abusare di questo tipo di prodotto cosmetico. Se ne scegli uno, si raccomanda che non contengano alcool o sostanze che possono causare reazioni allergiche.

9. Usa unguenti terapeutici

Quando la cute è irritata, con desquamazione e marcata evidenza di dermatite infantile, la prima opzione terapeutica è rappresentata da pomate o creme con corticosteroidi. Questi aiutano a ridurre l’infiammazione e lenire l’intenso prurito che porta a continui grattamenti e lesioni escoriative secondarie.

10. L’igiene come premessa

La pulizia e l’uso di emollienti sono due strategie basilari e semplici che possono aiutare a preservare la salute della pelle e controllare le dermatiti infantili. Mantenere la superficie della pelle priva di fattori irritanti o aggressivi è l’ideale. Tuttavia, anche l’igiene eccessiva e abrasiva con le spugne non è vantaggiosa.

Dermatite infantile e consultazione medica

Sebbene esistano misure igieniche e di cura per controllare la dermatite infantile, non dovresti smettere di ricorrere a un medico specialista per seguire le loro istruzioni. Non è nemmeno consigliabile implementare ricette fatte in casa o rimedi casalinghi in questo tipo di patologie dermatologiche.

Potrebbe interessarti ...
Dermatite atopica nei bambini: come prevenire i focolai
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Dermatite atopica nei bambini: come prevenire i focolai

Se vostro figlio presenta delle eruzioni cutanee rosse sulla pelle, accompagnate da prurito, può trattarsi di dermatite atopica nei bambini. Ecco c...



  • Simpson EL, Berry TM, Brown PA, Hanifin JM. A pilot study of emollient therapy for the primary prevention of atopic dermatitis. J Am Acad Dermatol. 2010 Oct;63(4):587-93. doi: 10.1016/j.jaad.2009.11.011. Epub 2010 Aug 7. PMID: 20692725; PMCID: PMC3156679.
  • Bettzuege-Pfaff BI, Melzer A. Treating dry skin and pruritus with a bath oil containing soya oil and lauromacrogols. Curr Med Res Opin. 2005 Nov;21(11):1735-9. doi: 10.1185/030079905X62963. PMID: 16307693.
  • Agache P, Makki S, Blanc D, Constans S, Michalet D. Skin care in childhood. Curr Med Res Opin. 1982;7(Suppl 2):15-22. PMID: 7105804.
  • Fernandes JD, Machado MC, Oliveira ZN. Children and newborn skin care and prevention. An Bras Dermatol. 2011 Jan-Feb;86(1):102-10. English, Portuguese. doi: 10.1590/s0365-05962011000100014. PMID: 21437530.

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.