Fibromi penduli in gravidanza: tutto ciò che dovreste sapere

I cosiddetti fibromi penduli, erroneamente chiamati anche verruche, possono comparire dalla 20a settimana di gravidanza. Sono innocui e tendono a scomparire dopo il parto. Sapete perché compaiono? Oggi vi sveleremo tutto al riguardo.
Fibromi penduli in gravidanza: tutto ciò che dovreste sapere

Ultimo aggiornamento: 18 gennaio, 2022

La gravidanza porta con sé una serie di cambiamenti per tutti gli organi del corpo, compresa la pelle. Alcune madri osservano la comparsa di verruche in gravidanza, ma il loro vero nome è fibromi penduli. Ma perché compaiono e come trattarle? Non perdetevi il seguente articolo!

Cosa sono le verruche?

Questi achrocordon (o porri) sono morbide protuberanze o lembi di pelle color carne o marrone chiaro che compaiono in diverse aree del corpo, specialmente tra le pieghe della pelle.

Solitamente si sviluppano durante la menopausa e la vecchiaia. Tuttavia, a causa dei cambiamenti ormonali che si verificano in gravidanza, molte donne incinte possono soffrirne.

Il nome tecnico di queste lesioni è fibroma pendolo o fibroma molle, poiché sono lesioni cutanee benigne formate da fibre di collagene lassiste. Trattandosi di un lembo cutaneo, di solito è vascolarizzato e ha una superficie dall’aspetto irregolare, che misura tra 2 e 5 mm di diametro.

In generale, queste escrescenze compaiono dopo il quinto mese di gravidanza, nelle pieghe o nei punti di sfregamento: il collo, la zona sottomammaria, le ascelle, l’interno coscia e l’inguine. Tuttavia, sono stati osservati ovunque sul corpo.

A loro volta, di solito compaiono da soli o isolati, non producono alcun sintomo, né sono contagiosi. La sua principale affettazione per la madre è una questione estetica.

Donna in gravidanza allo specchio.

Fibromi penduli o verruche?

Sebbene siano comunemente noti come verruche, questo termine viene utilizzato impropriamente per chiamare queste protuberanze sulla pelle. Bene, le verruche sono le manifestazioni di un’infezione da papillomavirus umano.

La somiglianza fisica di queste due lesioni dermatologiche è ciò che le rende comunemente chiamate allo stesso modo. Tuttavia, prima della loro comparsa, entrambi dovrebbero essere valutati dal dermatologo, al fine di giungere alla diagnosi corretta e fornire alla madre le cure appropriate.

Perché i fibromi penduli compaiono in gravidanza?

La causa esatta che determina la comparsa di queste “verruche” in gravidanza è sconosciuta, ma si ritiene che si verifichino a causa dell’azione del progesterone e degli estrogeni. In questa fase, entrambi gli ormoni generano alterazioni della pelle, come l’aumento della produzione di collagene in alcune zone del corpo.

Questo stimolo ormonale sui fibroblasti cutanei è maggiore in quelle zone di compressione o attrito, come dove si sfregano indumenti o accessori.

Oltre a quanto sopra, ci sono altri fattori che possono anche influenzare l’aspetto dei fibromi penduli in gravidanza, tra cui spiccano i seguenti:

  • Fattori genetici.
  • Obesità.
  • Diabete di tipo 2.
  • Età materna: compare soprattutto nelle donne sopra i 30 anni.

Cura della pelle per le donne incinte con fibromi penduli

La pelle della donna incinta deve ricevere le cure necessarie per evitare secchezza, smagliature e altre lesioni dermatologiche. Queste misure dovrebbero essere garantite ancora di più laddove compaiono queste “verruche”, perché anche se sono benigne possono essere danneggiate e sanguinare.

Vediamo di seguito, alcune delle cure speciali della pelle per queste lesioni:

  • Evitate di strofinare il fibroma pendulo con indumenti o accessori in modo che non siano feriti o rotti.
  • In caso di comparsa in un’area complessa, copritela con una garza.
  • Se la vostra “verruca” sanguina, pulitela con una garza e disinfettatela. Sarebbe opportuno anche consultare il dermatologo.
  • Non cercare di eliminarle con liquidi per le verruche o altri rimedi casalinghi, poiché sono controindicati per l’uso in gravidanza. Inoltre, possono portare altre conseguenze negative, come l’infezione eccessiva o la necrosi dell’area.

Fibromi penduli in gravidanza: quando andare dal dottore?

Visita medica per verruche.

Durante la gravidanza possono comparire alcune lesioni cutanee, quindi si consiglia la valutazione da parte di un dermatologo. Ricordate che i fibromi penduli sono solitamente simili ad altre malattie della pelle ed è conveniente sapere bene di cosa si tratta.

Allo stesso modo, se queste escrescenze provocano disagio, sanguinano, si infettano, crescono o cambiano colore, è necessario rivolgersi a un medico per una valutazione e per l’eventuale rimozione delle stesse. Questa procedura può essere eseguita mediante chirurgia, elettrocoagulazione, crioterapia o terapia laser.

In generale, i fibromi penduli in gravidanza non diventano maligne o causano altre complicazioni durante la gravidanza, quindi di solito puoi aspettare fino alla nascita del bambino per rimuoverle. Naturalmente, se causano disagio o preoccupazione, va considerata la possibilità di optare per la rimozione durante la gravidanza.

Potrebbe interessarti ...
Dermatite atopica nei bambini: come prevenire i focolai
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Dermatite atopica nei bambini: come prevenire i focolai

Se vostro figlio presenta delle eruzioni cutanee rosse sulla pelle, accompagnate da prurito, può trattarsi di dermatite atopica nei bambini. Ecco c...