9 alternative per evitare di urlare contro i figli

Molte volte il lavoro, la fatica e i problemi della vita di tutti i giorni ci fanno sentire irritati e ci sfoghiamo con i nostri figli, ma questo non fa che peggiorare la situazione.
9 alternative per evitare di urlare contro i figli

Ultimo aggiornamento: 08 maggio, 2021

In molte occasioni, la stanchezza, la mancanza di pazienza e la rabbia ci fanno urlare contro i figli, perché ci sembra il modo più semplice per ottenere rapidamente autorità e attenzione. Ma a nessuno piace essere sgridato, e urlare non è neppure un bene per chi lo fa. In questo articolo vedremo alcune alternative per evitare di urlare contro i figli.

L’apprendimento dei bambini sarà sempre migliore se fatto in modo costruttivo, senza urlare. Gridare genera stress e paura nei più piccoli, e non è quello che stiamo cercando. A volte (è successo a tutti i genitori in qualche momento), perdiamo il controllo e urliamo, anche sapendo che non è giusto farlo. Ma bisogna cercare di evitarlo il più possibile. Ecco alcune proposte per evitare di urlare contro i figli.

Proposte alternative per evitare di urlare contro i figli

La prima cosa da tenere a mente per evitare di urlare contro i figli è che non bisogna farlo perché urlare non fa bene a nessuno. Se pensate che sia un modo per educare, questi suggerimenti vi faranno cambiare idea.

Capire che a volte urliamo senza volerlo

Il primo passo per evitare di urlare è riconoscere che a volte finiamo per farlo quando ci sentiamo nervosi, arrabbiati o stanchi. In questo modo, ogni volta che sentite il bisogno di urlare, potrete impegnarvi per evitare di farlo.

Padre che rimprovera suo figlio.


Controllare le proprie emozioni

Le urla sono un’espressione di rabbia e frustrazione. Se vi lasciate trasportare da questa emozione, finirete per esplodere e urlare. Cosa possiamo fare per evitarlo? Bisogna dirigere quella rabbia verso qualcos’altro; potreste usare delle tecniche di rilassamento, consapevolezza o meditazione.

Esercitare la pazienza per evitare di urlare contro i figli

Sì, la pazienza può essere esercitata. La pazienza non è qualcosa con cui nasciamo; come ogni altra cosa, può essere allenata controllando le emozioni con determinazione. In questo modo sarete ogni giorno più capaci di controllarle.

Non prendersela con i figli

A volte torniamo a casa stanchi o irritati dal lavoro e finiamo per prendercela con chi non c’entra niente. I figli si trasformano così nella goccia che fa traboccare il vaso dopo una dura giornata di lavoro. Pertanto, cercate di rilassarti prima di rientrare in casa; fare esercizi di respirazione vi aiuterà a calmarvi.

Non mettersi allo stesso livello dei bambini

Ricordate la vostra età e quella dei vostri figli. Non dovreste mai mettervi al loro livello; i bambini fanno cose infantili e commettono errori, come tutti gli altri. Siamo qui per correggere quegli errori e guidarli nella crescita.

La tecnica della tartaruga per evitare di urlare

Questa tecnica viene utilizzata con i bambini, ma anche gli adulti possono metterla in pratica. Quando vi sentite arrabbiati e state per urlare, pensate di essere una tartaruga che striscia nel suo guscio e lì dentro contate fino a 10 finché non vi calmate.

Cercare delle alternative in modo che vi obbediscano

Una tecnica che potete usare e che è molto efficace è la tecnica del sandwich. Consiste nel dire al bambino cosa sta facendo bene, poi gli dite cosa sta facendo di sbagliato o cosa volete che cambi. Alla fine, ringraziatelo per averci provato.

Madre che cerca di non urlare a sua figlia per rimproverarla.


Chiedere scusa

Non bisogna dimenticare che i genitori sono dei modelli di comportamento per i figli, quindi è importante chiedere perdono quando necessario. In questo modo insegnerete loro a fare lo stesso.

Non perdere mai il rispetto per i figli

Se urlate per rimproverare i vostri figli, perderete il rispetto che avete per loro.

Perché bisogna evitare di urlare contro i figli

  • Quando urliamo, i bambini obbediscono per paura, ma a lungo andare questo perderà il suo effetto. Quando saranno più grandi, finiranno per cercare dei modelli autoritari, che sono quelli con cui sono stati cresciuti.
  • Urlando, state insegnando ai vostri figli che le cose si risolvono così e faranno lo stesso.
  • Se pensate che gridare generi autorità, vi sbagliate; l’unica cosa che otterrete è che i bambini finiranno per prendere le distanze dai loro genitori.
  • Urlare danneggia la loro autostima e finiranno per essere degli adulti pieni di paure e potrebbero diventare autoritari e aggressivi.

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di vedere, le urla non portano nulla di buono. Anzi: danneggiano l’autostima, rendono le persone paurose e persino aggressive. Per questo motivo, è importante evitare di urlare contro i figli. Queste alternative possono essere di grande aiuto per educare bambini sani e felici e per rispettare la loro autostima. L’educazione deve essere basata sul rispetto, non sulle urla e sulla paura.

Potrebbe interessarti ...
Disciplina cosciente: di cosa si tratta e perché è utile?
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
Disciplina cosciente: di cosa si tratta e perché è utile?

La disciplina cosciente non è una disciplina alla moda, bensì uno strumento necessario per la corretta educazione dei figli.