Come stimolare il pensiero scientifico nei bambini

Stimolare il pensiero scientifico dei bambini li aiuterà sia nella loro carriera scolastica che nella loro formazione personale.
Come stimolare il pensiero scientifico nei bambini

Ultimo aggiornamento: 22 febbraio, 2021

Stimolare il pensiero scientifico nei bambini è molto importante. I vostri figli ne trarranno dei vantaggi non solo nella loro carriera scolastica, ma anche nella vita quotidiana e nella loro formazione come persone. Lo sviluppo del ragionamento e della logica li aiuterà a risolvere i problemi e ad adattarsi alle situazioni che dovranno affrontare nella vita.

Quando parliamo di pensiero scientifico, non ci riferiamo solamente a delle cose legate alla scienza (matematica, natura, biologia, ingegneria, medicina, geometria, ecc.), ma anche alla capacità di essere autonomi e di risolvere i problemi della vita quotidiana.

Perché è importante stimolare il pensiero scientifico nei bambini?

Come abbiamo detto in precedenza, stimolare il pensiero scientifico nei bambini è molto importante. Quando sono piccoli, il cervello dei bambini è in pieno sviluppo. Tutto ciò che fornisce loro una stimolazione cognitiva facilita il loro sviluppo sia come studenti che come persone. Andiamo a scoprire quali sono i vantaggi di stimolare il pensiero scientifico nei bambini.

Bambina che ha appena usato un microscopio.

  • Migliora l’apprendimento per risolvere i problemi in situazioni reali.
  • Aumenta la capacità di osservazione e analisi dei bambini su ciò che accade intorno a loro.
  • Migliora le capacità di ragionamento dei bambini e stimola il pensiero di idee più complesse.
  • Potenzia le capacità logiche-deduttive dei bambini e consente loro di apprendere delle strategie per trovare delle soluzioni ai problemi.
  • Migliora il rapporto dei bambini con l’ambiente che li circonda ed il modo con cui lo percepiscono.
  • Aiuta i bambini a trovare un proprio metodo di apprendimento.
  • Migliora la percezione degli spazi ed il rapporto dei bambini con l’ambiente fisico (forme, parti, ecc.).

Questi sono alcuni dei benefici di stimolare il pensiero scientifico nei bambini. Grazie a questo modo di pensare saranno delle persone capaci di affrontare e risolvere situazioni difficili. Inoltre, potranno analizzare le cose da diversi punti di vista e avere una visione globale del mondo in cui vivono.

Di cosa bisogna tener conto per stimolare il pensiero scientifico nei bambini?

Affinché lo sviluppo del pensiero scientifico sia adeguato, bisogna tenere conto di alcuni aspetti essenziali. Eccone alcuni:

  • Usare il pensiero scientifico nella vita quotidiana del bambino.
  • Usare la logica per risolvere situazioni complicate.
  • Fornire al bambino le abilità e le tecniche necessarie affinché sia in grado di osservare e analizzare l’ambiente che lo circonda e agire di conseguenza.
  • Incoraggiare i bambini a trovare delle soluzioni anche se fanno degli errori. Devono trovare varie soluzioni e se non funzionano, devono trovarne altre. Fare degli errori è un’opportunità di apprendimento. È questo che dobbiamo insegnare ai nostri figli.

Consigli per stimolare il pensiero scientifico nei bambini

Il pensiero scientifico aiuta i bambini a mettere in relazione fatti, idee, cause ed effetti. Se usiamo alcune semplici pratiche nella nostra vita quotidiana, aiuteremo i nostri figli a sviluppare questo tipo di pensiero logico e deduttivo. Eccovi alcuni suggerimenti:

Incoraggiate la curiosità di vostro figlio nei confronti del mondo

Dobbiamo incoraggiare i nostri figli ad essere curiosi e a capire come funzionano le cose e gli oggetti che li circondano. Bisogna lasciare che i bambini tocchino gli oggetti e che facciano delle prove per capire come funzionano, a cosa servono, ecc.

Dobbiamo permette ai nostri figli di toccare e maneggiare oggetti, materiali, vestiti, giocattoli. Ovviamente, facendo attenzione che non si facciano male.

Attraverso la vista ed il tatto i bambini individueranno le differente tra i vari oggetti in termini di colori, forme e dimensioni e proveranno a capire quali sono le loro caratteristiche peculiari e le loro funzioni. Man mano che i bambini crescono, potete fare degli esperimenti casalinghi per spiegare loro la relazione causa-effetto.

Fate delle domande ai bambini per stimolare il loro interesse nei confronti delle cose

Ci sono bambini molto curiosi che fanno un sacco di domande e che toccano tutto ed altri che sembrano non avere nessuna curiosità. Con questi ultimi dobbiamo cercare di risvegliare il loro interesse facendo loro delle domande sul mondo che li circonda. Inoltre, dobbiamo incoraggiarli a trovare una spiegazione per tutto ciò che non capiscono.

Stimolate i bambini risolvere i problemi

Purché non sia pericoloso, dobbiamo lasciare che i bambini cerchino delle soluzioni ai vari problemi in modo autonomo. Lasciate che siano loro a capire come funzionano gli oggetti che avete in casa. Ovviamente, sempre sotto la vostra supervisione e seguendo i vostri consigli.

Bambino che pensa. Bambino che cerca la soluzione ad un problema.

Usate il gioco e l’immaginazione

Potete proporre ai vostri figli delle semplici sfide da superare. Ad esempio, potete iniziare una storia e chiedere loro di continuare il racconto spiegando cosa succede ai protagonisti, di inventarne di nuovi, ecc.

Usate le storie per stimolare il pensiero scientifico nei bambini

Le storie e i racconti possono essere un ottimo strumento per stimolare il pensiero scientifico nei bambini. All’inizio, saranno i genitori a leggere ai bambini una storia e poi faranno loro delle domande per sviluppare la comprensione ed il modo di ragionare dei bambini.

Quando i bambini saranno più grandi, è molto probabile che ogni volta che leggeranno una storia cercheranno di trovare delle risposte ai dubbi che avranno e consulteranno altri libri per avere maggiori informazioni.

Dirigete con discrezione il modo di apprendere dei bambini

Quando i vostri figli si trovano di fronte ad un problema che non riescono a risolvere, non date loro subito la soluzione. Fornite ai bambini degli indizi o ponete loro delle domande che possano aiutarli a trovare una soluzione attraverso il ragionamento. In questo modo, saranno loro, autonomamente, a trovare la soluzione.

Come avete potuto vedere, è importante che i genitori stimolino il pensiero scientifico dei bambini. Questo li aiuterà non solo in ambito scolastico (che è sicuramente importante), ma anche per diventare delle persone capaci di risolvere i problemi autonomamente.

Ricordatevi che i genitori sono delle guide nel percorso di apprendimento dei loro figli. Con pazienza, lavoro e amore i nostri figli potranno diventare delle persone valide in molti settori.

Potrebbe interessarti ...
La teoria dell’esperienza dell’apprendimento mediato di Feuerstein
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
La teoria dell’esperienza dell’apprendimento mediato di Feuerstein

La teoria dell'esperienza dell'apprendimento mediato parte dall'idea di base che tutte le persone possono sviluppare il proprio potenziale di appre...