Come trattare la dipendenza da nuove tecnologie negli adolescenti

La dipendenza dalle nuove tecnologie si manifesta negli adolescenti attraverso una sensazione di disagio e nervosismo quando non sono a loro disposizione. Ecco cosa fare al riguardo.
Come trattare la dipendenza da nuove tecnologie negli adolescenti

Ultimo aggiornamento: 22 luglio, 2022

Quante attività o sfaccettature della nostra vita sono attraversate dalla tecnologia e quante no? Se ci concentriamo sulla risposta, forse ci darà anche i brividi. In questo senso, anche quando siamo all’aperto e ci godiamo un paesaggio verdeggiante, di solito scattiamo una foto da condividere sui social network. È così che la tecnologia permea le nostre vite a destra e a sinistra. E, sebbene offra molteplici vantaggi, il suo uso improprio comporta alcuni rischi, soprattutto in tenera età. Vediamo come affrontare i casi di dipendenza dalle nuove tecnologie negli adolescenti.

Adolescenti e nuove tecnologie

La dipendenza dalla tecnologia è ora riconosciuta come parte delle dipendenze comportamentali. Cioè, quelle che sono legate ai comportamenti e che non hanno nulla a che fare con l’uso di sostanze.

Ciò che segna l’inizio della dipendenza è che l’oggetto (la tecnologia) diventa il centro di tutto. Di conseguenza, problemi di rendimento scolastico, difficoltà interpersonali, fastidio e irritabilità sono evidenti negli adolescenti che vengono avvertiti che trascorrono molto tempo davanti ai loro dispositivi.

È così che la dipendenza dalla tecnologia, che nasce come attività piacevole, provoca un deterioramento della vita della persona. Sono stati persino coniati nuovi termini sanitari, come nomofobia, che indica la dipendenza dal cellulare.

La nomofobia è una dipendenza che affligge sempre più i giovani. È la paura di non avere il cellulare nelle vicinanze o di non essere connessi a Internet.

Come identificare la dipendenza da tecnologie negli adolescenti

Per cominciare, è importante differenziare l’uso eccessivo delle nuove tecnologie dalla dipendenza.

È possibile che l’adolescente scelga di stare sempre davanti a uno schermo, ma se gli viene proposta un’altra attività di suo gradimento, può scegliere quest’ultima e lasciare da parte la prima. Al contrario, coloro che sperimentano una dipendenza dalla tecnologia provano un intenso disagio per non essere in grado di utilizzare i propri dispositivi.

Sebbene entrambe le situazioni richiedano la presa in carico della questione, è importante non confonderle. Diamo un’occhiata ad alcuni dei segni che suggeriscono una dipendenza dalla tecnologia negli adolescenti:

  • Cambiamenti emotivi: il fatto di non poter utilizzare la tecnologia provoca disagio, ansia, angoscia, aggressività e nervosismo.
  • Perdita di interesse per altre attività: vogliono solo stare davanti allo schermo.
  • Deterioramento nei rapporti familiari e con gli amici: l’isolamento a cui si sottopongono per utilizzare i propri dispositivi condiziona il contatto con le altre persone.
  • Negazione del conflitto: il giovane si infastidisce quando viene richiamato alla sua attenzione l’uso inappropriato o eccessivo della tecnologia.
  • Scarso rendimento scolastico: l’uso della tecnologia occupa il tempo che dovrebbe essere dedicato allo studio.
  • Disturbi del sonno: l’adolescente rimane sveglio fino a tarda notte attivo sui propri dispositivi. Oppure, è difficile per te addormentarti a causa dell’ansia e del nervosismo che genera questa dipendenza.

Chiavi per trattare la dipendenza da nuove tecnologie negli adolescenti

È importante stabilire regole chiare sull’uso dei dispositivi elettronici, sia a scuola che a casa. Il minore deve sapere che il mancato rispetto delle istruzioni porterà delle conseguenze.

Come punto di partenza, è necessario sapere che il lavoro deve coinvolgere l’intero ambiente dell’adolescente, sia esso la famiglia, gli insegnanti e le autorità della scuola che frequenta.

Alcune delle raccomandazioni da tenere in considerazione sulla dipendenza dalle nuove tecnologie negli adolescenti sono le seguenti:

  • A partire dalla scuola, le famiglie dovrebbero essere informate sull’uso corretto dei dispositivi mobili.
  • Stabilire regole chiare per quanto riguarda l’uso della tecnologia in tutti i settori, sia a scuola che a casa.
  • Essere informati e informare i minori su tecnologie e proposte di consumo, per guidarli e fungere da filtro per determinati messaggi. A seconda dell’età, è possibile impostare alcuni controlli parentali anche sulle app.
  • Dialogo con i bambini sui rischi dell’uso di Internet e dei social network. Devono essere istruiti e resi consapevoli della privacy e del cyberbullismo, tra gli altri argomenti.
  • Impostare i blocchi delle notifiche o un avviso sul tempo di utilizzo della rete sul telefono.
  • Proporre altre attività, come fare sport o fare uscite ricreative.
  • Non vietare l’uso delle tecnologie. Al contrario, l’ideale è promuovere un consumo responsabile e coscienzioso. È importante accompagnare i giovani a riflettere sull’impatto negativo che l’uso improprio della tecnologia può avere in tutti gli ambiti della loro vita.
  • Chiedi aiuto professionale se necessario. È molto importante sapere che la caratteristica di una dipendenza è la dipendenza e la perdita di controllo. Pertanto, se osserviamo tali comportamenti, è consigliabile fare un primo consulto con uno specialista che ci guidi e ci aiuti a valutare la gravità della questione.

Interrogarsi sull’uso della tecnologia

Infine, quando pensiamo alla dipendenza dalla tecnologia negli adolescenti, dobbiamo anche essere in grado di rivedere e riflettere sul nostro comportamento. Ad esempio, se siamo collegati al cellulare tutto il giorno o se riceviamo spesso chiamate di lavoro durante le riunioni di famiglia, trasmettiamo il messaggio che la tecnologia può occupare il centro della nostra vita.

A volte i nostri figli ci fanno domande o ci dicono qualcosa e c’è uno spazio di silenzio finché non rispondiamo loro, perché siamo in sintonia con ciò che sta accadendo sullo schermo. In questo senso le buone pratiche devono partire da casa e solo allora possiamo insegnare i buoni valori ai nostri giovani.

Potrebbe interessarti ...
I bambini e le tecnologie: in che modo dovrebbero utilizzarle?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
I bambini e le tecnologie: in che modo dovrebbero utilizzarle?

Qual è il rapporto tra i bambini e le tecnologie? Come dovrebbero usarle? Quali sono i possibili effetti sulla loro salute? Scopriamolo insieme!



  • de Miguel, Natalia, & Soto, Antonio, & Pérez Díaz, Vicente (2018). Abordaje de adicciones a nuevas tecnologías: una propuesta de prevención en contexto escolar y tratamiento de rehabilitación. Papeles del Psicólogo, 39(2),120-126.[fecha de Consulta 15 de Julio de 2022]. ISSN: 0214-7823. Disponible en: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=77855949007
  • Echeburúa, Enrique, & de Corral, Paz (2010). Adicción a las nuevas tecnologías y a las redes sociales en jóvenes: un nuevo reto. Adicciones, 22(2),91-95.[fecha de Consulta 15 de Julio de 2022]. ISSN: 0214-4840. Disponible en: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=289122889001