Figli che scappano di casa: come comportarsi?

Se vostro figlio scappa di casa, è normale andare nel panico. Ma bisogna mantenere la calma e sapere come agire il prima possibile.
Figli che scappano di casa: come comportarsi?

Ultimo aggiornamento: 22 gennaio, 2022

Il peggior incubo che può capitare a un padre o a una madre è vivere l’esperienza dei figli che scappano di casa. Quando ciò accade, il tempo diventa pungente e le emozioni traboccano; la preoccupazione ci soffoca e non sappiamo cosa è successo o perché. Ecco perché è importante sapere come comportarsi in tale situazione. 

I motivi possono essere molteplici, ma in realtà di solito accade perché i figli non si sentono amati, rispettati o necessari per la famiglia. Se succede a voi, sentirete il panico e potreste persino avere un attacco di ansia. Ma è necessario mantenere una mente fredda e pensare con calma e chiaramente.

È di vitale importanza trovare la loro ubicazione il prima possibile e, dopo, parlare di ciò che è successo con calma e mai di fronte ad altre persone. Non è un compito facile, ma è importante essere chiari su cosa fare fin dall’inizio.

Dare l’allarme se i figli scappano di casa

Se vostro figlio scappa di casa, non vergognatevi; è importante che le persone intorno a voi lo sappiano in modo da facilitare l’incontro. Dovete assicurarvi che sia i suoi amici che le loro famiglie sappiano che è scappato. Se pensate che qualcuno sappia dove potrebbe essere, informate immediatamente quelle persone.

Ragazza adolescente pensierosa.

Tutti dovrebbero essere informati per aiutarvi nella ricerca. Potete anche chiamare gli amici di vostro figlio. Gli adolescenti possono andare in un posto che ritengono sicuro ed anche a casa di questo o quell’altro amico per non essere trovati.

Anche se vostro figlio non è lì, anche i genitori di quei ragazzi o ragazze dovrebbero saperlo in modo che siano consapevoli di tutti i segni che possono aiutarvi a trovarlo. Inoltre, è fondamentale chiamare la polizia il prima possibile; le prime 24 ore sono cruciali, quindi dovete fornire quante più informazioni possibili su dove potrebbe essere.

Andare a cercarli nei loro posti preferiti

La casa del suo migliore amico potrebbe essere un posto dove iniziare a cercare o quella di un membro della famiglia. Questo perché il ragazzo vorrà scappare da casa, ma allo stesso tempo deve sentirsi al sicuro. Infatti, quando questo accade non è perché volesse davvero andarsene, ma perché aveva bisogno di pensare e di calmarsi.

Se non riuscite a trovarlo nei luoghi vicini, dovrete pensare ad altri posti che sono tra i suoi preferiti. Questo potrebbe essere un posto all’aria aperta, dove aspettare di essere trovato mentre può passare del tempo da solo a riflettere.

Se non lo trovate in queste aree, dovrete dare ancora di più l’allarme. Mettetevi in contatto con la scuola, i familiari esterni e chiunque pensate possa aiutarvi a cercarlo o trovarlo.

Controllare se manca qualcosa in casa

Dovete controllare i vestiti di vostro figlio e se manca qualcosa di importante, come il laptop o il cellulare. Ci sono adolescenti che impulsivamente non prendono nulla. Ma se vostro figlio scappa di casa, potrebbe avere un piano in testa.

Chi scappa senza niente può andare a casa di qualcuno dove sentirsi protetto e cercare di farsi aiutare. D’altra parte, coloro che prendono vestiti, denaro o altri oggetti potrebbero pensare di andare altrove per un tempo più lungo. Spiegate tutto alla polizia in modo che sappiano come cercare.

Controllare i social media dei figli che scappano di casa

Guardate i social network di vostro figlio, le sue e-mail o qualsiasi altro mezzo in cui pensate che possano esserci degli indizi. Potrebbe lasciare un messaggio nascosto o, se non ci ha pensato molto, darvi degli indizi.

Potete trovare un messaggio per un amico che dice la posizione in cui può trovarsi. Se pensate che vostro figlio stia parlando in codice nel messaggio, parlate con la polizia per vedere se possono aiutarvi a decifrarlo o parlate direttamente con quell’amico per aiutarvi a trovarlo.

Potete anche guardare le pagine web che ha visitato di recente nella cronologia delle ricerche per saperne di più. Quando un bambino scappa, se lo pianifica, potrebbe cercare informazioni su Google per organizzarsi meglio.

È anche possibile che possiate trovarlo tramite il GPS del cellulare o il suo smartwatch. Usate un’app di controllo genitori per scoprire dove si trova vostro figlio senza che lui sappia che lo state facendo.

Se non l’avete ancora installata, dovete farlo il prima possibile per poterne conoscere l’esatta posizione quando vostro figlio scappa di casa o quando non riuscite a trovarlo per altri motivi.

figli che scappano di casa

Mantenere la calma se telefonano

A volte i bambini, quando scappano di casa, chiamano al telefono. Può essere perché si sentono pentiti, perché hanno paura di tornare a casa o per qualche altro motivo. In ogni caso, è necessario mantenere la calma in ogni momento. Non siate arrabbiati; vostro figlio deve sapere che se torna a casa sarà al sicuro.

Non giudicate al telefono o nei messaggi di testo. Ditegli solo che siete davvero preoccupati e volete sapere dove si trova. Dovete assicurarvi che parli liberamente e che non si tratti di un rapimento e che sia al sicuro. Una delle migliori domande che potete porre è: “Vuoi che venga a prenderti?”

Insomma, fategli capire che la sua casa è la sua casa e che lì sarà sempre al sicuro. Che sarete al suo fianco per risolvere qualsiasi problema che ci sia e che, quando sarà al sicuro in casa, potrà parlare di cosa è successo e perché è successo. Ciò che conta in questo momento è che vostro figlio torni a casa sano e salvo. E, quando arriva, soprattutto, ascoltate tutto quello che vuole dirvi.

This might interest you...
Perché gli adolescenti sono così ribelli?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Perché gli adolescenti sono così ribelli?

Gli adolescenti ribelli genera preoccupazione nei genitori. Spieghiamo a cosa è dovuto questo comportamento e come agire al riguardo.



  • Giraldi, G. (2020) Cómo interpretar al niño y al adolescente hoy: Algunas reflexiones. Editorial: Ediciones HomoSapiens.