Consumare finocchio in gravidanza: sì o no?

Il finocchio in gravidanza può essere consumato nelle normali dosi dietetiche. Prima di assumere infusi o prodotti più concentrati è necessario consultare un medico.
Consumare finocchio in gravidanza: sì o no?

Ultimo aggiornamento: 19 marzo, 2022

Il consumo di piante e infusi durante la gravidanza genera molti dubbi e raccomandazioni alquanto confuse tra le future mamme. Ne è un esempio il finocchio, poiché il suo utilizzo è molto comune per migliorare piccoli disagi. Tuttavia, è necessario essere cauti quando si assume il finocchio durante la gravidanza.

Le piante medicinali hanno principi attivi che esercitano determinate funzioni nel corpo. Alcuni possono essere controproducenti per la salute della donna incinta o del feto. In altre occasioni non sono raccomandati perché non ci sono prove sufficienti sulla loro sicurezza.

Per questo motivo si consiglia di consultare prima il medico in caso di qualsiasi dubbio o poca informazione, assumere infusi di erbe solo per migliorare eventuali disagi (nel caso in cui non siano altre alternative) e purché adatti in gravidanza.

Successivamente vi diremo di più sul finocchio e quali sono i principali consigli sulla sua assunzione.

Infuso di finocchio.

Benefici del finocchio

Il finocchio è una pianta che ha mostrato numerosi benefici per la salute. Tradizionalmente, è stato usato per curare molti disturbi, dai problemi respiratori a un’ampia gamma di problemi digestivi, endocrini e riproduttivi.

È una pianta medicinale che appartiene alla famiglia delle ombrellifere e viene coltivata in molte parti del mondo. Al momento del consumo si possono utilizzare quasi tutte le sue parti: crude o cotte (a livello alimentare), in infusi, liquori e in presentazioni più concentrate come oli essenziali o estratti vegetali.

Queste sono alcune delle sue attività più importanti:

  • È in grado di stimolare l’appetito;
  • Riduce i movimenti intestinali che possono aiutare a ridurre il gas e gli spasmi intestinali. Infatti è consigliato in caso di digestione pesante;
  • Per le sue proprietà espettoranti è utile in caso di bronchiti e raffreddori;
  • Aiuta a migliorare la ritenzione di liquidi, in quanto è una pianta diuretica;
  • E’ antinfiammatorio e antiossidante;
  • Protettore epatico;
  • Antistress e ansiolitico.

Ora, il finocchio è anche una delle tante piante con una funzione o proprietà simile a quella degli estrogeni. Per questo motivo, alcuni specialisti ne sconsigliano l’uso durante la gravidanza se non sono consigliati da uno specialista.

Nel caso del finocchio è stato osservato un effetto tossico sulle cellule fetali (negli animali) e vi sono dubbi sui possibili effetti avversi che possono manifestarsi a dosi molto concentrate e a lungo termine.

Quindi, il finocchio è consigliato in gravidanza?

Visti i possibili benefici e dubbi generati dal consumo del finocchio in gravidanza, il miglior consiglio è quello di essere prudenti. Prima di assumerlo per migliorare alcuni dei possibili disagi che possono manifestarsi, è preferibile consultare uno specialista. Ricordate che, in gran parte, la prevenzione è dovuta al fatto che non ci sono prove scientifiche sulla sua innocuità.

A livello alimentare non ci sono problemi per poter godere di questa pianta purché se ne faccia un consumo moderato. Che sia crudo o cotto, il finocchio può essere inserito in un’infinità di piatti e ricette molto nutrienti: insalate, stufati di verdure, creme di verdure, arrosti al forno, ecc.

Oltre al bulbo, i semi possono essere utilizzati anche per dare sapore e aroma ad alcuni piatti e salse. A tale scopo può essere aggiunto a verdure flatulente (per aiutare a ridurre i gas), stufati di carne, zuppe o preparazioni di pane e biscotti.

Per quanto riguarda le preparazioni con concentrazioni più elevate di finocchio (come infusi, estratti vegetali o olio essenziale), è meglio evitarle in gravidanza.

Infusi che possono essere consumati durante la gravidanza

Sicuramente sapete già che caffè e tè dovrebbero essere evitati durante la gravidanza, poiché possono causare problemi nello sviluppo del feto o avere un effetto abortivo. Tuttavia, ci sono alcuni infusi che possono essere assunti senza controindicazioni, apportando diversi benefici in alcuni casi.

Donna che prende un infuso di finocchio durante la gravidanza.

I più comuni sono lo zenzero e il rooibos. Entrambi si distinguono per le loro proprietà antiossidanti. Inoltre, sono in grado di calmare la nausea che si manifesta durante i primi mesi di gravidanza.

Consumare il finocchio con cautela in gravidanza

In linea di principio, il consumo di finocchio a livello alimentare, in quantità moderate e con cautela, è sicuro durante la gravidanza. Questo può far parte della dieta sana, equilibrata e varia necessaria per avere una gravidanza di successo.

Le tisane e gli integratori vegetali sono spesso usati per migliorare alcuni disagi ricorrenti durante la gravidanza: digestione pesante, vomito, nausea, raffreddore o infezioni delle vie urinarie. In molti casi, generano tranquillità poiché sono considerati opzioni naturali, salutari e leggermente dannose.

Tuttavia, occasionalmente possono anche causare problemi. I rischi più noti sono l’aborto spontaneo, il parto prematuro, la tossicità per la madre e il feto o le reazioni allergiche (tra le altre).

Per questo motivo, gli esperti raccomandano di non assumerli, poiché non ci sono nemmeno dati sufficienti sulla loro sicurezza. Se pensate che il finocchio possa aiutarvi in qualche modo, consultate tempestivamente il vostro ginecologo sull’opportunità di assumerlo.

Potrebbe interessarti ...
Mangiare il tonno in gravidanza: sì o no?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Mangiare il tonno in gravidanza: sì o no?

Il tonno è uno dei pesci che offre maggiori benefici e può essere inserito nella dieta della gravidanza, anche se in quantità moderate.



  • Badgujar S. B, Patel B. B, et al. Foeniculum vulgare Mill: a review of its botany, phytochemistry, pharmacology, contemporary application, and toxicology. BioMed Research International. Agosto 2014. 2014: 842674.
  • Bebitoglu B, T. Frequently used herbal teas during pregnancy – short update. Medeniyet Medical Journal. Febrero 2020. 35 (1): 55-61.
  • Bernstein N, Akram M, et al. Is it safe to consume traditional medicinal plants during pregnancy? Phytotherapy Research. Abril 2021. 35 (4): 1908-1924.
  • Body C, Christie JA. Gastrointestinal Diseases in Pregnancy: Nausea, Vomiting, Hyperemesis Gravidarum, Gastroesophageal Reflux Disease, Constipation, and Diarrhea. Gastroenterol Clin North Am. 2016 Jun;45(2):267-83. doi: 10.1016/j.gtc.2016.02.005. PMID: 27261898.
  • Illamola S. M, Amaeze O. U, et al. Use of herbal medicine by pregnant woman: what physicians need to know. Frontiers in Pharmacology. Enero 2020.
  • Malik R, Kumar V. Hypertension in Pregnancy. Adv Exp Med Biol. 2017;956:375-393. doi: 10.1007/5584_2016_150. PMID: 27957708.