Le domande più frequenti nella prima gravidanza

Ci sono molte prime volte nella vita, ma questa è speciale e comporta migliaia di domande. Ora tocca a voi diventare una neo-mamma!
Le domande più frequenti nella prima gravidanza
Samanta Ruiz

Scritto e verificato da l'insegnante Samanta Ruiz.

Ultimo aggiornamento: 22 settembre, 2022

Essere una neomamma è sinonimo di dubbi e incertezze. Per questo motivo abbiamo selezionato le domande più frequenti nella prima gravidanza e le loro risposte. Sapere alcune cose in anticipo vi darà maggiore tranquillità e sicurezza in questa fase di nuovi inizi.

Prendete nota! E congratulazioni, futura mamma.

Le domande più frequenti (e le risposte) per le neomamme

Da alcuni aspetti della vita quotidiana al tipo di visite mediche di cui hai bisogno. Gli argomenti sono vari e numerosi. Successivamente, condividiamo con te le domande più frequenti e rilevanti nella prima gravidanza.

1. Quali esami medici avrò durante la gravidanza?

I controlli medici di base includono consultazioni con il medico e 3 ecografie alle settimane 12, 20 e 34. Inoltre, dovrai eseguire un esame del sangue e un esame delle urine in ogni trimestre.

Questi sono i test per una gravidanza senza complicazioni. Ma in base alla storia familiare, all’evoluzione e al momento della gestazione, si possono aggiungere altri studi.

“La prima ecografia fetale viene solitamente eseguita durante il primo trimestre per confermare la gravidanza e per stimare da quanto tempo sei incinta”.

-Mayo Clinic-

2. Le domande più frequenti: posso fare attività fisica o sport?

Durante la gravidanza è salutare fare attività fisica e sportiva, purché non ad alte prestazioni o ad alto impatto. Ad esempio, è meglio evitare alcune discipline come lo sci, il Crossfit o la corsa per una competizione.

Si consiglia di fare una passeggiata, nuotare, fare yoga o pilates. Tutte le attività a basso o nessun impatto vi aiuteranno a rilassarvi e rafforzare i muscoli della schiena, del bacino e delle gambe. Questo sarà molto positivo al momento del parto.

3. È possibile seguire una dieta?

La gravidanza è il momento meno appropriato per mettersi a dieta, poiché è necessario avere un piano alimentare equilibrato e vario che comprenda l’intera piramide nutrizionale.

Se volete prendervi cura di voi stesse per non ingrassare troppo, consultate il vostro medico per scoprire come organizzare il vostro piano alimentare in modo da avere tutti i nutrienti indispensabile per la vostra salute e per quella del vostro bambino.

Un sano aumento di peso in gravidanza è compreso tra 9 e 12 chili. Tuttavia, questo dipenderà dal tuo peso iniziale, tra gli altri fattori.

4. Quanti chili prenderò durante la gravidanza?

Questo dipenderà molto dal peso iniziale al momento della gravidanza, ma un aumento compreso tra 9 e 12 chili va bene. Il ginecologo vi dirà qual è il parametro corretto in base al vostro stato di salute e alla precedente storia medica.

5. Posso fare sesso?

A meno che non sia indicato dal medico per un problema particolare, non dovreste avere problemi ad avere rapporti sessuali durante la gravidanza.

6. Le domande più frequenti: ho programmato una vacanza, posso viaggiare?

Viaggiare incinta dipende da quando vuoi farlo e da quanto lontano andrai. Non è consigliabile farlo tra le settimane 24 e 36, perché se avrete bisogno di cure mediche per un travaglio prematuro sarete lontano dal vostro solito centro di cura.

Se state andando in vacanza, cercate una destinazione che abbia un’assistenza sanitaria a prezzi accessibili e non scegliere per nessun motivo di andare in mezzo al nulla.

7. Posso guidare?

È possibile guidare fino al momento in cui la pancia è a 25 centimetri dal volante. Quando quella distanza si riduce, non è più una situazione sicura.

D’altra parte, non è consigliabile guidare per più di 5 ore al giorno durante la gravidanza. Tanto tempo immobilizzati fa male alla colonna vertebrale e alla circolazione sanguigna degli arti inferiori.

8. Quando comincerò a sentire il mio bambino muoversi?

Le neo mamme di solito iniziano a sentire il loro bambino muoversi tra la seconda e la ventiduesima settimana di gestazione. Tuttavia, non esiste una regola fissa, poiché ogni gravidanza è diversa.

Sentire il movimento del bambino all’interno della pancia è uno dei momenti più attesi della gravidanza. Questo di solito si verifica tra le settimane 2 e 22, sebbene possa essere variabile.

9. Le domande più frequenti: per quali motivi devo andare al pronto soccorso?

Una gravidanza ha i suoi controlli programmati con lo specialista, ma in determinate situazioni si consiglia di andare al pronto soccorso per una valutazione medica. Ecco un elenco di alcuni casi che richiedono una consulenza immediata:

  • Forte dolore addominale.
  • Perdita di liquidi o perdite ematiche.
  • Comparsa di contrazioni regolari prima della settimana 37.
  • Febbre, forte mal di testa, vomito e diarrea persistente.
  • Disagio durante la minzione.
  • Colpi all’addome (anche se ti senti bene).
  • Il bambino non si muove (dopo il quinto mese).

10. Fino a quando potrò lavorare?

In termini generali, il lavoro non è rischioso per le donne in gravidanza. In ogni caso, dipenderà dal tipo di attività che svolgi e dall’ambiente in cui lavori.

Le donne in gravidanza sono tutelate da leggi speciali e i datori di lavoro sono obbligati ad adottare le misure necessarie per garantire la sicurezza vostra e quella del vostro bambino. Per questo motivo, è importante segnalare il prima possibile il proprio stato di lavoro.

11. Posso fare una radiografia?

Per le donne in gravidanza si sconsiglia l’esposizione ai raggi X, ma in caso di necessità gli operatori sanitari sono in grado di prendere precauzioni e tutelare la salute del bambino. Tuttavia, quando possibile, questo tipo di studio dovrebbe essere posticipato fino a dopo il parto.

Per trovare risposte, risalite a fonti attendibili

Sicuramente ci saranno molte altre domande da porre, quindi vi consigliamo di annotarle e di consultare il vostro medico di fiducia.

Come in tante cose nella vita, ci sono persone che, con l’intenzione di aiutare, a volte danno consigli sbagliati o che non sono compatibili con il vostro caso. Per questo motivo, è sempre meglio rivolgersi a fonti affidabili per qualsiasi domanda.

Il vostro ostetrico, ginecologo, medico di turno, un’ostetrica o un’infermiera sapranno chiarire le vostre preoccupazioni e darvi le certezze di cui ha bisogno. Loro, insieme alla vostra famiglia, saranno il vostro supporto nel processo di apprendimento per essere una madre che avete appena intrapreso.

Infine, non lasciate che le domande vi paralizzino. Cercate le risposte per ciascuna di esse e godetevi la vostra prima gravidanza!

Potrebbe interessarti ...
Frullati proteici durante la gravidanza, sono sicuri?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Frullati proteici durante la gravidanza, sono sicuri?

I frullati proteici sono un modo efficace per aumentare l'apporto di questi nutrienti durante la gravidanza.