Unghie fragili dopo il parto: rinforzarle con rimedi casalinghi

Le unghie fragili sono tra le caratteristiche più frequenti della gravidanza e questo a causa degli estrogeni circolanti. Vi spieghiamo alcuni rimedi casalinghi per migliorarne l'aspetto.
Unghie fragili dopo il parto: rinforzarle con rimedi casalinghi

Ultimo aggiornamento: 19 novembre, 2021

Le unghie fragili dopo il parto lo diventano perché subiscono importanti cambiamenti che le rendono più soggette a rotture o screpolature.

Se da una parte ci sono diversi trattamenti medici per renderle più sane, ci sono anche alcuni rimedi casalinghi per migliorare il loro aspetto. Scopriteli con noi!

Cambiamenti delle unghie dopo il parto

La gravidanza è caratterizzata da significativi cambiamenti ormonali nel corpo della donna, che provocano inevitabili cambiamenti nell’aspetto di capelli, pelle e unghie.

Secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Dermatology, le alterazioni delle unghie si verificano tra il 2 e il 40% delle donne in gravidanza.

Alcune delle manifestazioni più comuni sono unghie incarnite, fragilità o comparsa di macchie bianche sulle lamine ungueali.

Pertanto, è probabile che durante il postpartum le unghie della madre siano più fragili.

Tuttavia, dopo alcuni mesi e con la normalizzazione degli ormoni, dovrebbero tornare al loro stato originale.

Rimedi casalinghi per rinforzare le unghie fragili dopo il parto

Molti rimedi possono rafforzare le unghie e prevenirne la rottura, dando loro un aspetto più sano e migliori opportunità di crescita.

Dieta bilanciata

Le unghie, come il resto del corpo, richiedono una dieta varia ed equilibrata per mantenere uno sviluppo sano.

In questo senso, una dieta adatta è quella che comprende frutta, proteine, acqua, verdure e una grande varietà di vitamine e minerali.

Inoltre, una dieta povera di ferro può portare a unghie fragili e fragili. A sua volta, la biotina, un importante tipo di vitamina B, aiuta ad aumentare la consistenza di capelli e unghie. Si trova naturalmente nei seguenti alimenti:

  • Lievito.
  • Uova sode.
  • Sardine
  • Noci.
  • Cavolfiore.
  • Banane.

Olio di ricino

Olio di ricino per le unghie.

L’applicazione di olio di ricino sulle unghie, con un leggero massaggio sulle stesse, può favorire la circolazione e la crescita del sangue.

A sua volta, non è consigliabile tagliare le cuticole troppo corte poiché espongono la matrice ungueale e la rendono più vulnerabile a danni e infezioni.

Si consiglia invece di idratarle regolarmente con olio di ricino poiché fornisce loro una grande quantità di vitamina E. Questo nutriente è responsabile della lucentezza delle unghie sane.

Evitate determinati prodotti aggressivi

È importante evitare l’uso di solventi per unghie con acetone, poiché possono indebolire e seccare le unghie. Se l’acetone è l’unica opzione, l’ideale è non bagnare del tutto l’unghia per poi lavarla bene e idratarla.

Nessuna di tutte le procedure per le unghie, come la polvere o il gel, aiuta a rafforzare le unghie. In effetti, quelli che richiedono metodi di rimozione duri possono influenzarli notevolmente.

L’opzione migliore è tingere le unghie con smalti che contengono pochi o nessun prodotto chimico tossico come quelli menzionati di seguito:

  • Toluene
  • Formaldeide.
  • Dibutilftalato (DBP).

I kit di smalto gel per la casa che utilizzano la luce UV rappresentano una significativa minaccia per la salute perché non sono regolamentati e gli utenti spesso non sono addestrati a usarli.

Limate e riparate le unghie

Avere unghie sane e forti può migliorare l’aspetto delle mani. Ma non solo forniscono benefici estetici, possono anche contribuire allo svolgimento di varie attività quotidiane.

Per questo motivo, mantenere le unghie pulite e limate può evitare che si rompano o si impiglino. Inoltre, una corretta cura delle unghie aiuta a scoraggiare la tentazione di mangiarle.

Prodotti emollienti

La pelle secca, nella maggior parte dei casi, è accompagnata da unghie secche. Quando la pelle intorno alla lamina ungueale è disidratata, può danneggiare le unghie man mano che crescono.

Per evitare che la pelle secchi, l’ American Academy of Dermatology Association consiglia di applicare vaselina, emollienti e idratanti contenenti vitamina E, vitamina A, allantoina o urea su mani e unghie.

Mantenete le unghie ben asciutte

La permanenza dell’umidità nelle unghie può indebolirle e renderle più fragili, più soggette a rotture. Per evitare ciò, è sempre consigliabile asciugare le unghie dopo la doccia o dopo aver fatto un bagno.

Inoltre, è un’ottima idea indossare i guanti quando si lavano superfici, vestiti o stoviglie. In questo modo eviterete non solo il contatto con l’acqua, ma anche con prodotti detergenti molto aggressivi per la pelle.

Le cuticole devono essere lasciate, non spinte o tagliate, perché servono a tenere lontano gli agenti patogeni.

Crema idratante per le man.i

Rafforzare le unghie fragili dopo il parto e visite mediche

In conclusione, i cambiamenti di unghie, pelle e capelli sono normali fenomeni post-partum. Fortunatamente, mettere in atto alcuni rimedi casalinghi per rafforzare queste strutture contribuisce a migliorarne l’aspetto.

Come diciamo sempre, non è consigliabile utilizzare farmaci che non siano stati indicati da personale medico specializzato.

Molti prodotti da banco promettono di migliorare la salute delle unghie, ma ci sono poche prove scientifiche che queste opzioni forniscano più di un beneficio estetico.

Potrebbe interessarti ...
Come prepararsi al giorno del parto?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come prepararsi al giorno del parto?

Sembrerà incredibile, ma dovete cominciare un po' alla volta a definire i dettagli per essere pronte per il giorno del parto.



  • Gel manicures: Tips for healthy nails. [Internet]. Disponible en: https://www.aad.org/public/everyday-care/nail-care-secrets/basics/pedicures/gel-manicures
  • Nail care secrets. [Internet]. Disponible en: https://www.aad.org/public/everyday-care/nail-care-secrets
  • Erpolat S, Eser A, Kaygusuz I, Balci H, Kosus A, Kosus N. Nail alterations during pregnancy: a clinical study. Int J Dermatol. 2016 Oct;55(10):1172-5. doi: 10.1111/ijd.13316. Epub 2016 Apr 20. PMID: 27097299.
  • Haneke E. Onychocosmeceuticals. J Cosmet Dermatol. 2006 Mar;5(1):95-100. doi: 10.1111/j.1473-2165.2006.00232.x. PMID: 17173580.
  • Atwater AR, Reeder M. Trends in nail services may cause dermatitis: not your mother’s nail polish. Cutis. 2019 Jun;103(6):315-317. PMID: 31348454.
  • Gatica-Ortega ME, Pastor-Nieto MA, Gil-Redondo R, Martínez-Lorenzo ER, Schöendorff-Ortega C. Non-occupational allergic contact dermatitis caused by long-lasting nail polish kits for home use: ‘the tip of the iceberg’. Contact Dermatitis. 2018 Apr;78(4):261-265. doi: 10.1111/cod.12948. Epub 2018 Jan 12. PMID: 29327355.