5 domande che una madre single deve porsi

4 Settembre 2019
Prima di decidere se siete davvero pronti a diventare genitori, ci sono 5 domande che una madre single deve porsi.

Non è una novità, essere padre o madre è difficile, ma essere soli, senza un partner o un supporto che vi aiuti nei momenti più difficili, può essere ancora più complicato. Tuttavia a volte, arriva un momento nella vita di una persona in cui ci si rende conto che si desidera veramente un bambino, per allevarlo, amarlo e dargli tutto ciò che avete. Non avere un compagno accanto non deve essere un motivo per smettere di essere una madre. In questo articolo, vi presentiamo 5 domande che una madre single deve porsi.

L’adozione è una modalità comune per diventare un padre o una madre single, che recentemente è diventata disponibile anche in Italia. Anche da noi infatti sono cambiate le regole sull’adozione, e anche i single possono adottare.

Poi ci sono la fecondazione in vitro, la riproduzione assistita, l’utero in affitto (in alcune aree del mondo). Sono tutti modi per iniziare una maternità (o paternità). Cercate le opzioni più adatte a voi, ma prima di decidere se siete davvero pronti a diventare genitori, ci sono 5 domande che una madre single deve porsi.

Madre single e figlio che sorridono

5 domande che una madre single deve porsi

1. Quali sono le ragioni per avere un figlio?

Un bambino non dovrebbe mai entrare nel mondo perché il padre o la madre hanno bisogno di amore, magari a causa di carenze emotive o problemi emotivi. L’amore di un bambino non può sostituire l’amore di un padre, di una madre, un fratello, un partner o un amico.

Il lavoro di un padre e di una madre è quello di dare tutto l’amore di cui un bambino ha bisogno, senza aspettarsi nulla in cambio… Per fare ciò per prima cosa sarà necessario amare se stessi.

2. Avete una buona stabilità finanziaria?

Crescere un figlio costa e chi vi dice il contrario, mente. È necessario guadagnare abbastanza denaro per sostenere una nuova famiglia.

È già abbastanza difficile per una famiglia con due stipendi sostenersi finanziariamente, figurarsi con uno. In molte occasioni si tratta di una vera e propria sfida. Pertanto, dovete essere sicuri di avere abbastanza soldi ogni mese per crescere vostro figlio.

3. Disponete di una struttura di sostegno nella vostra vita?

Per crescere un figlio, avrete sicuramente bisogno di aiuto e questo non è negoziabile. È umanamente impossibile affrontare tutto da soli e bisogna accettarlo. Avrete bisogno di aiuto soprattutto se decidete di adottare un neonato, ma anche se è più grande perché dovrà adattarsi alla sua nuova vita. Se avete deciso di affidarvi alle tecniche di riproduzione assistita, avrete bisogno di una persona su cui fare affidamento in alcune occasioni.

Se siete una madre o un padre single, avrete bisogno di altre persone di sostegno nella vostra vita che siano disposte a dare una mano quando avrete bisogno. Ad esempio, andare a prendere il bambino a scuola, portarlo dal medico o prendersi cura di lui per un paio d’ore quando avete bisogno di una pausa. Inoltre, avere una struttura di supporto è essenziale anche per consentire a vostro figlio di avere una costante fonte di amore e attenzioni, non solo da parte vostra. Può essere un nonno, un amico o un’altra persona importante per voi.

Ciò che conta è che quella persona di cui vi fidate può essere disponibile alle 3 del mattino se c’è un’emergenza o è in grado di darvi un paio d’ore di tregua se avete bisogno di un pisolino o dovete andare dal medico e non potete portare vostro figlio con voi per qualsiasi motivo. Una struttura di sostegno per aiutarvi in questo momento è essenziale.

Mamma single con due bambini

4. Siete pronte a cambiare il vostro stile di vita per sempre?

Avere un figlio vi cambierà la vita per sempre e il vostro stile di vita non sarà più come prima. Non sarà più lo stesso dopo che una vita totalmente dipendente da voi entrerà nella vostra casa.

I vostri programmi cambieranno, la vostra vita sociale non sarà la stessa, anche la vostra carriera dovrà essere modificata… Nulla sarà più lo stesso, in tutti i sensi, ma se volete davvero essere una madre single, non vi dispiacerà.

5. Avete fatto tutto quello che volevate fare?

Tra le 5 domande che una madre single deve porsi c’è questa: avete raggiunto tutti gli obiettivi che desideravate nella vostra vita prima di iniziare questa nuova tappa? Sarà necessario capire se ci sono cose che volete fare o obiettivi personali che desiderate raggiungere, in modo tale da valutare se li avete veramente raggiunti e vi dispiace non averlo fatto. Forse sarà il caso di vivere un’esperienza significativa prima di essere una madre single, dal momento che con un bambino è tutto molto più complicato.