Attività creative per imparare la geografia: ecco alcune idee

Successivamente, ti presenteremo 3 progetti multidisciplinari che coinvolgono il lavoro manuale e l'apprendimento delle scienze. Ti mancheranno?
Attività creative per imparare la geografia: ecco alcune idee

Ultimo aggiornamento: 29 luglio, 2022

Le attività creative possono essere associate a materie curriculari e favorire l’apprendimento di entrambe le discipline allo stesso momento. Questo processo è noto come contenuto trasversale e oggi vi mostreremo 3 magnifici esempi di lavoretti artigianali per imparare la geografia.

Questi tipi di attività aiutano i bambini a esplorare e capire come funziona il pianeta Terra utilizzando le proprie mani.

Inoltre, permette loro di gestire al meglio lo spazio geografico e dare forma a tutto ciò che immaginano quando leggono i manuali scolastici. Siete pronti a immergervi in questa esperienza arricchente con i tuoi figli? Quindi sporcati!

Imparare la geografia attraverso l’artigianato

La realizzazione manuale è legata al concetto del fai da te. Riguarda la capacità che tutti noi abbiamo di realizzare un progetto artigianale o un lavoro manuale.

In questo caso, lo collegheremo alla geografia e, quindi, di seguito, condividiamo alcuni tutorial da fare a casa o a scuola. L’obiettivo è che i bambini possano creare, imparare e divertirsi allo stesso tempo.

“I bambini imparano molto di più giocando che studiando, facendo che guardando.”

-Francesco Tonucci. Psicologa dell’educazione e fumettista italiano

1. Attività creative: costruiamo un vulcano con un cratere che erutta!

Senza dubbio, i vulcani esercitano un magnetismo speciale sui bambini. Quelle montagne che sembrano vive e vomitano materiale incandescente, fumo e pietre, sono le preferite per i progetti scientifici. E come prevedibile, non potevano mancare nella nostra selezione di mestieri per imparare la geografia. Dai un’occhiata a questi semplici passaggi!

Attività creative e materiali utili

Per la struttura del vulcano avrai bisogno dei seguenti elementi:

  • Un foglio di cartone.
  • Colla.
  • Una bottiglia di plastica da 1,5 litri vuota.
  • Giornale.
  • Acqua.
  • acquerelli.
  • Spazzola.

Per l’impasto dovete avere questi materiali:

  • 2 tazze di sale.
  • 2 tazze d’acqua.
  • 6 cucchiai di farina.
  • 4 cucchiai di olio da cucina.
  • Colorante alimentare (nero, marrone, verde e grigio).
  • Un mattarello.

Per la lava è necessario raccogliere qualche prodotto in più:

  • 1 cucchiaio di detersivo per piatti.
  • 1/4 tazza di aceto bianco.
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio.
  • Colorante rosso.
madre e figlia realizzano un modello di un progetto di geografia di un vulcano in eruzione, un mestiere scientifico
Costruire un vero vulcano che erutta lava è uno dei modi migliori per comprendere questo straordinario fenomeno naturale. Inoltre, i bambini lo adorano e li incoraggia a studiare geografia.

Costruire un vulcano passo dopo passo

  1. In una ciotola mettete l’olio, l’acqua, la farina e il sale.
  2. Impastare tutti gli ingredienti con le mani fino a formare un impasto.
  3. Aggiungere qualche goccia di colorante alimentare per dare all’impasto i toni della terra o delle rocce di montagna.
  4. Prendi il foglio di cartone e attacca al centro la bottiglia di plastica in piedi.
  5. Circonda la base con la colla.
  6. Formate delle palline di giornale e incollatele sul fondo della bottiglia.
  7. Ripeti l’operazione dal basso verso l’alto e unisci le palline fino a formare un cono.
  8. Prendete l’impasto, stendetelo con il mattarello e ricoprite la montagna di palline di carta. Lascia libero il buco in cima alla bottiglia, che sarà il cratere del vulcano.
  9. Cercate su Internet le immagini dei vulcani e dipingete il vostro come preferite.
  10. Lasciate asciugare per 24 ore.

Una volta asciutto, potete posizionare gli ingredienti per l’eruzione. Dovete mettere il detersivo all’interno della bottiglia, il bicarbonato di sodio, qualche goccia di colorante alimentare rosso e un bicchiere d’acqua. Sei pronto a scoppiare? Aggiungi l’aceto e guarda cosa succede!

2. Scoprire il ciclo dell’acqua con un plastico

Un plastico realizzato con elementi semplici, come quelli usati per i compiti, permetterà al piccolo di conoscere il ciclo naturale dell’acqua. È un’ottima risorsa per incoraggiare la comprensione di un fenomeno astratto e inoltre vedrete tutto il divertimento!

Attività creative e materiali utili

  • Colla.
  • Un cartone bianco.
  • Cartone.
  • Una matita nera e altre di colori.
  • Marcatori.
  • Pennarello indelebile blu.
  • Forbici.
  • Acetato trasparente.
  • 1 puntina da disegno.

Passo dopo passo

  1. Tagliate 3 rettangoli di cartone bianco di 2 cm per 5 cm e apporre su ciascuno le seguenti legende: evaporazione, condensazione e precipitazione.
  2. Ritagliate un cerchio di cartone del diametro di 40 cm e incollalo su un cerchio di cartone della stessa dimensione.
  3. In alto, disegnate una nuvola e attaccateci sopra una striscia che rappresenti la condensazione.
  4. Sulla destra, create una montagna con una foresta, con la neve in cima e un fiume. Lì, incollateci sopra il poster delle precipitazioni.
  5. Sul lato sinistro disegnate il sole con i suoi raggi e nella parte inferiore il mare. Posiziona il poster dell’evaporazione proprio tra i due.
  6. Dipingete il tutto con le matite colorate.
  7. Sull’acetato, disegnate e ritagliate un triangolo che racchiuda 1/4 del cerchio del cartoncino. Quindi, dipingete delle goccioline blu su di esso con il pennarello indelebile.
  8. Appuntate il triangolo con la puntina da disegno al centro del cerchio.
  9. Infine, rifinite e arrotondate i bordi.

Il plastico ha una funzione semplice: mentre si ruota l’acetato, passa sopra i poster e i paesaggi, osservando l’andamento delle diverse fasi del ciclo dell’acqua.

3. Riprodurre il Sistema Solare con un modello in scala

madre e figlio preparano il sistema solare del progetto scientifico
L’astronomia e l’universo sono generalmente argomenti di grande interesse per i ragazzi. Pertanto, realizzare un modello del sistema solare consentirà loro di approfondire l’argomento e divertirsi!

Trovate una foto del Sistema Solare da usare come guida e preparatevi a impastare l’argilla!

Attività creative e materiali utili

  • Plastilina di 10 diversi colori.
  • Un cartone nero.
  • Un foglio poroso.
  • Evidenziatori.
  • Bastoncini di spiedini.

Un’attività ricreativa, passaggio dopo passaggio

  1. Disegnate con il vostro bambino il sole al centro della carta nera e le nove orbite dei pianeti attorno ad essa.
  2. Incollate il cartone sul foglio di polistirolo.
  3. Impastate ogni pianeta e il sole con l’argilla di diversi colori.
  4. Inserite ogni pallina di pasta sfoglia su uno spiedino.
  5. Posizionate la pallina gialla al centro e ogni pianeta nella linea della sua orbita corrispondente. In che ordine dovresti farlo? C’è una frase mnemonica per ricordare facilmente la sequenza dei pianeti: MEVETI MAJUSA UNEPLU (Mercurio, Venere e Terra; Marte, Giove e Saturno; Urano, Nettuno e Plutone). La conoscevi?

Attività creative per imparare la geografia

Imparare facendo è un approccio educativo che aiuta i bambini a sviluppare capacità cognitive, sociali, emotive e artistiche. In questo senso, i mestieri per imparare la geografia sono un ottimo modo per applicare questo metodo.

In altri articoli sul nostro sito web abbiamo condiviso con voi come realizzare una mappa del mondo, un telescopio fatto in casa e tanti altri progetti scientifici da fare insieme ai bambini.

Ora non avete più scuse per aiutare i vostri figli a conoscere meglio la geografia, lo spazio e il nostro mondo nel modo più divertente che ci sia.

Potrebbe interessarti ...
Attività manuali per bambini dai 3 ai 5 anni: le 3 migliori
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Attività manuali per bambini dai 3 ai 5 anni: le 3 migliori

"Se vostro figlio ha dai 3 ai 5 anni di età, ecco 3 perfette attività manuali per bambini che stimoleranno la sua creatività. Semplici, veloci e di...