Lavare il bebè: ogni quanto si deve farlo

9 luglio 2018
La pelle dei neonati è estremamente sensibile, anche perché non ha ancora sviluppato una barriera per mantenere la sua umidità. Per questo motivo oggi vi parliamo della frequenza con cui lavare il bebè nei primi mesi di vita.

Con l’arrivo del bebè molti genitori si chiedono ogni quanto lavare il bebè. La prima cosa da sapere è che i neonati non necessitano di essere lavati tutti i giorni come gli altri bambini.

In questo articolo vi spiegheremo tutto quello che c’è da sapere su uno dei temi preferiti dai bambini di tutto il mondo: il bagnetto! Scoprite ogni quanto lavare il bebè e altre informazioni importanti.

Come dicevamo, non è necessario lavare un neonato ogni giorno. Infatti la sua pelle può reagire con secchezza o irritazioni cutanee quando questo succede. Invece è necessario assicurarsi che la zona del pannolino resti sempre pulita.

La raccomandazione generale è che finché non cade il cordone ombelicale si lavi il piccolo con una spugna o un panno morbido, senza immergerlo. Successivamente, quando la ferita del cordone è guarita potrete fargli il bagno una o due volte la settimana.

Quando il bebè comincerà a gattonare potrete inserire il bagnetto tutti i giorni, anche se non è necessario. Si dovrà usare sempre una crema idratante non appena il piccolo esce dall’acqua per evitare possibili reazioni indesiderate da parte della sua pelle.

Vi raccomandiamo di scegliere un buon momento per il bagnetto, preferibilmente uno nel quale il piccolo è contento. Assicuratevi che la casa sia calda e che abbiate tutti gli utensili che vi servono per il piccolo: recipiente di acqua tiepida, asciugamano, pannolino pulito e se necessario, vestitini puliti.

Ogni quanto si deve lavare il bebè?

Lavare il bebè per la prima volta è uno dei momenti più belli, e per alcuni anche uno dei più preoccupanti, della genitorialità. Anche se inizialmente il genitore può essere nervoso, prenderete la mano ogni volta un pochino di più.

Nei primi mesi di vita del bebè si raccomanda di lavarlo una o due volte la settimana. Tuttavia fate sempre attenzione a lavargli il viso, le mani, l’area del pannolino e le ascelle tutti i giorni.

lavare il bebè

Inoltre, dovete sapere che per alcuni genitori la lotta quotidiana per lavare il bebè può essere difficile: farebbero qualsiasi cosa per evitare di essere messi nell’acqua. Molti bambini però, amano questo momento.

Qual è il momento migliore per lavare il bebè?

Per quanto riguarda l’orario, ogni momento va bene per lavare il piccolo. L’unica cosa da tenere in considerazione è che è meglio evitare i bagnetti prima o dopo i pasti; fare il bagno con la pancia piena potrebbe provocare rigurgiti nel bebè.

Allo stesso modo, è necessario dare del tempo al piccolo durante il bagno, non affrettatevi. Ovviamente non è consigliabile perdere di vista il bebè nemmeno se per poco tempo.

Quindi, se avete intenzione di lavare il bebè, ricordate che è importante essere totalmente disponibili ad occuparsi del piccolo. Se dovete allontanarvi dal bagno è necessario portare il neonato con voi, per evitare qualsiasi tipo di incidente indesiderato.

“I neonati non hanno bisogno di essere lavati tutti i giorni come gli altri bambini. Tuttavia è necessario assicurarsi che la zona del pannolino resti sempre pulita.”

Consigli per lavare il bebè

Ecco una lista di consigli utili durante l’ora del bagnetto:

  • La temperatura adeguata dell’acqua è tiepida.
  • La durata del bagnetto deve essere di 5-10 minuti.
  • Usare sapone delicato senza profumo per evitare che secchi la pelle del piccolo.
  • Applicare piccole quantità di sapone e lavare il piccolo con le mani.
  • Non permettete al bebè di sedersi o di giocare nel recipiente se l’acqua contiene il sapone.
  • Utilizzare il sapone a fine bagnetto, non al principio.
  • Quando il bagnetto è finito, risciacquate il piccolo con acqua tiepida per lavarlo dai resti di sapone.
  • La vaselina è una sostanza da evitare, anche se la trovate in moltissimi prodotti per bambini (spesso indicata come “petrolatum” nella lista degli ingredienti).
  • Evitate di utilizzare creme con profumi, agenti coloranti, conservanti e altri prodotti chimici.
  • Non utilizzate prodotti contenenti alcol.
lavare il bebè

Infine, ricordate che la frequenza del bagnetto aumenta man mano che il piccolo cresce, così da evitare possibili alterazioni nella sua pelle delicata. Se seguirete questi consigli, l’ora del bagnetto diventerà il vostro momento della giornata preferito.

 

 

 

Guarda anche