Cose da non dire ad una neo mamma

2 Febbraio 2018

La felicità di avere un figlio è la sensazione più meravigliosa che una neo mamma possa provare. Ma non possiamo nascondere che sia estenuante.

Durante i primi mesi di vita del bebè, quando la mamma è soggetta a grandi trasformazioni a causa degli ormoni, è probabile che le vengano rivolte alcune considerazioni che, se anche ben intenzionate, potrebbero turbare l’equilibrio emotivo della novella madre.

Qui di seguito vogliamo fornire degli esempi di alcune delle cose da NON dire mai ad un neo mamma, perché le neo mamme sono un caos di ormoni ed emozioni a fior di pelle.

Quello che non dovete mai dire ad una neo mamma

Continuerai a lavorare?

A meno che tu non sia il capo delle neo mamma, questa domanda è molto opprimente. Una mamma novella non vorrebbe separarsi subito dal proprio bebè e potrebbe rimanere facilmente ferita da questa osservazione. Si può ricominciare a lavorare subito o lo si può fare più tardi, ma in ogni caso si tratta di una decisione del tutto personale, che solo la diretta interessata può prendere.

Si comporta bene?

Il bebè si comporta bene? E se piange e non si comporta bene allora è un bambino cattivo? Non è una buona idea chiedere se il bambino si “comporta bene” o fare paragoni se piange o meno, quanto dorme e se dorme. Un bambino è un bambino ed in quanto tale ha delle necessità che devono essere soddisfatte, e questo non lo farà diventare un bebè migliore o peggiore di qualcun’altro. Non ci sono bambini cattivi né bravi, solo bambini meravigliosi.

Prenderlo spesso in braccio gli farà venire una brutta abitudine

Un bebè non si abituerà mai male ad essere preso in braccio dalla mamma o dal papà. Per di più un bambino ha bisogno di essere preso in braccio dai genitori. I bambini hanno bisogno di sentire il contatto, l’affetto, attraverso il nostro amore li aiutiamo a regolare le loro emozioni. Quando sei madre e senti il bisogno di tenere tra le braccia tuo figlio, fallo tutte le volte che ne senti la necessità. Il piccolo gradirà ed oltre che essere necessario per uno sviluppo sano, aiuterà a consolidare il vostro vincolo emotivo.

cose da non dire a una neo mamma

Lascialo piangere, non succederà niente

Tutt’altro. Un bebè è capace di comunicare ciò che gli accade solamente attraverso il pianto. Se un bambino piange il 100% delle volte è perché deve comunicarti una sua necessità. Sai che succede se lasci piangere il tuo piccolo? Si sentirà emotivamente abbandonato e penserà che non sarà necessario piangere o chiamare i propri cari nei momenti di bisogno perché questi non arriveranno.

È la verità, molto probabilmente piangerà sempre meno fino a non farlo più, però il danno emotivo nel suo cervello in via di sviluppo potrà avere conseguenze molto gravi sulla sua autostima e sulla sua emotività futura.

Se vostro figlio piange, vi consigliamo di avvicinarvi a lui per cercare di capire cosa gli succede, sempre con l’amore e l’affetto incondizionato che solo dei genitori possono dare.

neo mamma e figlio al mare

Sei di nuovo incinta?

Quando una donna partorisce, il suo corpo può impiegare alcuni mesi, anche anni in alcuni casi, a tornare di nuovo in forma. Alcune donne non sono in grado di recuperare la prestanza fisica che avevano prima di diventare madri. Non tutte le mamme hanno il tempo di andare ogni giorno in palestra per ottenere il fisico desiderato.

Il pancione da gravidanza può restare gonfio diverso tempo, anche per alcuni mesi. Se non sapete se una donna è incinta nuovamente ed è diventata mamma di recente, non chiedete. Se non ve lo dice è molto probabile che non lo sia.