Il bebè si strozza mangiando, aiuto! Che fare?

· 28 Luglio 2018
Che fare se il bebè si strozza mangiando? Per prima cosa, bisogna mantenere la calma. Quindi, seguire questi consigli.

Una delle situazioni di maggior preoccupazione per i genitori è quando il bebè si strozza mangiando. Questo può succedere più spesso di quanto si creda dato che il bebè sta ancora imparando a deglutire. Per questo è importante sapere come agire se il bebè si strozza mangiando.

Prima di tutto è indispensabile mantenere la calma; la maggior parte delle volte i neonati sono capaci di riprendersi da un soffocamento autonomamente.

Nonostante la reazione di molti genitori sia quella di soffiare in faccia al piccolo, come metodo non è molto consigliato. Questo perché il bebè accorcerà la respirazione come riflesso involontario, finendo per fare uno sforzo maggiore nel riprendersi.

Il bebè si strozza mangiando, perché?

Durante l’infanzia, soprattutto dalla nascita fino ai primi sei mesi di vita, il soffocamento è il prodotto del dispensatore di cibo. In generale i bebè tendono a succhiare energicamente, cosa che aumenta il flusso del liquido, ciò accade sia attraverso il biberon che il seno materno.

Davanti ad ognuno di questi casi, è importante controllare il dosaggio del latte. Nel biberon è più semplice perché lo si può controllare attraverso il beccuccio; nel caso di latte materno, la madre può estrarne un po’ prima di allattare il piccolo. In questo modo potete diminuire il flusso del liquido.

Un’altra causa di soffocamento nei bebè o nei bambini piccoli ha a che vedere con problemi di stomaco o gastro intestinali. Quando i neonati soffrono di riflusso gastro intestinale, rigurgitano latte costantemente, questo spesso provoca il soffocamento.

Con il compimento dei sei mesi si inizia con l’ingestione di cibi solidi. Durante questa tappa è importante evitare di offrire pezzi di cibo troppo grandi o duri che possano causare soffocamenti. Allo stesso modo non bisogna mai lasciare solo un bambino mentre mangia.

il bebè si strozza mangiando

Cosa fare se il bebè si strozza mangiando?

Se il bebè si strozza mangiando, bisogna mantenere la calma e cercare di analizzare cosa ha provocato il problema. Se si tratta di un neonato, la cosa più probabile è che si sia trattato di una suzione troppo rapida di latte; in questo caso si deve far tossire il bebè in modo che si riprenda da solo.

Se invece il soffocamento continua, dovete mettere il bebè a pancia in giù con il mento tra la base del pollice e l’indice e spingere delicatamente la testa verso il basso; il resto del corpo deve essere più elevato rispetto alla testa. Questo metodo gioca sulla gravità e fa in modo che il liquido salga e il bebè si liberi dal soffocamento.

“La maggior parte delle volte i neonati sono capaci di recuperarsi da un soffocamento autonomamente.”

Il passo successivo è dare una pacca tra le scapole del piccolo. Questo metodo si applica anche in caso di soffocamento dovuto ad un pezzo di cibo. Se la crisi continua, sarà opportuno collocare il bebè pancia in su e premere con i pollici il centro del petto.

Ad ogni modo è molto importante assicurarsi che il bebè respiri e non abbia perso i sensi. Inoltre si deve monitorare il colore della sua bocca; una linea scura dietro le labbra indica che il piccolo non può respirare. In questo caso se le manovre non funzionano, sarà meglio portarlo immediatamente al pronto soccorso.

il bebè si strozza mangiando

Quali possono essere le conseguenze di un soffocamento?

La prima cosa che può succedere una volta che le manovre non hanno funzionato, è che il bebè perda i sensi per la mancanza di aria. In questa situazione si dovrà procedere alla respirazione bocca a bocca per cercare di far riprendere il piccolo. Molto importante che il piccolo riprenda i sensi per evitare che accada il peggio.

Nonostante il soffocamento per ingestione sia una possibilità sempre presente con i neonati, è opportuno cercare di prevenire qualsiasi tipo di incidente. Trattandosi di un neonato la cosa migliore sarebbe nutrirlo in posizione medio eretta e che in nessun momento si distenda.

Se il bebè invece sta iniziando a fare i primi pasti, si deve cominciare con alimenti morbidi, facili da masticare e ingoiare da gengive delicate e sensibili. Infine, è molto importante offrirgli dell’acqua per aiutarlo a deglutire.