Irregolarità mestruale: 8 segnali da considerare

L'irregolarità mestruale può corrispondere a molti problemi ginecologici. Imparate a rilevare questa condizione il prima possibile.
Irregolarità mestruale: 8 segnali da considerare

Ultimo aggiornamento: 13 agosto, 2021

Di fronte all’irregolarità mestruale, è meglio fermarsi a pensare ai possibili segnali che potremmo aver ricevuto dal nostro corpo. Quel mal di testa, l’aumento del dolore nella zona della pancia, alterazioni nelle perdite vaginali, e così via.

Molti problemi legati al preconcetto e alla gravidanza sono causati dall’irregolarità mestruale. Cioè, se il nostro ciclo mestruale è regolare, abbiamo più opportunità di pianificare una gravidanza o, in caso contrario, di evitarla. Tuttavia, non sempre sappiamo fino a che punto il nostro ciclo mestruale sia regolare o meno.

Ecco alcuni segnali per sapere se avete irregolarità mestruale.

Irregolarità mestruale

Sebbene pensiamo di sapere abbastanza bene come funziona il nostro corpo, abbiamo sempre dei dubbi su quanto possiamo essere “normali”. Per questo motivo siamo disturbate dai cambiamenti che avvengono nel nostro corpo.

I cambiamenti nel corpo femminile possono causare irregolarità che finiscono per essere normali. In natura non esistono linee rette, quindi a volte il nostro periodo fertile può essere più corto o più lungo di un altro, ma mai ”perfetto” come vorremmo.

Innanzitutto, bisogna ricordare che il corpo femminile si prepara ogni mese ad una gravidanza, anche quando non la stiamo pianificando. Questo è il ritmo biologico del nostro corpo. In effetti, quasi tutto nella vita è costituito da cicli. Nel caso delle donne, il più popolare (e ovvio) è il ciclo mestruale.

Le variazioni da un ciclo mestruale all’altro si verificano frequentemente. Tuttavia, in termini generali, una donna mantiene la sua “regolarità” quando il ciclo si verifica nel momento previsto. Cioè, un’esperienza precedente lo guida. Quando il ciclo non si presenta più allo stesso modo, e continua anche a variare più volte, allora si verifica un’irregolarità mestruale.

Nel momento in cui siamo in gradi di identificare un’irregolarità mestruale, dobbiamo avvisare subito il medico.

Irregolarità mestruale

Conoscete bene il vostro ciclo mestruale?

Quando il corpo cambia ed entrano in gioco altri fattori, possono iniziare a comparire delle irregolarità. In condizioni normali, una donna inizia a presentare il ciclo mestruale tra gli 11 ei 14 anni e, nella maggior parte dei casi, di solito la condizione si svolge in modo regolare.

I ricercatori del NorthShore University HealthSystem spiegano che il ciclo mestruale viene misurato dal primo giorno delle mestruazioni. Questo ciclo termina il giorno prima del ciclo successivo. Per determinare se un cicli è regolare oppure no, è necessario tenere conto delle diverse caratteristiche di ogni donna.

Il monitoraggio del nostro ciclo mestruale è molto utile sia per evitare una gravidanza, sia per pianificarla.

Le variazioni sono comuni tra le donne e anche all’interno di se stessa. Un periodo può essere considerato normale anche quando le date non corrispondono o sono presenti sintomi gravi.

In condizioni normali una donna è in grado di anticipare l’arrivo del suo prossimo ciclo. Ciò consente di prevedere e monitorare gli altri cicli.

Quali sono le caratteristiche di un ciclo mestruale regolare?

Sappiamo che a volte riceviamo sorprese riguardo alla nostra salute. Possiamo credere che tutto vada bene e non lo è, oppure possiamo negare ciò che ci sembra sbagliato. Tuttavia, c’è un modo per conoscere il nostro ciclo e assicurarci che sia regolare.

Ecco otto segni normali di un ciclo mestruale:

  • La durata media del ciclo è di 28 giorni. È considerato normale anche quando la durata è compresa tra 21 e 36 giorni.
  • Il periodo ha una durata massima di 7 giorni e un minimo di 2.
  • Le secrezioni vaginali durante il periodo dell’ovulazione sono elastiche e leggere.
  • Dolore addominale, alle gambe e/o alla schiena pochi giorni prima del ciclo.
  • Tensione al seno.
  • Difficoltà ad addormentarsi.
  • Cattivo umore, tensione o depressione.
  • Gonfiore e ritenzione di liquidi.

Come possiamo vedere, sebbene alcuni sintomi ci sembrino anormali, fanno parte della regolarità del ciclo. Soprattutto la lunghezza del periodo e il ciclo in generale, ci permettono di determinare con maggiore precisione la nostra fase di fertilità.

Come identificare un’irregolarità mestruale?

Quando c'è un'irregolarità mestruale è normale avere dei dubbi

Quando il ciclo è irregolare è facile notarlo, molte donne possono anche convivere con questo tipo di situazione senza preoccuparsi. Gli specialisti della Mayo Clinic raccomandano che le donne imparino come funziona il loro periodo per prendersi cura della propria salute femminile.

Allo stesso modo, è necessario prestare attenzione ai cambiamenti che possono verificarsi da un momento all’altro. Ad esempio, valutare se la durata del ciclo questa volta è più breve o più lunga del solito. Altri aspetti da tenere in considerazione sono i seguenti:

  • Controllare la quantità e la consistenza del flusso. Potrebbe diventare più pesante o più leggero di prima. Chiederci se abbiamo dovuto cambiare l’assorbente più spesso.
  • Osservare e registrare se c’è stato sanguinamento tra un ciclo e l’altro. 
  • Sentire un dolore più intenso quando abbiamo le mestruazioni.
  • Associare alcuni cambiamenti al ciclo, ad esempio se il comportamento è diverso o succede qualcosa in particolare durante quella fase.

Nel caso delle mestruazioni in sé, è facile notare se le cose non vanno per il verso giusto. Tuttavia, è molto importante non trascurarci, è conveniente tenere traccia del nostro ciclo anche quando funziona regolarmente.

Potrebbe interessarti ...
L’alimentazione per alleviare la sindrome premestruale
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
L’alimentazione per alleviare la sindrome premestruale

L'alimentazione per alleviare la sindrome premestruale deve contenere magnesio, Omega 3 e vitamian B6. Inoltre vale la pena fare esercizio fisico.