Pelle screpolata nel bambino: cause e prevenzione

La pelle dei bambini è delicata e sensibile rispetto a quella degli adulti. Per questo motivo una lieve screpolatura è abbastanza comune, ma facile da prevenire.
Pelle screpolata nel bambino: cause e prevenzione

Ultimo aggiornamento: 03 ottobre, 2022

La pelle dei bambini è liscia, morbida, profumata e sensibile. Per questo motivo è molto vulnerabile alla desquamazione, soprattutto nei mesi invernali. Non deve essere motivo di preoccupazione, ma è bene dedicare alla pelle le cure adeguate affinché resti ben nutrita e funzionale. In questo articolo vi spieghiamo quali sono le cause della pelle screpolata e come prevenirle.

Quali sono le cause della pelle screpolata in un bambino?

Nella maggior parte dei casi, gli stessi fattori che seccano la pelle degli adulti provocano la secchezza cutanea nei bambini. Pertanto, l’esposizione all’aria secca e alle basse temperature, come in inverno, può ridurre la quantità di acqua e il contenuto di umidità della superficie della pelle.

Anche i bagni caldi o l’immersione in acqua per lunghi periodi possono indebolire l’idratazione della pelle, anche se si tratta di un’attività piacevole e rilassante. Tutto questo, abbinato all’epidermide delicata e sottile dei neonati, predispone il bambino alla desquamazione della pelle.

La pelle screpolata in un bambino, che aspetto assume?

La pelle dei bambini, quando è secca e richiede più idratazione, può presentare squame sottili, ruvidità al tatto o screpolature e linee sottili. Inoltre, questa condizione si verifica più spesso su mani, labbra, viso e piedi. In generale, se il peeling è lieve, non causerà un disagio significativo nel piccolo. Dal canto suo, se la pelle è troppo secca, può causare prurito, che stimola il graffio e l’irritazione della zona.

Secondo le linee guida dell’American Academy of Dermatology Association, gli obiettivi per la gestione della pelle secca sarebbero i seguenti:

  • Elimina i sintomi come il prurito.
  • Insegnare misure di igiene e cura per prevenirlo.
  • Recupera la funzione di barriera protettiva della pelle.
In generale, il desquamazione della pelle nei bambini si verifica su mani, labbra, viso e piedi. Ciò si verifica a causa della secchezza e perché la superficie della pelle dei piccoli è più debole.

Eczema nei bambini

L’eczema è una condizione della pelle che si manifesta spesso nei bambini fin dai primi mesi di vita. Questo può presentare segni simili alla pelle secca.

Sempre, l’ideale è andare dal medico affinché lo specialista faccia la diagnosi corretta, ma ci sono alcune differenze specifiche per poterle distinguere:

  • A differenza della pelle secca, che appare squamosa o ruvida, in presenza di eczema appare rossa o rosa, a seconda del grado di infiammazione. Inoltre, nell’area possono comparire minuscole vescicole.
  • Mentre la pelle secca e l’eczema possono verificarsi su mani, viso, piedi e labbra, quest’ultimo è più comune sul cuoio capelluto, dietro le orecchie o nelle pieghe delle ginocchia e dei gomiti.
  • L’eczema non è aggravato solo dal clima o dai bagni, ma anche dall’umidità, dai tessuti ruvidi, dalla polvere e da determinati detersivi o saponi.

Misure per prevenire la desquamazione della pelle del bambino

Esistono diverse semplici misure per prevenire la desquamazione e la secchezza della pelle delicata e sensibile dei bambini. Incontrali di seguito.

Fai dei bagni brevi con acqua tiepida

Bagni prolungati con acqua calda tendono a rimuovere l’umidità dalla superficie della pelle. Pertanto, si raccomanda che siano brevi, con acqua tiepida e l’uso di saponi che non contengano troppi prodotti chimici.

Inoltre, si consiglia di non fargli il bagno tutti i giorni. Al momento dell’asciugatura, invece, non è consigliabile strofinare troppo con l’asciugamano, ma tamponare delicatamente. Successivamente, si consiglia di applicare una crema idratante per mantenere la pelle idratata e morbida.

Idratare la pelle screpolata quotidianamente e costantemente

L’applicazione della crema idratante è uno degli accorgimenti più importanti per mantenere una superficie cutanea sana, nutrita e funzionale.

La crema emolliente ideale è quella ipoallergenica e non contiene fragranze, prodotti chimici o profumi. Oltre ad applicarlo dopo il bagno, la procedura deve essere ripetuta per tutto il giorno e su tutto il corpo.

Posizionare degli umidificatori negli ambienti è una buona opzione per evitare che la pelle del bambino si secchi e si sfaldi. Devono essere uno di quelli che rilasciano vapore freddo, poiché l’aria calda è più secca.

Mettete un deumidificatore in casa

Secondo gli studi pubblicati da Pediatric Dermatology, i neonati tendono ad avere la pelle più secca del solito. Per questo motivo, si consiglia di aggiungere un deumidificatore negli ambienti per ottenere una maggiore umidità, poiché l’aria calda è solitamente più secca. A sua volta, non è consigliabile riscaldare le stanze in cui si trova il bambino.

Scegliete prodotti cosmetici neutri e morbidi

La pelle dei neonati è delicata e non ancora del tutto sviluppata. Pertanto, la capacità di fungere da barriera protettiva non è ancora attiva.

Di conseguenza, la scelta del tipo di olio o sapone è importante per non generare alterazioni dei valori di pH della superficie cutanea. Si consigliano saponi neutri, delicati che non generano troppa schiuma e che non hanno profumo.

L’idratazione costante è fondamentale per la pelle screpolata

La pelle dei neonati è più delicata e sensibile, poiché il suo sviluppo finale non è stato ancora completato. Pertanto, sono necessari determinati processi di igiene e cura per mantenerlo sano. L’ideale è garantire l’idratazione e l’integrità della superficie cutanea per prevenire possibili eczemi e desquamazione.

Potrebbe interessarti ...
10 curiosità sulla pelle dei bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
10 curiosità sulla pelle dei bambini

La pelle dei bambini è molto diversa da quella degli adulti. Questo tipo di dati curiosi potrebbe interessarvi. Scoprite di più!



  • Telofski LS, Morello AP 3rd, Mack Correa MC, Stamatas GN. The infant skin barrier: can we preserve, protect, and enhance the barrier? Dermatol Res Pract. 2012;2012:198789. doi: 10.1155/2012/198789. Epub 2012 Sep 4. PMID: 22988452; PMCID: PMC3439947.
  • Saijo S, Tagami H. Dry skin of newborn infants: functional analysis of the stratum corneum. Pediatr Dermatol. 1991 Jun;8(2):155-9. doi: 10.1111/j.1525-1470.1991.tb00308.x. PMID: 1923986.
  • Lund C. Bathing and Beyond: Current Bathing Controversies for Newborn Infants. Adv Neonatal Care. 2016 Oct;16 Suppl 5S:S13-S20. doi: 10.1097/ANC.0000000000000336. PMID: 27676109.
  • Dry skin: Diagnosis and treatment. [Internet] Disponible en: https://www.aad.org/public/diseases/a-z/dry-skin-treatment