Acne: come influisce sull'autostima?

Sebbene l'acne non sia una malattia pericolosa dal punto di vista medico, l'impatto emotivo sugli adolescenti è spesso significativo. Vediamo come influisce sull'autostima.
Acne: come influisce sull'autostima?

Ultimo aggiornamento: 23 novembre, 2022

L’acne non colpisce la vita di un adolescente senza lasciare una parte di disagio. La verità è che le malattie della pelle, come brufoli e punti neri, non sono una sorpresa una volta iniziata la pubertà. Queste colpiscono la maggior parte dei giovani tra i 12 ei 18 anni, anche se con intensità diverse. Continuate a leggere per scoprire come l’acne influisce sull’autostima.

Ricorderete quell’angoscia e quel disagio che provavate durante l’adolescenza quando vi svegliavate, vi guardavate allo specchio e osservavate uno, due o trenta brufoli che erano spuntati mentre dormivate.

Più di una volta vi sarete stressati cercando informazioni sulle possibili strategie per nasconderli. D’altra parte, se siete tra i più fortunati che non ha sofferto di acne durante la giovinezza, avrete notato come ha colpito la maggior parte dei vostri amici.

L’impatto emotivo delle lesioni cutanee facciali negli adolescenti è considerevolmente significativo. Sebbene gli effetti varino in base ai tratti della personalità e alla qualità della rete di supporto, tra gli altri fattori, le imperfezioni o avere un aspetto che non piace, sono fattori che influiscono negativamente sull’autostima.

Il corpo che si sente estraneo

Tra la pubertà e l’adolescenza, lo specchio riflette un’immagine più complessa e generalmente meno armonica, che tende a intaccare l’autostima dei giovani.

Acne e identità in adolescenza

Sappiamo che gli adolescenti cercano, esplorano e riaffermano la loro identità in compagnia dei loro coetanei. Lo stile dell’abbigliamento, le caratteristiche fisiche e persino il movimento del corpo rappresentano elementi rilevanti nella fase intermedia tra l’infanzia e l’età adulta.

Questa fase porta con sé grandi cambiamenti ormonali che portano a famigerate trasformazioni corporee. Così compaiono i peli sul viso e sui genitali, il seno cresce e la voce cambia. Il corpo esplode in modo tale che la sensazione di sicurezza e fiducia viene chiaramente interrotta e tutto sembra andare in pezzi. È che riconoscersi in un corpo che fino ad allora si sentiva estraneo implica un arduo lavoro simbolico.

In questo senso l’immagine di sé presenta cambiamenti importanti, perché sebbene la personalità rimanga simile nel tempo, non si può dire lo stesso del corpo.

Gli effetti psicosociali dell’acne

L’acne è una malattia infiammatoria dell’unità pilosebacea. Di solito si trova in quei luoghi in cui abbondano le ghiandole seborroiche sebacee, come il viso, la schiena e il petto. Come abbiamo detto, non è una condizione insolita, anzi.

Ciò riguarda il 91% degli adolescenti maschi e il 79% delle adolescenti femmine. Sebbene i bambini e gli adulti non siano esenti da questa malattia della pelle, la percentuale di presenze è molto inferiore.

A volte lo scatto di crescita è accompagnato dalla tanto temuta e famosa acne. E le malattie della pelle spesso causano molti danni all’autostima. Addirittura, in sintonia con altri fattori, può causare danni più gravi come ansia sociale o depressione.

In termini generali, la comparsa di brufoli o punti neri di solito sconvolge la stabilità emotiva delle persone e lascia sequele psicologiche associate all’immagine corporea e all’autostima. Quest’ultimo è inteso come la percezione valutativa di se stessi nel suo insieme. Ad esempio, quando parliamo di bassa autostima, ci riferiamo all’incapacità personale di valutare se stessi in modo positivo.

Molti professionisti suggeriscono che il trattamento dell’acne non dovrebbe limitarsi all’aspetto dermatologico o medico, ma piuttosto essere affrontato in modo multidisciplinare per considerare anche gli aspetti psicologici e psichiatrici.

Il rapporto tra acne e autostima

Brufoli, cicatrici o macchie permanenti causate dall’acne sono solo alcune delle manifestazioni che possono preoccupare gli adolescenti. Anche le conseguenze psicologiche ed emotive possono raggiungere un livello elevato. Secondo uno studio condotto dall’Universidad del Norte, in Colombia, l’acne può avere i seguenti effetti psicologici:

  • Manifestazioni come l’isolamento sociale.
  • Sentirsi inutili o avere un concetto di sé negativo.
  • Diminuzione della percezione di o dell’immagine di sé.
  • Bassa autostima.

Altri sentimenti associati all’acne

Inoltre,, il sentimento di inferiorità, l’ansia o la paura di essere rifiutati a causa dell’acne sono manifestazioni emotive che si ripetono nei giovani che ne soffrono. Molti di loro si vergognano di farsi vedere con la faccia “puntellata”, quindi tendono ad isolarsi dal loro ambiente sociale esogamico. Ciò ha un impatto negativo sullo sviluppo psicosociale della persona, poiché di solito ostacola la costruzione di stretti legami con i propri coetanei, nonché con i primi partner.

Attraverso una ricerca svolta nel 2018, invece, sono state valutate le comorbidità psichiatriche e i livelli di comportamento autolesionista. Inoltre, la probabilità di suicidio, la soddisfazione della vita, l’autostima e la solitudine nei giovani con l’acne. Lì, hanno concluso che gli adolescenti con acne hanno livelli più bassi di autostima e livelli più alti di insoddisfazione per la propria vita e per l’isolamento sociale.

Accompagnare il giovane e cercare un aiuto professionale

Come abbiamo visto, l’acne è una condizione della pelle molto comune nella pubertà e nell’adolescenza. Sebbene non comporti un rischio in termini medici, può essere molto dannoso in termini di autostima dei giovani. In questi casi sarà necessario effettuare un trattamento per eliminare l’acne, oltre a fornire un adeguato sostegno familiare e ricorrere ad un aiuto professionale per assistere psicologicamente il minore.

Potrebbe interessarti ...
Acne in gravidanza: combatterla con l’aiuto di 10 rimedi casalinghi
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Acne in gravidanza: combatterla con l’aiuto di 10 rimedi casalinghi

L'acne in gravidanza è una condizione della pelle abbastanza comune. In questi casi, i rimedi casalinghi sono una valida opzione.



  • Adell, CJ. (2018). Impacto psicológico y social del acné en adolescentes y
    adultos jóvenes. Trabajo fin de grado. Grado en Enfermería. Universidad de Valladolid. Facultad de Enfermería de Soria. Disponible en TFG-O-1393.pdf (uva.es)
  • Gulfo Gutiérrez, AJ., Muñoz Parody, JC. (2019) Prevalencia de baja autoestima en adolescentes con acné: revisión sistemática. Programa de Medicina. Departamento de Salud Pública. Universidad del Norte. Barranquilla, Colombia. Disponible en 139724.pdf (uninorte.edu.co)
  • Özyay E. F., Aktepe E, E. (2018). La evaluación de la comorbilidad psiquiátrica, el comportamiento autolesivo, la probabilidad de suicidio y otros factores psiquiátricos asociados (soledad, autoestima, satisfacción con la vida) en adolescentes con acné: un estudio piloto clínico. J Cosmet Dermatol. 2019 Junio;18(3):916-921.