Trucchi per fare svegliare vostro figlio di buonumore

24 aprile, 2020
Bambini che si svegliano irritati o di malavoglia? Molti genitori si chiedono cosa possono fare per svegliare il proprio bambino di buonumore. La risposta è rivedere la sua routine.
 

Alcuni bambini trovano difficile iniziare la giornata e spesso svegliarli e spingerli verso la routine può essere un processo complicato. Affinché vostro figlio si svegli di buonumore, è necessario rivedere le sue abitudini e fare attenzione anche il numero di ore che dorme. In questo articolo, vi sveleremo dei trucchi per fare svegliare vostro figlio di buonumore.

La cosa più importante è assicurarsi che il bambino dorma abbastanza. Cioè che riposi durante le ore di sonno corrispondenti alla sua età. Infatti, un bambino che dorme poco soffre e fa soffrire tutta la famiglia semplicemente perché ha sonno.

Allo stesso modo, è fondamentale che impariate a riconoscere i problemi che vostro figlio potrebbe presentare al momento di coricarsi. Questo perché la quantità di sonno notturno varia a seconda del bambino. Risolvendo questi problemi, aiuterete tutta la famiglia.

L’Accademia Americana di Medicina del Sonno raccomanda che i bambini in età scolare (dai 6 ai 12 anni) dormano dalle 9 alle 12 ore al giorno e che gli adolescenti, dalle 8 alle 10 ore al giorno. Infatti, dormire di meno può portare a: irritabilità, difficoltà di concentrazione e mal di testa, con conseguenti ipertensione, obesità e depressione. Continuate a leggere per scoprire i nostri trucchi per fare svegliare vostro figlio di buonumore.

Bambino sul letto
 

Trucchi per fare svegliare vostro figlio di buonumore

Un buon riposo è essenziale

Innanzitutto, bisogna fare in modo che vostro figlio vada a dormire tutte le sere allo stesso orario. È normale che vada a letto un po’ più tardi del solito durante il fine settimana. Tuttavia, fate attenzione a non farlo rimanere sveglio troppo a lungo: questo gli garantirà un buon riposo, che è essenziale per svegliarsi di buon umore.

Dolcezza e gioia sono gli ingredienti del buonumore

Tutte le mamme del mondo devono essere gentili con i loro figli. Siamo sicuri che sapete come svegliarlo delicatamente. Parlategli a voce bassa e con dolcezza e quando apre gli occhi fategli un sorriso.

Dategli il tempo di svegliarsi, circa 10 minuti, in cui può iniziare a svegliarsi a poco a poco. In quel momento, potete lasciarlo da solo nella sua stanza con un po’ di musica, mentre preparate la colazione e dopo lo aiutate a prepararsi.

Risparmiare tempo la sera prima

Preparare la sera prima gli abiti che vostro figlio dovrà indossare il giorno dopo aiuta a risparmiare tempo al mattino. Potreste anche preparare lo zaino insieme e fare colazione con calma. In questo modo avrete del tempo extra per cominciare la giornata con il piede giusto e senza perdere la pazienza.

I bambini in età scolare (dai 6 ai 12 anni) dormono dalle 9 alle 12 ore al giorno e gli adolescenti, dalle 8 alle 10 ore al giorno. Quando dormono di meno possono sorgere: irritabilità, difficoltà di concentrazione e mal di testa, e di conseguenza ipertensione, obesità e depressione.

 
Svegliarsi di buonumore

Avere gli spuntini a portata di mano aiuta il buonumore

Prova a fargli trovare degli spuntini salutari in frigo. Ad esempio, un po’ di frutta tagliata a pezzi, del pane tostato da accompagnare con un po’ di formaggio e dei succhi di frutta o dell’acqua. Infatti, mangiare concilia il sonno e favorisce il buonumore. Inoltre, tutto questo sarà molto utile a vostro figlio quando deve uscire di casa rapidamente, soprattutto se è in ritardo.

Non assillarlo

Se vostro figlio ha difficoltà a lasciare il letto la mattina, cercate di non assillarlo troppo o di molestarlo con frasi come: “È tardi, sbrigati …”. Cercate di svegliarlo con calma ed aiutarlo a entrare nella sua routine con calma, senza stress.

Impara a identificare se tuo figlio ha problemi di sonno

Secondo alcuni studi sul sonno, ci sono alcuni segni che possono dirvi se vostro figlio ha difficoltà ad addormentarsi. Questi sono:

  • Ci vuole molto tempo per aiutarlo ad addormentarsi.
  • Si sveglia più volte durante la notte.
  • La mancanza di sonno influisce sul comportamento e sull’umore del bambino.
 
  • I genitori non riescono a dormire bene perché il bambino dorme poco.

Questo articolo spiega anche che i più comuni problemi di sonno infantile possono essere rapidamente corretti una volta identificati e trattati. Generalmente, il buon senso e il supporto del pediatra possono risolvere il problema. A volte parlare con altri genitori che hanno dei figli della stessa età con gli stessi problemi aiuta molto.

Oltre a parlargli delicatamente e armarvi di pazienza, è necessario lasciarlo riposare abbastanza in base alla sua età, poiché il cattivo umore può essere un prodotto della mancanza di ore di sonno. Infatti, è dimostrato che i bambini che dormono abbastanza vivono meglio e sono meno inclini a problemi comportamentali ed irritabilità.