I bambini che hanno l’asma possono fare sport?

· 18 Marzo 2019
I bambini con l'asma possono fare sport, certamente. Anzi, l'attività fisica può aiutarli molto. Ma bisogna prendere alcune precauzioni.

I bambini che soffrono di asma possono fare sport? È la domanda più comune in quelle case dove abitano bambini con questa patologia. Molti di loro vorrebbero praticare qualche disciplina sportiva, ma i genitori non sanno se è opportuno o meno per la loro condizione.

Non si dovrebbe impedire a nessun bambino con l’asma di praticare lo sport che gli piace. In questi casi, al contrario di ciò che si potrebbe pensare, l’esercizio fisico può aiutare a migliorare la sua condizione respiratoria oltre che fargli mantenere un peso adeguato. È ovvio che bisogna sempre valutare le condizioni in cui si svolge questa attività sportiva.

Altri benefici che un bambino con l’asma può avere dallo sport sono: benessere fisico e mentale, miglioramento dell’autostima e fiducia in se stesso. Tutto questo lo porterà a migliorare la sua integrazione sociale. Per avere i benefici di cui abbiamo detto, basta tenere la malattia sotto controllo, avere sempre a disposizione le medicine necessarie e fare delle visite periodiche dallo specialista.

Cos’è l’asma?

È una malattia cronica che produce un eccesso di tosse, respiro sibilante e difficoltà respiratorie o dispnea. Ci sono bambini che manifestano questa patologia al momento di praticare qualche attività fisica o terminandola, questi casi sono chiamati asma da sforzo o da esercizio fisico.

Questo tipo di asma non impedisce al bambino di praticare sport, al contrario è opportuno che lo faccia, dato che sono ben noti i benefici sia per la salute che per la stabilità emotiva. L’importante è che il piccolo ed il suo allenatore sappiano quando è il momento di fermarsi per riposare o quando è il caso di terminare l’allenamento.

Gli sport consigliati per i bambini che soffrono di asma

C’è una gran varietà di sport ed attività ricreative che possono svolgere i bambini con questa difficoltà respiratoria. Forse la più indicata non sarà la preferita dal bambino, al contrario, troverà la scusa della sua malattia per smettere. Ciò che conta è che il piccolo si senta a suo agio e felice praticando un determinato sport.

lo sport ed i bambini con l'asma

A parte sport subacquei con bombole di aria compressa (che non sono raccomandabili), un bambino con problemi di asma può praticare qualsiasi tipo di sport. Alcune discipline sono più adatte di altre, quindi occorre riconoscere in tempo le reazioni che vengono manifestate svolgendole. Se il bambino sopporta bene l’allenamento, non è necessario trattarlo con i farmaci prima di iniziare. Se al contrario si complica, la cosa più opportuna è quella di prendere le medicine 10 minuti prima di iniziare l’allenamento.

Gli sport che danno più sintomi per l’asma sono quelli che richiedono uno sforzo prolungato nel tempo, come per esempio la corsa di resistenza, il ciclismo, l’alpinismo, l’atletica, la pallacanestro, il rugby, il calcio, il pattinaggio o l’hockey su ghiaccio. Queste discipline sportive richiedono molta energia da consumare senza potersi riposare.

D’altro canto, gli sport come la ginnastica, il golf, il nuoto, la pallanuoto in piscine climatizzate e coperte, lo yoga, la bicicletta dolce, la marcia, il trekking, la scherma e le arti marziali ( Judo, karate, taekwondo), offrono meno probabilità di far insorgere una crisi asmatica, dato che alternano momenti di sforzo a momenti di riposo.

Come avrete ben capito, i bambini che soffrono di asma possono praticare sport, fare una vita normale e andare a scuola senza paura dei sintomi e di episodi propri della malattia.

Raccomandazioni per far fare sport ai bambini con asma

  • È importante fare un riscaldamento dolce di 15 minuti prima di iniziare a praticare lo sport.
  • Evitare l’esercizio fisico durante una crisi di asma.
  • Tenete libere le narici. Bisogna assicurarsi che il bambino respiri bene sia dalla bocca che dalle narici.
  • Lo sport deve essere praticato moderatamente, in modo da far adattare l’organismo ai movimenti ed al tipo di respirazione necessaria.
sport per bambini che soffrono di asma

  • Se possibile, evitare ambienti freddi o secchi, nonché quelli contaminati dal fumo.
  • Evitare esercizi intensi o di lunga durata, soprattutto quando il bambino non è in una buona condizione fisica e non si conoscono i suoi limiti dello sport praticato.
  • Curare l’asma con uno specialista, se necessario prendere le medicine prima di iniziare l’attività sportiva e non dimenticarsi mai delle misure igieniche preventive della crisi.

A scuola, i bambini con asma, possono fare sport se il professore conosce la patologia e aiuta il bambino facendolo stare sempre a suo agio. L’attività fisica è necessaria per la crescita e la salute del bambino, per cui evitare che venga praticata è un errore. L’esercizio fisico contribuisce al recupero della capacità respiratoria. Consideratelo parte del trattamento.