Mollusco contagioso: cosa fare contro questa infezione?

02 agosto, 2020
Il mollusco contagioso è un virus che spesso colpisce i bambini, provocando delle verruche. Eccovi alcune utili informazioni nel caso in cui vostro figlio ne soffra.
 

Il mollusco contagioso è un’infezione virale abbastanza comune nei bambini. Produce delle lesioni cutanee molto caratteristiche. Nonostante possa durare nel tempo, si tratta di un’infezione benigna. In questo articolo vi daremo alcuni consigli su come trattare il mollusco contagioso.

Che cos’è il mollusco contagioso?

Il mollusco contagioso o Molluscum contagiosum è un virus della famiglia dei poxvirus. Dato che il sistema immunitario dei bambini non è ancora completamente sviluppato, i nostri piccoli sono la parte della popolazione più colpita da questo virus.

In Europa, questa patologia colpisce fino al 5% dei bambini tra i 2 e i 12 anni, quindi, possiamo affermare che è abbastanza frequente. Questo virus colpisce le mucose e gli strati più superficiali della pelle. La forma di contagio del mollusco contagioso può essere:

  • Il contatto diretto con le persone che ne soffrono, ad esempio, il contatto pelle a pelle.
  • Attraverso oggetti usati e infettati dalle persone che hanno questo virus. Ad esempio, giocattoli, asciugamani, vestiti, ecc.
  • Per estensione ad altre parti del corpo di una persona che ha già il virus.
Disegno delle verruche dovute al mollusco contagioso.
 

Quali sono i sintomi?

Il mollusco contagioso provoca delle lesioni sulla pelle. Queste lesioni sono simili a dei piccoli brufoli rotondi sollevati o a delle verruche che contengono il virus all’interno. Possono essere lucidi e con una forma di coppa rovesciata al centro. In generale, questi brufoli appaiono soprattutto in aree come le ascelle, i gomiti o l’inguine. Tuttavia, possono manifestarsi in qualsiasi altra parte del corpo.

Le lesioni provocate da questo virus possono apparire singolarmente o in gruppo. Di solito non causano dolore, ma provocano prurito. Ed è proprio grattandosi che il virus si diffonde in altre parti del corpo. A volte, quando si ha molto prurito e la persona si gratta molto, possono verificarsi delle lesioni più grandi.

Come viene trattato il mollusco contagioso?

Come è opportuno agire in queste situazioni, bisognerà rivolgersi ad un medico che sarà in grado di diagnosticare questa patologia. Di solito non sono necessari ulteriori test e la diagnosi può essere effettuata ad occhio nudo.

Come abbiamo detto in precedenza, questo virus di solito è di natura benigna e, sebbene possa richiedere mesi o anni, può scomparire senza nessun trattamento. Tuttavia, ci sono alcuni trattamenti che possono essere utilizzati per porre fine all’infezione. Alcuni di essi sono:

  • Svuotare le lesioni dal contenuto virale schiacciando i brufoli con dei mezzi appropriati.
  • Congelare i brufoli (crioterapia).
  • Applicare dei gel o delle creme o utilizzare dei trattamenti orali sotto forma di sciroppi o pillole.
 

A seconda dei casi, sarà il medico a valutare quale trattamento è più appropriato o se è meglio non fare nulla. Tutto dipenderà dal bambino, dal numero delle lesioni, dalla loro estensione e dai sintomi presentati.

Pustola sulla pelle.

Cosa fare se mio figlio ha il mollusco contagioso?

Se vostro figlio ha questa infezione, ci sono diverse misure preventive che possono essere prese per evitare di contagiare gli altri e per impedire che si diffonda nel resto del corpo. Alcune di queste misure sono:

  • Evitare il più possibile di toccare, graffiare o sfregare le lesioni.
  • Evitare che le persone non infette usino gli stessi oggetti di chi ha il virus: vestiti, lenzuola, asciugamani, ecc.
  • Per chi ha già il virus: lavarsi spesso le mani e cercare di mantenere l’area delle lesioni pulita e asciutta.

Oltre a queste misure, un bambino con il mollusco contagioso può continuare a condurre una vita normale. Ad esempio, può uscire e giocare con gli altri bambini. L’importante è stare attenti alle precauzioni che vi abbiamo elencato.

Purtroppo, anche se è guarita, questa infezione può ripresentarsi. Per questo motivo, le misure preventive dovrebbero essere prese anche dalle persone che l’hanno già avuta.

 

Conclusioni

Il mollusco contagioso, sebbene sia frequente, è una patologia benigna che di solito non causa complicazioni e che finisce per scomparire da sola o con l’aiuto di qualche trattamento. In caso di lesioni o sintomi, è importante, come sempre, consultare un medico che effettuerà la diagnosi finale e deciderà il trattamento più appropriato.