Petecchie nei bambini: cause, sintomi e trattamento

Le petecchie dovrebbero sempre allarmarci, poiché possono essere il segno di una grave malattia. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, le loro cause sono banali.
Petecchie nei bambini: cause, sintomi e trattamento
Maria del Carmen Hernandez

Scritto e verificato da il dermatologo Maria del Carmen Hernandez.

Ultimo aggiornamento: 04 marzo, 2022

Le petecchie nei bambini sono eruzioni cutanee abbastanza comuni, ma sono una delle grandi bandiere rosse per genitori e pediatri. Volete sapere di cosa si tratta? Nei paragrafi successivi, vi diciamo tutto ciò che dovete sapere.

Cosa sono le petecchie?

Le petecchie sono lesioni minuscole e ben colorate sulla pelle e sulle mucose. Sembrano piccoli punti rossi di diametro inferiore a 2 millimetri, che non scompaiono dopo aver esercitato una pressione su di essi.

Derivano dalla rottura dei piccoli vasi della pelle e dalla loro conseguente emorragia nel derma cutaneo. Non provocano emorragie verso l’esterno.

Perché compaiono sulla pelle dei bambini?

Come accennato in precedenza, le petecchie sono il segno di una lesione nei vasi del derma, chiamati capillari. Questi possono rompersi per molteplici cause, ma è importante determinare cosa genera la rottura, poiché in alcuni contesti si tratta solitamente di un segnale di allarme di malattie potenzialmente gravi.

Indipendentemente dalla ragione apparente, un bambino con febbre e petecchie richiede una valutazione urgente.

In generale, le malattie associate alle petecchie variano a seconda dell’età del bambino. A fini pratici, elencheremo le cause più frequenti in base al tipo di patologia:

  • Infezioni virali: parvovirus B19, dengue, enterovirus;
  • Infezioni batteriche: infezione da meningococco, scarlattina, endocardite infettiva, febbre delle Montagne Rocciose;
  • Congenite: infezioni perinatali (toxoplasmosi, rosolia, citomegalovirus e HIV);
  • Infezioni da lieviti;
  • Traumi: lesioni di causa esterna, come urti, graffi o sforzi prolungati, come un attacco di tosse;
  • Oncoematologia: porpora trombocitopenica idiopatica (ITP), anemia di Fanconi, leucemia, trombocitopenia con sindrome del radio assente (TAR), sindrome emolitico uremica (HUS) e trombocitopenia alloimmune neonatale (NAIT);
  • Infiammazioni e malattie autoimmuni: porpora di Henoch-Schonlein (HSP) e lupus eritematoso sistemico (LES);
  • Morsi di serpente, ragno o altri insetti.

Le cause principali sono patologie ematologiche. Tuttavia, la malattia meningococcica invasiva è la causa più temuta che deve essere sempre esclusa.

Bambino a letto con un'epidemia di morbillo.

Come viene visitato il bambino con petecchie?

Quando si riscontrano petecchie nel bambino, sono necessari un esame fisico approfondito e un’anamnesi completa per arrivare alla diagnosi corretta.

È anche importante considerare la cronologia del quadro clinico; cioè, il momento dell’apparizione e come è stata la sua evoluzione fino al momento della consultazione: se le lesioni sono aumentate, se si sono aggiunti altri sintomi, tra le altre questioni.

Ci sono alcuni segni e sintomi che possono accompagnare le petecchie e che rappresentano bandiere rosse. Tra questi, spiccano i seguenti:

  • Febbre;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Palpitazioni o tachicardia;
  • Cattive condizioni generali o letargia;
  • Pallore, occhiaie o lividi su diverse parti del corpo;
  • Sanguinamento nella pelle o nelle mucose (gengive, naso o intestino);
  • Rapida diffusione delle petecchie;
  • Perdita di peso;
  • Gonfiore dei linfonodi.

Prima della comparsa di uno o più di questi segni, è necessario effettuare un consulto medico urgente.

È importante notare che le petecchie di solito compaiono sul petto, sul viso, sulle braccia, sulla schiena, sull’addome, sui glutei e sui piedi. Inoltre, sono lesioni che non prudono e non provocano dolore. Questo aiuta a differenziarli dalle comuni allergie o eruzioni cutanee urticanti.

Opzioni di trattamento

Il trattamento da attuare è legato alla causa che li genera e alla condizione generale del bambino.

  • Nel caso di petecchie associate a traumi (colpi, grandi sforzi o graffi), il comportamento più appropriato è osservare l’evoluzione. In uno scenario tipico, le petecchie si risolvono da sole entro pochi giorni.
  • In caso di infezioni gravi come quelle batteriche, il trattamento richiede l’inizio precoce di antibiotici per via endovenosa. Per questo motivo, i bambini di solito rimangono in ospedale per almeno 48 ore, per monitorare i progressi. Se dopo questo periodo la condizione non peggiora e gli esami di laboratorio sono normali, viene concessa la dimissione medica.

Diagnosi differenziale

petecchie

Le petecchie sono solo una delle possibili manifestazioni di sanguinamento cutaneo. Altre forme di sanguinamento della pelle includono quanto segue:

  • Lividi;
  • Porpora;
  • Ecchimosi.

Il medico deve distinguere tra questi tipi di sanguinamento e altre lesioni dall’aspetto simile, che non sono causate da lesioni dei vasi dermici. In questo senso, conoscere lo stato vaccinale del bambino è un’informazione molto importante.

Petecchie nei bambini e visita medica

Le petecchie nel bambino dovrebbero essere un segnale per consultare il pediatra, poiché esiste la possibilità che rappresentino un allarme serio.

Sebbene alla fine non richiedano un intervento per risolverle, è essenziale determinare la causa delle petecchie nei bambini piccoli.

Potrebbe interessarti ...
Voglie della pelle: quali sono i tipi principali e quando preoccuparsi
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Voglie della pelle: quali sono i tipi principali e quando preoccuparsi

Conosci i tipi di voglie che esistono, come si formano e se scompaiono da sole o devi sottoporti a un trattamento medico.



  • Asociación Española de Pediatría. Infección meningocócica. [Internet] Disponible en: https://www.aeped.es/sites/default/files/documentos/meningococo.pdf
  • Edmonson MB, Riedesel EL, Williams GP, Demuri GP. Generalized petechial rashes in children during a parvovirus B19 outbreak. Pediatrics. 2010 Apr;125(4):e787-92. doi: 10.1542/peds.2009-1488. Epub 2010 Mar 1. PMID: 20194277.
  • Brogan PA, Raffles A. The management of fever and petechiae: making sense of rash decisions. Arch Dis Child. 2000 Dec;83(6):506-7. doi: 10.1136/adc.83.6.506. PMID: 11087287; PMCID: PMC1718572.
  • Lee MH, Barnett PL. Petechiae/purpura in well-appearing infants. Pediatr Emerg Care. 2012 Jun;28(6):503-5. doi: 10.1097/PEC.0b013e3182586f5f. PMID: 22653463.