Anche gli adulti devono rispettare i bambini

Il messaggio "rispetta gli adulti" è davvero corretto? Il vero valore da trasmettere è il rispetto per tutte le persone: solo così possiamo essere un modello per i nostri figli.
Anche gli adulti devono rispettare i bambini

Ultimo aggiornamento: 24 dicembre, 2020

È comune che gli adulti dicano ai bambini che devono rispettare gli anziani. Questa affermazione, che intende trasmettere valori forti e importanti, è talvolta messa in discussione dal comportamento degli adulti stessi. I più piccoli devono rispettare gli adulti, ma non meritano di essere rispettati allo stesso modo anche loro? Ecco perché anche gli adulti devono rispettare i bambini.

Troppo spesso tendiamo, erroneamente, a trattare i bambini come cittadini di seconda classe. A causa della loro giovane età e della poca esperienza, a volte trascuriamo le loro opinioni, desideri e sentimenti. La società centrata sull’adulto in cui viviamo non dà abbastanza spazio o valore al meraviglioso mondo interiore dei nostri bambini.

Raramente ci soffermiamo a guardare il mondo con i loro occhi, a capire le loro percezioni, ad ascoltare i loro bisogni. Sentiamo che ci appartengono e abbiamo il dominio su di loro quando, in realtà, la nostra missione è guidarli nel loro sviluppo personale, accompagnarli e garantire loro autostima e sicurezza. In questo articolo vi ricorderemo che anche gli adulti devono rispettare i bambini.

Predichiamo bene ma razzoliamo male?

Chiediamo ai bambini di fare ciò che vogliamo da loro, esigendo che siano obbedienti, che ci ascoltino, che ci assistano e adempiano ai compiti che assegniamo loro. Li sgridiamo quando urlano, rispondono o fanno il contrario di ciò che viene detto loro. Ma ci siamo mai soffermati a riflettere sulle nostre azioni?

Quante volte abbiamo ignorato un bambino mentre ci diceva qualcosa? Quante volte gli abbiamo detto di aspettare, perché non abbiamo tempo ora, di smetterla e di non darci fastidio? In quante situazioni abbiamo perso la pazienza e alzato la voce pronunciando persino parole offensive? Quante volte abbiamo risposto “no” alle sue richieste, senza alcuna spiegazione diversa da “perché lo dico io”?

Perché, quindi, chiediamo un rispetto che non offriamo? Anche gli adulti devono rispettare i bambini: meritano di essere ascoltati e presi in considerazione. Meritano anche di essere trattati con dignità, rispetto, amore e compassione. Riteniamo inconcepibile urlare a uno dei nostri ospiti se versa da bere sulla tavola. Tuttavia, non esitiamo a farlo quando si tratta di un bambino.

Non sogneremo mai di dire a un amico: “Stai zitto un po’, quanto sei pesante”, mentre ci dice qualcosa che gli interessa. Invece, lo facciamo con i nostri figli. Allo stesso modo, cosa accadrebbe se un bambino si mettesse a sgridarci o ci dicesse di stare zitti? Lo considereremmo una intollerabile mancanza di rispetto. Perché le regole funzionano solo in una direzione?

Devono essere rispettati solo gli adulti?

Come possiamo vedere, il messaggio secondo cui “bisogna rispettare gli adulti” è ingiusto e parziale. I bambini si rassegnano a essere trattati senza tatto dagli adulti, ma in seguito ripetono il modello. Pertanto, è comune vedere i bambini più grandi ignorare o trattare i più piccoli con disprezzo.

È facile capire da dove proviene questo comportamento. Per evitare simili comportamenti, vale la pena ricordarsi che anche gli adulti devono rispettare i bambini, e non solo viceversa.

Il messaggio che dovremmo davvero trasmettere deve basarsi sul trattare tutte le persone con rispetto. Pertanto, iniziamo a rispettare anche i bambini. In tal modo, saremo un grande modello per loro ed impareranno a essere comprensivi e gentili con gli altri.

Inoltre, forgeremo la loro autostima e insegneremo loro che sono preziosi e degni di rispetto. In questo modo, capiranno che è questo il modo naturale di relazionarsi e non tollereranno che le altre persone li insultino o li umilino. Le informazioni che arrivano alla tenera età sono tremendamente potenti. Assicuratevi che i vostri figli ricevano il messaggio forte e chiaro e che capiscano che devono essere trattati con dignità.

Anche gli adulti devono rispettare i bambini

Pertanto, proviamo a riflettere e modificare le nostre azioni, se necessario. Siamo tutti umani, nessuno è perfetto, ma è saggio correggere certi comportamenti quando possiamo migliorarli.

Iniziamo ad ascoltare i più piccoli quando parlano, a partecipare e a mostrare interesse per le loro opinioni. Ascoltiamo le loro motivazioni e spieghiamo loro il perché di un rifiuto. Dimostriamogli che ci fidiamo della loro capacità di comprendere ed empatizzare.

Allo stesso modo, parliamo con loro senza alzare la voce e senza usare parole offensive: il messaggio arriverà lo stesso se viene trasmesso con rispetto. Preoccupiamoci anche che il resto degli adulti con cui si relazionano i nostri figli li tratti in modo rispettoso. In questo modo, saremo in grado di educare delle persone sicure di sé e compassionevoli con gli altri.

Potrebbe interessarti ...
Siamo MammeRead it in Siamo Mamme
Ascoltare un figlio significa dimostrargli rispetto

Abbiamo chiaro che possiamo ascoltare un figlio con rispetto, però ci chiediamo: come farlo? Scoprite in questo articolo quali sono i punti fondamentali per