Cambiare le cattive abitudini alimentari nei bambini

Vi mostreremo alcune strategie per cambiare le cattive abitudini alimentari nei bambini e quindi migliorare la loro dieta.
Cambiare le cattive abitudini alimentari nei bambini

Ultimo aggiornamento: 03 ottobre, 2022

Cambiare le cattive abitudini alimentari nei bambini è essenziale per garantire che mantengano una buona salute nel corso degli anni. È fondamentale promuovere una corretta alimentazione fin dalle prime fasi della vita, in modo che anche il numero di alimenti non graditi si ridurrà in futuro, il che consentirà una maggiore varietà su base giornaliera.

Prima di iniziare, è fondamentale sottolineare che non è importante solo mangiare bene per evitare lo sviluppo di patologie croniche e complesse. Sarà decisivo praticare regolarmente esercizio fisico e porre particolare enfasi sul lavoro di forza muscolare. In questo modo si controlla l’infiammazione e si evitano alterazioni dannose a livello fisiologico.

Cambiare le cattive abitudini alimentari a poco a poco

La prima cosa che dovete fare quando cambiate le cattive abitudini nella dieta dei bambini è la pazienza. Normalmente i più piccoli tendono a consumare poche verdure e molte trasformate, ma questa è una cosa che va variata. Una buona strategia è limitare la presenza di cibi malsani nel carrello. In questo modo incentiverete l’assunzione di cibi freschi ad alta densità nutritiva.

Certo, per far mangiare le verdure ai più piccoli può essere necessario iniziare introducendole con cautela nelle diverse preparazioni. All’inizio possono essere nascosti con un po’ di salsa in modo che, in seguito, inizino a prendere progressivamente risalto. Quello che va evidenziato è che la sua presenza nel regime quotidiano è fondamentale, poiché ha dimostrato di ridurre il rischio di morte per qualsiasi causa nel medio termine.

Il pesce è fondamentale nella dieta dei bambini, poiché apporta acidi grassi della serie omega-3. Salmone o tonno sono buone opzioni.

Il consumo di pesce è fondamentale per cambiare le cattive abitudini

Un altro punto fondamentale che deve essere modificato nella dieta dei più piccoli è il consumo di pesce, che di solito viene rifiutato durante le prime fasi della vita. Si tratta di un alimento in grado di fornire una notevole quantità di acidi grassi della serie omega-3.

Questi elementi modulano l’infiammazione nell’ambiente interno, come confermato da una ricerca pubblicata sulla rivista Biochemical Society Transactions. Grazie a ciò, l’incidenza di molte patologie diminuirà.

Una buona alternativa per favorire l’assunzione di questi alimenti è quella di scegliere pesce con poche lische da inserire nelle preparazioni. Salmone o tonno sono le migliori alternative. Possono anche essere accompagnati da una salsa per camuffare leggermente il loro sapore. I pesci piatti, come il gallo o il rombo, possono essere ben accettati.

A poco a poco, lo spettro dei prodotti marini consumati aumenterà. È importante che i bambini si abituino a rimuovere le ossa da soli in modo che non rappresentino un impedimento quando si tratta di includere questi alimenti nella dieta.

Fate attenzione alle bevande

Altrettanto importante quanto prendersi cura del cibo è prestare attenzione alle bevande. A volte i bambini si abituano ad accompagnare i pasti principali con bibite o succhi, che contengono quantità molto elevate di zuccheri semplici e additivi artificiali. Entrambi gli elementi possono causare patologie metaboliche se abusati.

Non dimenticare mai che lo strumento migliore per garantire un buon stato di idratazione è l’acqua minerale naturale. Soprattutto il suo consumo deve essere prioritario nei periodi di caldo, poiché più liquidi si perdono con il sudore. In caso di disidratazione, potrebbero verificarsi gravi conseguenze.

Quando si sceglie una bevanda per accompagnare un pasto, è meglio evitare succhi, bibite e bibite con coloranti e ad alto contenuto di zuccheri.

È possibile cambiare le cattive abitudini alimentari nei bambini

Come avete visto, ci sono cattive abitudini alimentari nei bambini che devono essere cambiate per garantire che mantengano una buona salute per tutta la vita. Fare un buon acquisto settimanale contribuirà molto a questo.

Evitare l’ingresso in casa di alimenti trasformati industriali, bibite e succhi farà la differenza nel medio termine. Ma sarà anche essenziale dare l’esempio.

Per finire, dobbiamo commentare che altre routine come andare a letto presto e dormire 7 o 8 ore ogni notte aiuteranno a tenere sotto controllo i livelli di infiammazione nel corpo. È importante evitare di usare i telefoni cellulari appena prima di andare a letto, poiché possono bloccare la produzione di melatonina e rendere difficile addormentarsi dopo.

Potrebbe interessarti ...
Mangiare sano: è bene iniziare fin da piccoli
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Mangiare sano: è bene iniziare fin da piccoli

"L'alimentazione dei piccoli è un'aspetto centrale nella loro vita. Come genitori è importante saper trasmettere il valore di mangiare sano fin da ...



  • Aune, D., Giovannucci, E., Boffetta, P., Fadnes, L. T., Keum, N., Norat, T., Greenwood, D. C., Riboli, E., Vatten, L. J., & Tonstad, S. (2017). Fruit and vegetable intake and the risk of cardiovascular disease, total cancer and all-cause mortality-a systematic review and dose-response meta-analysis of prospective studies. International journal of epidemiology46(3), 1029–1056. https://doi.org/10.1093/ije/dyw319
  • Calder P. C. (2017). Omega-3 fatty acids and inflammatory processes: from molecules to man. Biochemical Society transactions45(5), 1105–1115. https://doi.org/10.1042/BST20160474