Sociologia dell'educazione: cos'è?

Abbiamo parlato delle principali caratteristiche della sociologia dell'educazione, una prospettiva sociologica incaricata di studiare le relazioni tra scuola e società.
Sociologia dell'educazione: cos'è?

Scritto da María Matilde

Ultimo aggiornamento: 10 ottobre, 2022

La sociologia dell’educazione si concentra in una prospettiva che mira allo studio e alla comprensione dell’educazione nella sua dimensione sociale. Utilizzando concetti e metodologie tipiche della disciplina sociologica, la sociologia dell’educazione contribuisce all’ambito educativo, e da esso si nutre, come nel caso di altre discipline, come la pedagogia, la psicologia e la filosofia, applicate all’ambito educativo.

Oggetto di studio e definizione di sociologia dell’educazione

Il principale sviluppo della sociologia dell’educazione ha avuto luogo nei paesi occidentali negli anni ’60 e ’70.

Autori come Emilio Durkheim, Max Weber e Karl Marx sono considerati gli autori più rappresentativi della teoria classica della sociologia dell’educazione. Proprio Durkheim è stato il primo sociologo a considerare l’educazione come oggetto di studio.

Insegnante che dà classe ai suoi studenti tenendo presente la sociologia dell'educazione.

Così, la pedagogia inizia a essere influenzata dalla sociologia e, come afferma Alexis Rojas León, nel suo articolo “Contributi della sociologia allo studio dell’educazione” :

“La sociologia può occuparsi sia dei fattori sociali che possono avere una conseguenza o relazione con l’istruzione e viceversa, sia con le istituzioni educative (in generale e non solo le scuole) come istituzione sociale e contesto sociale in cui si verifica l’interazione sociale di numerosi individui (insegnanti, studenti, madri, padri, ecc.)”.

Quindi, e più semplicemente, la sociologia dell’educazione è una branca della sociologia che si occupa dello studio del rapporto educazione-società. In altre parole, studia la funzione sociale dell’educazione e l’influenza dell’ambiente e del contesto sociale sui sistemi educativi. Per questo utilizza teorie e metodi della disciplina sociologica.

Principali caratteristiche e obiettivi della prospettiva sociologica dell’educazione

  • Comprendere i processi di socializzazione e il rapporto tra società ed educazione, e studiare la funzione sociale dell’educazione, nonché analizzare il sistema educativo e i sottosistemi e gli elementi che lo compongono.
  • Evidenziare le determinazioni esistenti tra le diverse forze sociali (economiche, politiche e culturali) e gli agenti educativi, educatori, studenti, genitori…
  • Istituzioni di studio e processi formali e informali dell’istruzione e dei vari livelli di istruzione (materna, primaria, secondaria, universitaria).
  • Sviluppare studi descrittivi ed esplicativi. A differenza di altre discipline, come la psicologia dell’educazione o la didattica specifica, il cui obiettivo principale è intervenire nel processo educativo.
  • Si concentra sull’analisi dei problemi relativi alla socializzazione e all’istruzione; v educazione e potere sociale; uguaglianza ed equità sociale; mobilità e struttura sociale, e struttura della scuola, la classe come gruppo…
  • Fornire agli agenti educativi, professori, insegnanti e studenti, conoscenze sul metodo o sulla metodologia della ricerca sociologica, come un modo per comprendere in profondità i fatti sociali del campo educativo.

La sociologia dell’educazione oggi

Oggi le varie correnti, autori e ricerche in sociologia dell’educazione sono incentrate su una profonda comprensione dei processi sociali che si svolgono in classe, per analizzare le attuali problematiche legate alla funzione sociale che la scuola svolge e il lavoro didattico, come ad esempio:

Gli studenti con le mani alzate per rispondere all'insegnante in classe.
  • Status sociale.
  • Partecipazione sociale e politica.
  • Acquisizione di competenze professionali (competenze sociali e tecnologiche).
  • Trasmissione di valori dominanti.
  • Costruzione delle identità sociali (di genere, per esempio).
  • controllo sociale.
  • Formazione di un atteggiamento critico nei confronti del rapporto e dell’influenza reciproca tra società ed educazione.
  • Sviluppo e cambiamento sociale.
  • Pari opportunità.
  • Insuccesso scolastico.
  • Giustizia sociale.

La sociologia dell’educazione affronta anche questioni attuali che fanno parte degli interessi fondamentali della scuola nel processo di adattamento dello studente alla società. Ad esempio, l’impatto sociale delle tecnologie della comunicazione, il rapporto dello Stato con il sistema educativo, il curriculum e il suo rapporto con il lavoro.

Entrano nel loro territorio anche gli aspetti culturali, la convivenza, la pace e la costruzione della cittadinanza.

Importanza della sociologia dell’educazione

La sociologia dell’educazione permette di comprendere in tutta la sua complessa dimensione che la scuola è lo strumento di cui la società dispone per realizzare un giusto ordine sociale dalla socializzazione metodica e sistematica dei bambini.

Vale la pena notare che i processi educativi non sono sempre coerenti con i contesti e le particolarità dei soggetti dell’atto educativo, per cui le riforme standardizzate non sempre consentono di ottenere i risultati attesi.

È noto che il sistema si eleva in modo omogeneo, ignorando le particolarità eterogenee del contesto, da qui la necessità che l’educazione, attraverso la scuola e l’atto educativo, contribuisca al rafforzamento dello sviluppo umano e sociale degli individui.

Tutti questi elementi cruciali del processo educativo passano attraverso la lente interdisciplinare della sociologia dell’educazione.

Parti coinvolte

Insegnanti, studenti e organizzazioni sono i primi ad interessarsi alla sociologia dell’educazione perché la formazione è strutturalmente dipendente dal contesto in cui si sta realizzando.

Tanto che esistono contenuti didattici per diversi livelli dove si studiano concetti e variabili che in qualche modo necessitano anche di essere conosciute da un attore rilevante: la famiglia.

“L’obiettivo di un buon rapporto tra scuola e famiglia è garantire che il bambino si integri in un altro ambiente sociale, con stabilità emotiva e stabilisca un legame affettivo adeguato. La sfida dell’educazione è l’approccio delle due istituzioni educative per sviluppare insieme un comune progetto educativo finalizzato alla formazione globale”.

Tratto dal Manuale per insegnanti, Famiglia, Scuola e Società

Educazione e interdisciplinarietà

Infine, vale la pena sottolineare l’importanza di un’interdisciplinarietà che unisca teorie e metodologie nello studio dell’educazione. Il nostro attuale sistema educativo, come la nostra società, presenta una grande complessità nel suo tessuto sociale.

Pertanto, la sociologia dell’educazione richiede il contributo di altre discipline e prospettive che aiutino a una profonda comprensione del rapporto intimo e reciproco tra istituzione educativa e istituzione sociale, scuola e comunità.

Potrebbe interessarti ...
Il binomio tra le sottoculture giovanili e l’adolescenza
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il binomio tra le sottoculture giovanili e l’adolescenza

Il binomio tra le sottoculture giovanili e l'adolescenza è innegabile. L'adolescenza è il palcoscenico della ricerca dell'identità.