I segni della varicella: come prevenirli e attenuarli

La varicella è una malattia caratterizzata da eruzioni cutanee e febbre. Se vengono adottate le corrette misure, è possibile prevenire i segni.
I segni della varicella: come prevenirli e attenuarli

Ultimo aggiornamento: 04 novembre, 2022

I segni della varicella sono lesioni che raramente messi in evidenza durante una visita medica. Ciò è dovuto alle misure e alle cure adottate durante la malattia per prevenirne l’evoluzione.

Si tratta di una patologia altamente contagiosa che presenta intenso prurito e conseguente grattamento, con conseguente generazione di lesioni cicatriziali.

Cos’è la varicella?

La varicella è una malattia infettiva di origine virale con un grande potere contagioso che colpisce preferenzialmente i bambini. Infatti, più del 90% delle persone non vaccinate viene infettato. Inoltre, si verifica in età diverse e in diverse parti del mondo.

I sintomi tipici includono un’eruzione cutanea intensamente pruriginosa con vesciche rosse, accompagnata da una febbre di basso grado.

Inoltre, l’eruzione cutanea si sviluppa prima sul viso e sul busto. Quindi si diffonde al cuoio capelluto, alle braccia e alle gambe. Il prurito intenso è il problema più grande della patologia, perché di solito rende difficile dormire.

Come prevenire i segni della varicella?

La varicella è caratterizzata dalla presenza simultanea di diversi tipi di lesioni cutanee. Cioè, si possono osservare contemporaneamente vesciche, croste o lesioni residue. Scoprite, dunque, come prevenire i segni causati da questa condizione.

Sebbene la varicella colpisca principalmente i bambini, anche gli adulti possono prenderla. Evitare di graffiare, tra le altre misure, è fondamentale per evitare che i segni rimangano dopo la malattia.

Evitate di grattarvi per prevenire i segni della varicella

Il sintomo che predomina sul resto è il prurito estremo, che genera un urgente bisogno di grattarsi. I segni residui tendono a verificarsi quando le lesioni della varicella vengono strofinate.

Evitare questo è una delle premesse da rispettare, perché previene la superinfezione della superficie cutanea e le cicatrici in futuro. Inoltre, tagliare le unghie e pulirle aiuta a evitare lo sfregamento e l’infezione delle lesioni.

Indossa un abbigliamento adeguato

Il prurito può essere accentuato dall’uso di alcuni vestiti. Pertanto, si consiglia di indossare quelli più larghi e realizzati con fibre naturali. I tessuti sintetici e molto aderenti non calmano la sensazione di prurito e possono causare irritazioni alla pelle sensibile o alle lesioni sviluppate dalla varicella. Anche l’uso di troppi vestiti contemporaneamente stimola la sudorazione e il conseguente prurito.

Usate la protezione solare per prevenire i segni della varicella

Come tutte le cicatrici recenti, le lesioni residue della varicella non devono essere esposte ai raggi ultravioletti. Per fare questo, devono essere coperti con indumenti e utilizzare sempre la protezione solare. Questo deve avere almeno 50 FPS e la tua domanda deve essere rinnovata ogni due ore. L’esposizione al sole provoca la stimolazione della melanogenesi e l’iperpigmentazione delle lesioni. Da parte sua, l’ American Academy of Dermatology Association raccomanda vivamente l’uso della protezione solare sulle cicatrici per prevenire lo sviluppo del cancro della pelle.

Ricorrere ai farmaci contro il prurito

Quando il prurito è molto intenso, è inevitabile graffiare le lesioni e persino ferirle. Pertanto, è consigliabile rivolgersi a un medico specialista per indicare un farmaco antistaminico per calmare il prurito e non generare segni successivi. I farmaci per alleviare i sintomi possono essere per via orale, tramite compresse o capsule o tramite agenti topici. Lozioni alla calamina e pillole di cetirizina ne sono esempi noti.

Andare dal medico per indicare un farmaco antistaminico è l’opzione migliore. Con la sua applicazione sulle ferite è possibile calmare il prurito ed evitare segni futuri.

Adottare misure igieniche in bagno

Al momento del bagno e delle docce, l’ideale è utilizzare acqua tiepida e che la durata delle stesse sia breve. Questo aiuta a mantenere intatto lo strato lipidico protettivo della pelle per prevenire ulteriori irritazioni. Inoltre, l’uso di saponi neutri o syndet mantiene la pelle idratata e riduce le possibilità di prurito dovuto alla pelle secca.

Usate l’olio di rosa canina per attenuare i segni della varicella

Attualmente, ci sono più oli con funzioni medicinali. Uno di questi è il cinorrodo, molto utile per la cura della superficie cutanea. Questo ha importanti caratteristiche benefiche nel trattamento di smagliature, cicatrici e rilassamento cutaneo. Questo grazie al suo alto contenuto di acidi grassi polinsaturi, acido linoleico , acido linolenico e vitamine A, E e C (associate alla sintesi del collagene).

Secondo gli studi del Journal of Cosmetic, Dermatological Sciences and Applications, l’uso dell’olio di rosa canina due volte al giorno per 3 mesi può favorire l’aspetto di una cicatrice.

Meglio prevenire che curare i segni della varicella

Sebbene i segni che si sviluppano per aver sofferto di varicella siano curabili, l’ideale è prevenirli al momento della malattia. Le misure di cura più importanti per evitare di rimanere con questi segni sono l’uso quotidiano e costante della protezione solare e per evitare di graffiare le lesioni. Cioè, le croste dovrebbero poter cadere da sole.

Potrebbe interessarti ...
La sindrome della varicella congenita
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
La sindrome della varicella congenita

Se una donna incinta contrae la varicella, il suo bambino potrebbe soffrire di una forma conosciuta come sindrome della varicella congenita.



  • Mármol I, Sánchez-de-Diego C, Jiménez-Moreno N, Ancín-Azpilicueta C, Rodríguez-Yoldi MJ. Therapeutic Applications of Rose Hips from Different Rosa Species. Int J Mol Sci. 2017 May 25;18(6):1137. doi: 10.3390/ijms18061137. PMID: 28587101; PMCID: PMC5485961.
  • Facts about chickenpox. Paediatr Child Health. 2005 Sep;10(7):413-4. doi: 10.1093/pch/10.7.413. PMID: 19668650; PMCID: PMC2722564.
  • Tebruegge M, Kuruvilla M, Margarson I. ¿El uso de calamina o antihistamínico proporciona alivio sintomático del prurito en niños con infección por varicela zóster? Arch Dis Child. Diciembre de 2006; 91 (12): 1035-6. doi: 10.1136 / adc.2006.105114. PMID: 17119083; PMCID: PMC2082986.
  • Johnson AW. Soap opera and winter itch: synthetic detergent bars (syndets) provide superior mildness compared with soaps. Skinmed. 2004 Sep-Oct;3(5):251; author reply 251-3. doi: 10.1111/j.1540-9740.2004.03685.x. PMID: 15459993.