Curcuma durante la gravidanza: sì o no?

Alcune spezie culinarie sono vietate durante la gravidanza, in quanto potrebbero causare problemi nello sviluppo del feto. Vi diciamo se la curcuma è tra questi.
Curcuma durante la gravidanza: sì o no?

Ultimo aggiornamento: 31 ottobre, 2022

La curcuma è una delle migliori spezie culinarie. Si distingue per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, quindi può essere utilizzato per migliorare la salute e prevenire lo sviluppo di patologie complesse. Ora, è possibile assumere la curcuma durante la gravidanza? Abbiamo per voi una risposta.

Prima di iniziare bisogna tenere conto che durante il periodo di gestazione è fondamentale prendersi cura della dieta. Ci sono alcuni cibi, condimenti o erbe che sono soggetti a restrizioni durante questo periodo, poiché potrebbero causare effetti dannosi al feto. È importante conoscerli per evitare di commettere errori a questo punto.

Gli effetti della curcuma durante la gravidanza

La prima cosa da notare è che la curcuma può essere consumata durante la gravidanza. Inoltre, questa spezia ha una serie di vantaggi per le donne in gravidanza. Tra questi possiamo evidenziare i seguenti:

  • Facilita la digestione.
  • Allevia le coliche.
  • Genera un effetto antiossidante che protegge dalla genesi dei radicali liberi.
  • Migliora il tasso di rinnovamento cellulare della pelle.
  • Aiuta ad alleviare i sintomi di artrite o reumatismi.

Inoltre, va notato che la curcuma concentra al suo interno una dose significativa di vitamina C. Per questo è in grado di aiutare a ridurre l’incidenza di molte patologie respiratorie, soprattutto di natura infettiva. Secondo uno studio pubblicato su Nutrients, questo micronutriente è fondamentale per garantire il corretto funzionamento del sistema immunitario.

La curcuma durante la gravidanza per prevenire i dolori di stomaco

Man mano che il feto si sviluppa, il disagio di tipo stomaco diventa più regolare. Ciò è dovuto al fatto che il bambino produce una leggera pressione su alcuni organi del corpo, che può generare situazioni di reflusso o acidità. Tuttavia, questi possono essere combattuti attraverso la dieta.

Uno dei migliori condimenti per mitigare i problemi digestivi è la curcuma. Ciò è dovuto al suo elevato potere antinfiammatorio, che riduce la pressione interna e diminuisce l’incidenza del reflusso. La sua inclusione nella dieta delle donne in gravidanza potrebbe generare diversi benefici in tal senso.

La maggior parte di questi effetti positivi della curcuma sono dovuti alla presenza di un fitonutriente al suo interno, la curcumina. Ciò è dimostrato da una ricerca pubblicata su Critical Reviews in Food Science and Nutrition . Questo elemento è stato associato a una diminuzione dell’incidenza di alcuni tipi di cancro.

La curcuma e i suoi effetti sullo sviluppo del bambino

Va notato che i continui processi infiammatori nel corpo materno possono influenzare il corretto sviluppo del bambino. È più probabile che in questo contesto il feto finisca per sviluppare autismo, iperattività o altri disturbi neurologici.

Per questo motivo, la curcuma potrebbe anche essere molto utile per prevenire problemi di salute nel feto. Aiutando a livellare l’infiammazione sistemica, questa spezia potrebbe contribuire a garantire una corretta gravidanza, favorendo il buon funzionamento del bambino a livello neurologico dopo il parto.

Controindicazioni in gravidanza

La curcuma è una spezia culinaria molto sicura. Dovrebbe essere limitato durante la gravidanza solo in quelle donne che hanno precedentemente avuto reazioni allergiche ad esso. La maggior parte di loro di solito si presenta con eruzioni cutanee o mal di testa dopo aver consumato il condimento.

Bisogna tenere conto, però, che una quantità eccessiva di curcuma potrebbe generare un certo disagio digestivo dovuto all’irritazione. Stimola la produzione di acidi gastrici, che causa problemi in alcune persone. Inoltre, le donne in gravidanza con problemi di coagulazione o di fegato dovrebbero evitarne l’assunzione.

La curcuma, una spezia benefica in gravidanza

Come avete visto, la curcuma è una spezia culinaria in grado di apportare numerosi benefici durante la gravidanza, sia per la madre che per il feto. Nella maggior parte dei casi può essere inserito nella dieta senza alcun problema, e se ne consiglia la regolare presenza.

Ora, è importante garantire che la dieta sia equilibrata e varia per sperimentare tutti gli effetti positivi di cui abbiamo parlato. Sarà inoltre necessario mantenere un certo grado di attività fisica, per quanto possibile, per garantire che il feto si sviluppi in modo ottimale.

Potrebbe interessarti ...
4 efficaci rimedi contro la psoriasi
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
4 efficaci rimedi contro la psoriasi

La psoriasi è una malattia che provoca la formazione di squame sulla pelle di chi ne è affetto. In questo articolo presentiamo 4 rimedi contro la p...