Troppa televisione fa male ai bambini, lo dice l’OMS

2 Luglio 2019
Troppa televisione fa male ai bambini, sia a livello fisico che cognitivo. Lo dice l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Oggigiorno, i bambini iniziano a utilizzare i telefoni cellulari, i tablet o altri dispositivi elettronici fin dalla più tenera età. Ma bisogna sapere che troppa televisione fa male ai bambini, dato che può avere un impatto negativo sulla loro salute fisica e sulle loro capacità cognitive. Per questo motivo, è importante porre dei limiti al suo utilizzo.

Il tempo passato davanti alla televisione

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha redatto nel 2019 il documento “Linee guida sull’attività fisica, il comportamento sedentario e il riposo notturno”. Nel testo sono descritte le linee guida sui tempi di esposizione dei bambini alla televisione.

Per i bambini più piccoli, l’OMS ha delle posizioni chiare. Si raccomanda di non far guardare la televisione ai bambini al di sotto di un anno di età. Per quanto riguarda i bambini in età compresa tra uno e quattro anni, non si deve superare un’ora al giorno.

Neonato guarda la televisione

Inoltre, il documento invita i genitori a controllare il contenuto dei programmi che i loro bambini guardano e preferire una programmazione di qualità che abbia uno scopo educativo. È importante che i genitori spieghino ai figli il contenuto di quello che stanno guardando.

Troppa televisione fa male ai bambini: ecco come

L’uso eccessivo della televisione ha vari effetti effetti sul fisico del bambino.

Da un lato, i bambini diventano più sedentari, un problema che sta diventando sempre più preoccupante in quanto costituisce un elevato fattore di rischio per obesità infantile.

L’OMS definisce il “sedentary screen time” come il tempo che si passa passivamente a guardare la televisione, il computer, i cellulari, ecc.. Chiarisce però, che questa definizione non riguarda i videogiochi in cui è richiesta un’attività di movimento.

Da l’altro, sono stati riscontrai dei problemi fisici in aree specifiche del corpo:

  • Se il bambino ha mal di testa e secchezza oculare, possono essere causati dal fatto di aver fissato uno schermo per lunghi periodi di tempo.
  • Tenere lo sguardo basso per molto tempo, può causare dolori alla schiena o al collo.
  • Se il bambino lamenta di avere dei dolori alle mani, possono essere causati dai movimenti ripetitivi delle dita dovuti al tempo passato giocando con il cellulare o le console.

Consigli per un uso sano delle tecnologie da parte dei bambini

  • Incoraggiate i bambini ad essere più attivi. Lo scopo è far comprendere che l’attività fisica fa parte della vita quotidiana e che può diventare uno stile di vita. Approfittate di quei videogiochi che richiedono un’attività fisica in modo che il tempo trascorso davanti allo schermo sia attivo e non passivo.
Bambina che guarda la televisione per molto tempo

  • Regolamentate il tempo di permanenza davanti allo schermo. Anche se vostro figlio non gradirà le regole relative all’uso della televisione, del cellulare o del computer, questo vi permetterà di trovare il giusto equilibrio tra il tempo passato davanti allo schermo e le altre attività.
  • Invitate i bambini a mantenere una buona postura. Ad esempio, a tenere il telefono all’altezza degli occhi e a fare delle pause ogni trenta minuti. Questo migliorerà la loro postura.

La tecnologia è solo uno strumento. Per far studiare insieme i bambini e motivarli, l’insegnante è più importante.

-Bill Gates-

Non bisogna vietare totalmente l’uso di telefoni, computer o altri dispositivi. Si tratta di fare un uso consapevole del tempo passato davanti allo schermo. Bisogna ridurre il tempo passivo, fare attenzione a mantenere una buona postura e, soprattutto, praticare un’attività fisica.

  • World Health Organization. (‎2019)‎. Guidelines on physical activity, sedentary behaviour and sleep for children under 5 years of age. World Health Organization. http://www.who.int/iris/handle/10665/311664. Licencia: CC BY-NC-SA 3.0 IGO