Essere mamma, l’artigiana della vita

19 Febbraio 2019
Essere mamma significa costruire e plasmare la vita con le proprie mani, creando una persona del futuro.

Essere mamma significa, evidentemente, essere un’artigiana della vita. Senza alcun tipo di destrezza manuale o talento particolare, le madri sono in grado di realizzare qualcosa di fantastico: la vita umana. Come una specie di “ceramiste” del futuro, a partire di un po’ di materia, riescono a plasmare ciò che nessun altro è in grado di fare.

Certo, non esistono solo vantaggi derivanti dall’essere mamma, anzi. Dai cambiamenti fisici e ormonali della gravidanza, fino ai dolori del parto. Senza scordare le preoccupazioni, quell’ansia che non cesserà mai, le notti insonni, biberon e pannolini, per poi veder volare via la propria creazione. Il significato di tutto ciò è immenso e infinito come la vita dell’uomo.

Essere mamma significa essere artigiana della vita

Con la tenerezza delle loro mani e l’amore del loro cuore, le mamme si sforzano per dare forma a questa meravigliose creazione. Queste artigiane fanno tutto il possibile per proteggere, sostenere e curare qualcosa di molto prezioso e, allo stesso tempo, fragilissimo. Ma che, con il tempo, cambierà e crescerà fin oltre ogni aspettativa.

Essere mamma significa essere un’artigiana della vita che utilizza solo i migliori materiali e strumenti, in modo per creare un qualcosa di duraturo, forte, resistente a tutto. In modo che possa sopportare ogni colpo che gli darà la vita. Queste ceramiste dell’amore cercano di realizzare un pezzo unico e speciale, completamente diverso da tutti gli altri.

Essere mamma significa dare la vita

Con amore, pazienza e delicatezza, il risultato sarà un artefatto piccolo, dolce e amorevole. Ma subito arriva una nuova sfida: occorrerà riempire di contenuti quel prodotto che è stato appena dato alla luce. Cosa bisognerà mettere, cos’altro occorrerà tenere fuori?

Non ci si deve sorprendere se, a volte, questo piccolo manufatto prende una forma indesiderata. Quante volte l’artista perde la pazienza e ha voglia di rompere tutto, quando si accorge che potrebbe forgiare un’opera più grande e migliore? Ma non bisogna mai essere impazienti con il risultato, è più giusto godersi ogni attimo, ogni secondo di questa creazione.

Essere mamma significa, in breve, dare la vita e poi formare una nuova persona. Non è niente di più o niente di meno che costruire personalità, all’ombra della bandiera del futuro ma sempre con il presente negli occhi. E scegliere di investire e rischiare sul miglior mercato possibile: quello dell’amore.

Essere mamma e la responsabilità di trasmettere valori

Una volta fatto l’involucro, occorre pensare al suo interno. Pazienza e perseveranza, convinzioni, amore e dolcezza, audacia, sogni e illusioni, valori e buone maniere… Questi e molti altri elementi possono concorrere a diventare parte di quell’adulto che sarà.

Ebbene i bambini, fin dal loro primo giorno di vita, vengono plasmati dai loro genitori. Come piccole navi di legno, vengono intagliate da padri e madri, adagiate sull’acqua per galleggiare con dolcezza e poi rifornite con tutto ciò che servirà per affrontare il lungo viaggio della vita. Con ampie vele per catturare i venti favorevoli, una bussola per non perdere la rotta e murate alte per difendersi dagli scrosci delle onde.

Caricare di sentimenti negativi questa imbarcazione è del tutto deleterio. Solo con un atteggiamento positivo e assertivo favorirete un tragitto tranquillo, sereno e più consapevole.

Se il bambino percepisce che siete insoddisfatte, frustrate e impazienti, questi atteggiamenti pessimistici segneranno ciò che volete plasmare, per sempre. Non dimenticate che nulla di buono può essere fatto senza o con poco amore.

I frutti più buoni nascono dall’albero dell’amore.

Rimuovete dalla stiva ciò che è inutile e pericoloso. Date importanza alle migliori risorse che serviranno per forgiare un coraggioso guerriero, in grado di affrontare il proprio futuro. Dipingete le assi di questa nave con i colori più belli, ma solo dopo esservi assicurate di aver caricato dentro le cose più importanti.

Donna dà il petto a neonato

Essere mamma, la staffetta della vita

Non dimenticate di lasciare qualcosa di voi, all’interno di vostro figlio. Essere mamma significa forgiare persone buone, serene, capaci di usare le migliori armi per affrontare la vita. Preparate i vostri ragazzi ad avere una prospettiva del futuro, stimolando e prevedendo possibili destinazioni e rotte. Lasciate il meglio di voi, dentro queste piccole navi.

Fate prevalere il bene, evidenziate ogni qualità e bontà. Usate la luce e il colore, in questo momento così fantastico della vostra vita e che solo pochi sono in grado di comprendere. Non smettete di levigare e lucidare le piccole cose da migliorare. Limate la chiglia a fondo e staccate via tutto ciò che potrebbe rallentare o deviare la rotta.

Non pensate che state perdendo tempo, non pensare che sia inutile o vano. Niente è più lontano dalla realtà. Quando si tratta di dare forma alla vita, allevare un bambino, nulla è mai “troppo tardi”. La vostra dedizione e impegno sono evidenti nel risultato finale di un lavoro che non ammette pause. Complimenti mamme, avete fatto un ottimo lavoro. Guardate come naviga sicura e bella, quella piccola barca, con la prua dritta verso il sole!